Madonna censurata da Youtube: il nuovo video è troppo hot

By on marzo 27, 2012

text-align: justify”>girls gone wild madonnaE’ passato solo un giorno dal debutto mondiale dell’ultima fatica lavorativa di Madonna MDNA (già primo in classifica in quaranta Paesi fra cui gli Stati Uniti, la Francia e l’Italia) ma le polemiche continuano a non abbandonarla. Dopo il mezzo flop del singolo di lancio Give me all your luvin, l’accusa di aver copiato la copertina dell’album dall’artista semi sconosciuto Sergio Lagos, il boicottaggio promosso dai russi omosessuali in occasione della sua tappa di Pietroburgo, i guai non sono certo finiti per la Regina del pop: il suo ultimo video Girl Gone Wild è stato censurato da Youtube per il suo contenuto altamente erotico e dissacrante. Il videoclip, girato in bianco e nero, mostra numerosi baci saffici e omosessuali, estremismi e messaggi di propaganda forti e ambigui che hanno spinto i gestori del sito alla censura, intimando la star internazionale a elaborare una versione più soft e meno aggressiva da mandare sul web. Lo scandalo, le polemiche, la censura sono il punto forte per qualsiasi artista per riuscire a farsi notare e in questo Madonna è un’esperta: nessuna cantante era riuscita a sfruttare la propaganda e il boom mediatico come lei per farne il suo cavallo di battaglia (pensiamo alla crocifissione sulla croce di swarovski nel 2006 per il suo Confession Tour, alla scomunica da parte del Vaticano per la sua Like a Prayer, la censura del videoclip American Life) non permettendo a nessuno di sottrarle il trono faticosamente conquistato.

Anche la stessa Lady Gaga (o Lady Who come è stata ribattezzata da Lady Ciccone) ha subìto un ridimensionamento d’immagine per il grande ritorno della regina sotto i riflettori, dapprima con la mastodontica esibizione al Super Bowl seguita da quasi 114 milioni di Americani e poi dalla pubblicazione ieri di MDNA. Che la proposta di censura di Girls gone Wild non nuoci a Madonna ma che continui a regalare alla popstar ancora più visibilità e notorietà?

madonna-mdna-cover

Sicuramente si, ma d’altronde Madonna è Madonna ed è giusto aspettarsi da lei uno sfruttamento continuo delle critiche e delle accuse che l’hanno sempre accompagnata nella sua carriera. Intanto l’ex moglie di Guy Richie si gode il successo di MDNA in attesa dell’inizio del suo nuovo tour che conterà tre tappe italiane (Firenze, Roma e Milano) e che ha già registrato il tutto esaurito in tutti i Paesi del mondo in cui è stato proposto.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *