Massimo Giletti gestisce bene “L’Arena”, gongola per il successo e conduce lo Speciale Mino Reitano

By on marzo 14, 2012
Massimo Giletti Domenica In L'Arena

text-align: center;”>Massimo Giletti Domenica In L'Arena

Per alcuni è cerchiobottista per altri è superpartes. Per alcuni è bravo per altri è sopravvalutato. Giletti divide, c’è chi lo ama e chi lo odia. Ma il dato oggettivo è che l’Arena è cresciuta con Massimo Giletti e Massimo Giletti è cresciuto con l’Arena. Sono passati otto anni e il tempo a sua disposizione è aumentato di anno in anno, dai trenta minuti iniziali alle due ore e mezza attuali. In sostanza si è quintuplicato soprattutto grazie agli ascolti sempre elevati. Ha battuto la Perego, la De Filippi, la D’Urso, Brachino, ogni tipo di competior.

Quest’anno per l’Arena sembra arrivato il momento della svolta. Ha (quasi) abbandonato la cronaca nera,  pur avendo “acquistato” Ilenia Petracalvina da l’Italia sul due, si è concentrata di più sull’attualità in senso stretto ed ha aperto alla politica. La svolta è proprio qui: la politica su Raiuno alle due di pomeriggio. Complice la caduta di Berlusconi e l’avvento di un governo tecnico, l’Arena si è sentita più “libera”. 

massimo-giletti-casual

Giletti ha capito il clima e lo ha cavalcato da buon professionista. I politici in studio, qualche mini-inchiesta e qualche denuncia hanno fatto sentire il cambiamento. Klaus Davi, solitamente malvestito, gli fa da spalla. Fa il baston contrario, fa l’antipatico e ci riesce bene. Il pubblico parlante è lì per rappresentare il popolo, per raccontare il sentire comune o per portare testimonianze. Gli ospiti che negli passati erano spesso gli stessi, quest’anno cambiano di più. Ospitano per esempio economisti spesso presenti a “Ballarò”(Kostoris, Vaciago) e puntano di più sull’ironia mandando filmati di Crozza o della Littizzetto o provandoci in casa con l’artigianale Gianni Ippoiliti. Ha dato in esclusiva la lista dei cantanti in gara a Sanremo, ha ospitato Villaggio lasciandolo parlare liberamente di Dio. I segni del cambiamento dicevo.

Se un programma funziona è a rischio plagio, vedi Brachino a Domenica Cinque o Paragone che ha reso la sua “L’ultima parola” molto simile al programma della domenica pomeriggio. Certo esistevano i talk anche prima, quando Giletti in primo piano dice la sua spesso ricorda il “dammi la quattro” di Gianfranco Funari. Gli ascolti sono in crescita, spesso supera i 5 milioni. Giletti e la sua Arena sembrano molto più telegenici delle prime serate di Vespa e pronti per lo sbarco in prime time. Intanto in  prima serata il conduttore torinese ci arriva con uno speciale dedicato a Mino Reitano.

Il programma inizialmente previsto la settimana successiva al festival andrà in onda domenica 25 Marzo su Raiuno. Una serata dedicata ad un artista molto amato della musica popolare italiana. Oltre alla moglie Patrizia, a celebrare Mino Reitano ci saranno Gianni Morandi, Massimo Ranieri e Gigi D’Alessio.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *