Mediaset, tagli ai costi ma niente licenziamenti. Parola di Piersilvio Berlusconi

By on marzo 22, 2012
Berlusconi e Confalonieri sul futuro di Mediaset

text-align: justify”>Berlusconi e Confalonieri sul futuro di MediasetCi sono due anime dentro il colosso Mediaset? A giudicare dai due interventi a stretto giro di posta sul destino della più importante azienda televisiva privata del nostro paese, tra Fedele Confalonieri e Piersilvio Berlusconi c’è una diversa sensibilità: mentre il primo non ha escluso il ridimensionamento dell’organico, alla luce degli scenari sempre più bui di una recessione economica a 360 gradi, il numero 2 di Mediaset ha voluto rassicurare chi lavora nell’azienda, precisando che (nonostante l’innegabile difficoltà del momento) nessuno rischierà il posto di lavoro. Cosa penserà il Cavaliere, vero ago della bilancia del Biscione? E’ probabile che quella di Piersilvio sia la linea ufficiale della famiglia, da sempre orgogliosa delle garanzie occupazionali offerte e mantenute ai propri lavoratori, tanto da trasformare questa materia in slogan elettorali per le campagne politico mediatiche dell’ex Premier. Adesso che è difficile tenere testa alla crisi, si tratta di decidere dove reperire le risorse, o meglio in che direzione operare tagli e risparmi di spesa.

piersilvio-berlusconi-futuro-di-mediaset

E’ toccato a Fedele Confalonieri giocare il ruolo del “profeta di sventure”, annunciando il possibile ricorso a riduzioni del personale, ipotesi finora mai prospettata dalle parti di Cologno Monzese: qualora dovessero continuare a calare gli introiti pubblicitari (tema sul quale Confalonieri chiede un intervento legislativo, per arginare l’ascesa di Google), unica arma a disposizione per contrastare la crisi in atto, una parte dei livelli occupazionali potrebbe esser messa in discussione. Pessimismo non condiviso da Berlusconi jr, pronto a garantire che “a Mediaset razionalizziamo, ma i dipendenti non li tocchiamo, con buona pace del Presidente del gruppo. Lo spettro dei licenziamenti sembra per il momento allontanato, anche perchè i segnali positivi (tra tutti i numeri in costante crescita del settore digitale terrestre) non mancano e la quota di mercato televisivo resterà inalterata: l’eventualità che si svolga a breve il “Beauty Contest”, cioè sulle frequenze occupate da Mediaset, risulta oggi più che mai remota, essendo ben altre le priorità del Governo Monti.

Intanto Silvio Berlusconi, defilato dalla contesa politica, si mostra attento all’economia familiare, avendo già sottoscritto l’acquisto di un’altra abitazione di tutto rispetto: si tratterebbe, stando alle indiscrezioni del quotidiano Il Giorno, della villa di Torno finora appartenuta all’amico-socio Marcello Dell’Utri. La nuova maestosa residenza, situata nei pressi del Lago di Como, risponderebbe alle esigenze dell’ ex Presidente del Consiglio, attratto sia dalla collocazione logistica che dall’eleganza dei locali, con in più la fiducia per lo storico collaboratore e “ispiratore” politico.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *