Panariello non esiste: il live della prima puntata

By on marzo 5, 2012

text-align: justify”>panariello zilliStasera il grande ritorno in prima serata del comico toscano Giorgio Panariello e del suo show Panariello non esiste insieme alla cantante Nina Zilli (fanno parte del cast anche il trombettista jazz Fabrizio Bosso, il coreografo Bill Godson già visto al Chiambretti Night, l’illusionista Gaetano Triggiano e il direttore d’orchestra Franco Micalizzi) . Dopo il flop del Festival di Sanremo 2006 Panariello ci riprova proponendo un varietà sulla falsa riga di Fiorello (anche lui aveva proposto il suo Più grande spettacolo dopo il week-end di lunedì sera) in cui riproporrà molti dei personaggi che lo hanno reso celebre e puntando su numerosi ospiti internazionali che interverranno durante la puntata. Gli ospiti sono stati selezionati in base al tema della puntata precedentemente prestabilito e stasera tocca a Tiziano Ferro, il campione di rugby Sergio Parisse, il cantante americano James Taylor, Vincenzo Salemme, Micaela Ramazzotti (ora nelle sale cinematografiche con l’ultimo lavboro di Carlo Verdone Posti in piedi in paradiso) e pare Salvo Sottile. Riuscirà il nostro Giorgino a conquistarsi la stima del pubblico e il rispetto della critica con questo suo nuovo show? Scopriamolo insieme seguendo il nostro liveblogging qui sotto

panariello-1

21.23: Sulle note del jazzista Fabrizio Bosso e con una parata di mantidi religiose giganti e soubrettes degne del Moulin Rouge si apre Panariello non esiste. Entra Giorgio Panariello che canticchia un motivetto di introduzione nel quale dà il benvenuto al pubblico e ringrazia il corpo di ballo.

21.26: Panariello si rivolge al pubblico ringraziandolo per il calore e in particolare a Silvio Berlusconi che viene tranquillizzato: nessuna battuta sarà rivolta a lui e potrà quindi godersi lo spettacolo in pace. “Torna Silvio!Noi comici non riusciamo a vivere senza di te” ironizza il comico.

21.29: Panariello parte con un monologo sui problemi legati alla crisi e la difficoltà di far ridere la gente.  “Ma gli italiani sono dei comici nati. Fanno ridere naturalmente” afferma il conduttore.

21.33: In previsione della prossima fine del mondo presagita dai Maya il comico toscano ironizza dicendo di non avere paura dello spreed e di aprire tutti i mutui possibili e immaginabili. “Ma la verità è che ai Maya gli era finito il calendario!“. Poi Panariello si rivolge alla Merkel dicendo che in veste di cancelliera dovrebbere fare qualcosa: cancellare il debito.

21.39:Perché non affittare i monumenti italiani” provoca Giorgino parlando dei numerosissimi scatti fotografici delle coppiette sposate desiderose di farsi immortalare davanti alle opere d’arte più belle del nostro Paese. “Rispetto per l’Italia” afferma accompagnato dagli applausi in studio che salutano questo suo primo intervento.

21.41: entra Nina Zilli, splendida che canta “Anna e Marco” di Lucio Dalla insieme a Panariello.

21.42: applauso ripetuto e commosso a Lucio Dalla. “Adesso può dar luce al pubblico” dice Panariello.

21.44: Panariello scherza con la sua valletta ironizzando sulla sua altezza un po’ minuta. Dopo l’uscita di scena della Zilli, il conduttore parla del made in Italy e di Milano, patria delle più grandi maisons italiane e delle tendenze che dettano legge agli italiani: “poi Monti dice tutti in verde e tutti vanno al verde!

21.51: parte la musica di accompagnamento di Super Quark e il documentario che spiega l’evoluzione umana: dalla scimmia all’uomo Vogue in tutte le sue sfaccettature e stravaganze dettate dal mondo della moda. Panariello non poteva non adeguarsi e fa sfoggio in studio di un abito stravagante con tanto di gonnellino scozzese, copricapo tricolore, occhiali da sole e calzettoni neri.

22.01: Finita la pausa pubblicitaria torniamo in studio con un balletto in bianco e nero che ricorda gli antichi mimi e Pierrot. Il corpo di ballo si lancia palle di mondo ed entrano Sarkosy (Panariello) accompagnato dalla Merkel (Vincenzo Salemme). Ma ecco affacciarsi dal balcone un uomo: “E’ Obama?“, no è Carlo Conti. Intanto Salemme-Merkel pone sotto dettatura a Sarkosy-Panariello una lettera al presidente greco.

22.08: Merkel-Salemme tira fuori dai pantaloni una farfalla (un vago riecheggio di quella tatuata sul fianco di Belen?). La lettera è conclusa e i due ministri si allontanano ribadendo come prossima missione il salvataggio del Portogallo.

22.17: Torniamo in studio e il presentatore affronta il problema della celebrità menzionando programmi come C’è posta per te o Ballando con le stelle e passando per il settimanale Chi? che parla di personaggi provenienti da talent e reality show che Panariello ignora affermando che il comune denominatore fra i diversi nomi è Emilio Fede.

22.20: Panariello parla dell’incontro con un bimbo per strada che ignora chi sia e dice che una volta entrati in televisione si diventa tutti uguali. Da una televisione di cartone entra in studio Tiziano Ferro che canta Non me lo so spiegare.

22.26: Tiziano termina la canzone ed esce di scena sotto scroscianti applausi. Panariello riprende il timone e introduce un personaggio che rappresenta il futuro: una soubrette provocante e sexy entra con uno stacchetto musicale per portare una sedia. Poco dopo il comico toscano parla di come pensa ai suoi personaggi e da dove nascano.

22.34: Panariello ci propone un nuovo personaggio che si siede su quella sedia: si chiama Silvano (“o come dicono in Toscana, Sirvano”) ed è il prototipo dell’italiano nullafacente e perditempo che passa le giornate al bar a oziare, bere l’amaro e scrutare il mondo dietro i suoi occhiali scuri.

22.43: Pubblicità terminata e Panariello riattacca con un intervento polemico anche verso la Costa Concordia: “Tutto per una moldava!“. Si parla della cronaca, delle infezioni, di Avetrana con l’appello di lasciar ormai in pace la piccola Sarah Scazzi.

22.52: Terminato il monologo il sipario si apre e assistiamo a un colorato balletto coreografato con acrobati che sollevano Panariello a ritmo di musica e trombe. Canta Nina Zilli.

22.55: Entra in studio un ballerino provetto dalla parrucca riccia scura e con occhiali da sole: è Winsgi (altro personaggio frutto della fantasia di Panariello) ,insegnante di ballo portoghese. La Zilli lo intrattiene mettendo alla prova la sua conoscenza della lingua portoghese purtroppo senza riuscirci. L’incontenibile coreografo tenta di insegnare al pubblico presente in studio il brillante balletto del coccodrillo.

23.05: Panariello parla dei bambini e dei vanti che danno ai genitori, ironizzando anche su improbabili nomi scelti per loro (primo fra tutti Nathan Falco).

23.11: Sale sul palco l’attrice Micaela Ramazzotti, ora al cinema con l’ultimo lavoro di Verdone. La ragazza e Panariello chiacchierano sulle tragedie presenti nei cartoni animati Disney. I due leggono la fiaba di Hansel e Gretel in presenza dell’avvocato Taormina. 

23.19: La Ramazzotti e Taormina escono di scena. Panariello prende in mano un pallone ovale chiedendosene la funzione. Entra in studio il campione di rugby Sergio Parisse.

23.22: Invadono lo studio giovani dottori clown che portano divertimento e applausi fra il pubblico. Si pubblicizza l’aiuto di bambini malati e dell’accoglienza che gli è riservata per cercare di regalare un sorriso fra le pene della malattia.

23.28: Entra James Taylor che intona una canzone soft sull’amicizia e il rispetto reciproco.

23.37: Il sipario è chiuso e Panariello richiama Tiziano Ferro sul palco. I due cantano l’intramontabile My way. Tiziano Ferro rivolge un saluto alla Pausini vista la vittima di un addetto ai lavori durante l’allestimento del palco dove si sarebbe esibita. Il cantante canta L’ultima notte al mondo.

23.50: Terminata la toccante performance di Tiziano Ferro Panariello porta avanti il tema dei delinquenti che fanno carriera.

23.53: Sulle note di Psycho entra Salvo Sottile che lancia la sua nuova trasmissione: Italia’s got killer il cui aspirante concorrente è proprio Panariello. Avanti un altro: entra Scream di Scary Movie (sempre Panariello). Ora è il turno di Hannibal Lecter super affamato che afferma che il “Dolce forno” era il suo gioco preferito della sua infanzia

0.04: Finita la pubblicità i ballerini e acrobati improvvisano una coreografia di ladri incalliti e non ancora assicurati alla giustizia. Panariello, affiancato dalla Ramazzotti, fa i complimenti a Carlo Verdone e al suo film di cui lancia una scena.

0.09: Nina Zilli canta Per sempre, brano presentato a Sanremo.

0.13: Panariello si prepara a concludere il debutto del suo nuovo show e propone delle battute divertenti scritte dagli autori ma scartate dalla diretta. Il comico e la Zilli canticchiato un motivetto di congedo e ringraziamento per la serata. Fine della puntata.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *