Piersilvio Berlusconi sul Grande Fratello: “Probabilmente, ha bisogno di riposare”

By on marzo 12, 2012
Piersilvio Berlusconi

text-align: center;”>Piersilvio Berlusconi

Gli ascolti del Grande Fratello 12 continuano ad afflosciarsi come un souffle mal riuscito e i dati Auditel di ieri sera lo confermano: la ventunesima puntata nella nuova collocazione domenicale ha totalizzato solo il 15.34% di share, cioè poco più di 3 milioni di telespettatori. A cosa è dovuta quest’emorragia di pubblico? Anche Piersilvio Berlusconi ha detto la sua, in una lunga intervista sulle pagine de Il Messaggero sul rapporto tra i programmi Mediaset e la qualità: “Sta vivendo una stagione particolare per vari fattori, a cominciare dalla scelta del cast. Probabilmente, ha bisogno di riposare, ma il reality resterà uno dei generi della tv generalista”.

Secondo il vicepresidente esecutivo di Mediaset il Grande Fratello ha quindi bisogno di stare in panchina per un po’ di tempo per potersi rigenerare e tornare ad occupare il ruolo di spicco che prima occupava nella tv generalista.

cristina-parodi-intervista-pier-silvio-berlusconi

Nelle dichiarazioni troviamo anche una critica velata –ma non troppo- al cast di quest’edizione: la conduttrice del GF12 Alessia Marcuzzi qualche mese fa aveva detto a Tv Sorrisi e Canzoni di non essersi mai preoccupata seriamente per il calo di ascolti perché “le persone da casa hanno bisogno di tempo per affezionarsi ai ragazzi”.

Ma evidentemente ti sbagliavi, cara Alessia, perché nemmeno la Gialappa’s si è affezionata al nuovo cast e se non ci fossero state le vecchie glorie a fornirgli nuovo materiale per il loro Mai Dire Grande Fratello, probabilmente il trio più irriverente di Mediaset avrebbe preferito dedicarsi ad altro. Sempre in tema flop, Piersilvio Berlusconi ha cercato la spiegazione ad altri esperimenti poco riusciti sulle reti Mediaset:

C’è più concorrenza che porta frammentazione e, con tanti canali, l’alternativa è secca, non si può galleggiare. Se un prodotto è sbagliato, non passa. Ma nonostante le nuove tecnologie, la platea, anche quella giovane, continua a crescere e in nessun paese le grandi reti generaliste hanno tenuto come in Italia.”.

Il vicepresidente Mediaset difende a spada tratta la tv italiana rimarcando come la sua qualità sia unica e di altissimo livello e ci tiene a sottolineare i successi ottenuti investendo in programmi come i preserali e nello show del lunedì sera Panariello non esiste. Di certo dopo la finale del primo aprile del Grande Fratello 12, il livello qualitativo di Canale5 aumenterà notevolmente.

About Marinella Aiello

Nasce nel 1986 a Praia a Mare in provincia di Cosenza. Dopo essersi laureata in scienze della comunicazione decide di proseguire i suoi studi diventando dottoressa magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso l’Uniroma3. La televisione è una delle sue passioni più grandi, insieme ai social network e alle serie tv americane. È diplomata in danza moderna e si occupa di organizzazioine di eventi.

One Comment

  1. lillyna

    marzo 13, 2012 at 14:56

    Il gf non ha stancato,datemi retta,rispetto alle altre edizioni sono stati selezionati concorrenti troppo piccoli e scialbi,gente che mira a sfondare ,che sta facendo uno sforzo a stare dentro,e non pensa al gioco.Basta fare selezioni migliori utilizzando anche uno psicologo come Cavallo per capire chi avete davanti. Poi da sempre,una edizione va bene e una male!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *