Premio Tv 2012: Daniele Piombi sulla tv di oggi e i grandi esclusi dalla gara

By on marzo 11, 2012

text-align: justify”>daniele piombi premio tvOrmai mancano poche ore dalla diretta della 52esima edizione del Premio Regia Televisiva ma le polemiche non si acquietano, a cominciare dai grandi programmi esclusi dalla competizione e dai personaggi che non saranno presenti all’Ariston stasera, primi fra tutti Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi. Sembra che la loro ultima edizione del Festival di Sanremo non sia decollata né per il pubblico né per l’Accademia tanto da non rientrare fra le prime dieci posizioni in lizza per la vittoria. L’anno scorso il patron della manifestazione Daniele Piombi aveva dichiarato che la televisione di oggi è una vera e propria delusione: “la tv non fa più programmi di qualità, vincono da dieci anni sempre gli stessi e non c’è più novità. Alla fine vincono le trasmissioni meno brutte” e aveva  conclude dicendo che : “la tv non deve guardare all’Auditel e allo share ma ai programmi di qualità che una volta erano premiati dai critici televisivi”. A distanza di un anno,a Lanostratv, il noto conduttore (ormai settantottenne ma ancora grande istituzione e professionista del piccolo schermo) ci conferma che molti programmi continuano ad essere premiati ogni anno “come Striscia la notizia: esiste da ventiquattro anni e Ricci da ventiquattro anni ha sempre vinto perché il pubblico e la critica credono nel  prodotto“.

Gli abbiamo chiesto cosa pensa riguardo alla mancata partecipazione di programmi come Xfactor (che dal trasferimento su Sky ha ritrovato quella qualità e cura di cui era ormai sprovvisto in Rai), Masterchef (seguitissimo dai giovani e ottimo esperimento di quest’anno di programmazione) o G day (lo show preserale di Geppi Cucciari in onda su La7)  e il patron Piombi ha ricordato la vittoria di Xfactor nelle precedenti edizioni del premio, la mancata partecipazione di Masterchef per via della posizione di votazione (è infatti arrivato quattordicesimo) e il mancato premio al G day sopperito a quello di miglior personaggio femminile dell’anno alla sua conduttrice. Cosa avrà detto Daniele Piombi in merito alla conduzione de Le Iene di giovedì scorso da parte di Pippo Baudo, suo stimato collega nonché amico?

daniele-piombi

Piombi risponde: “purtroppo non l’ho visto perché ero uscito quella sera ma sono stato colpito dall’analisi di Aldo Grasso che ha affermato che Pippo è meglio di Brignano e Gassman messi insieme“. Sicuramente certi personaggi televisivi del calibro di Pippo Baudo farebbero meglio a riconoscere i propri limiti e cercare di rendere la tv sempre migliore grazie alla loro esperienza e professionalità evitando protagonismi inutili ed eccessivi : in questo Daniele Piombi, con il suo prestigioso premio, si appresta a monitorare di anno in anno i gusti degli italiani sperando di raggiungere quella qualità e intelligenza televisiva che si avvista solo sporadicamente come un raggio di sole durante la pioggia scrosciante.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *