Pupo a Panorama: “Vi racconto cosa successe a Sanremo”

By on

text-align: center”>Pupo a Panorama racconta la verità su Sanremo 2010

Quella tra Valerio Scanu e Pupo è una polemica senza fine. Pupo ritorna ancora una volta sulla questione e conferma la tesi portata avanti fino a oggi. Invia una lettera al settimanale Panorama in cui decide di racconatare cosa successe la settimana del Festival di Sanremo 2010 che vide poi la vittoria di Valerio Scanu con Per tutte le volte che. “Alla serata del venerdì, quella degli ospiti: noi cantammo Italia amore mio con Marcello Lippi. Scanu coinvolse Alessandra Amoroso in un bellissimo duetto nel brano Per tutte le volte. E qui ci fu la prima grande sorpresa: noi ottenemmo 141.384 voti, Scanu e Amoroso 110.029. Impronosticabile! I due, forti delle loro immense community di innumerevoli giovani fan pronti a votarli, ci erano dietro e non di poco. Quel venerdì eravamo tranquilli, contenti di avere diviso l’Italia tra chi ci odiava e chi ci amava. Ma non avevamo quei dati, se li avessimo conosciuti saremmo stati certi di vincere.” Gigi Rancillo pubblica su L’Avvenire le classifiche dei voti del Festival.  “Dopo la prima fase, la classifica era questa: noi primi con 212.482 voti, Scanu secondo con 135.888 voti, Mengoni terzo con 80.287 voti. Noi non conoscevamo il numero dei voti, altrimenti avremmo stappato lo champagne per i quasi 80 mila voti di differenza tra noi e il secondo. A questo punto si apre la seconda fase di voto per i primi tre: dalle 23.39 fino alle 00.32.  La regola prevedeva 6 voti da telefono fisso e 6 da mobile. Nella seconda sessione di voto, il nostro trio prese solo 1.384 voti mentre Scanu ne raccolse 96.517 che gli fecero vincere Sanremo.”

 

pupo-filiberto-canonici

“Oltre 95 mila voti in più di noi. E pensate che i nostri 1.384 voti, con 12 voti disponibili per persona, significano il voto di un centinaio di persone. Cifra che sicuramente superiamo se contiamo i miei parenti, quelli di Emanuele Filiberto e quelli di Luca Canonici. È come se una squadra di calcio che domina il primo tempo perdesse 20 a 1 nel secondo. Un’anomalia.”   Su Valerio Scanu dice: Non ce l’ho con Scanu ma, quando parlo di vittoria scippata, è solo per questa incredibile anomalia. Come quella sera mi complimentai con Scanu, così oggi gli faccio un grande in bocca al lupo. Potrebbe essere mio figlio e ricorda un po’ me a 20 anni. Gli dico di sbattersene di cattiverie e pregiudizi sui suoi testi e sul suo look. Vada avanti per la sua strada con il suo grande talento: venderà sicuramente il doppio dei dischi che ho venduto io”. Una polemica senza fine che sicuramente avrà ancora altre puntate.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *