Quarto Grado puntata del 23 marzo, le rivelazioni di Ludovica

By on marzo 24, 2012
Un'immagine di Parolisi e Ludovica

text-align: center”>Un'immagine di Parolisi e Ludovica

Una puntata avvincente quella di ieri sera di Quarto Grado in onda alle 21,10 su Rete Quattro infatti il conduttore Salvo Sottile è andato al centro dei casi principali di cronaca che sono letteralmente ad un punto di svolta. In primis il caso di Fabrizio Pioli, la cui auto incenerita è stata ritrovata dagli inquirenti ed è attualmente al vaglio di indagini che certamente porteranno a fare luce su quanto accaduto all’operaio trentottenne. Anche se il padre dell’uomo è convinto ormai della morte del figlio, ucciso secondo le indagini dal padre e il fratello dell’amante, l’auspicio dei familiari è quello di ritrovare Fabrizio e avere giustizia.

Si è parlato poi di un’ulteriore scomparsa, quella della traduttrice cinquantasettenne Silvana Pica, di cui non si hanno notizie dallo scorso gennaio. Proprio in questi giorni, la borsetta della donna è stata ritrovata da un pescatore lungo un fiume, dunque ciò non fa presagire niente di confortante sulla sorte della donna. Ma il fulcro della puntata di Quarto Grado di ieri sera è stata l’intervista esclusiva con volto coperto a Ludovica, amante di Salvatore Parolisi accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea, che ha portato alla luce nuove rivelazioni che potrebbero favorire un alibi credibile all’uomo.

ludovica-perrone-salvatore-parolisi

Ludovica in una lettera di 9 pagine descrive infatti dettagliatamente tutti i movimenti di Parolisi nel giorno dell’omicidio di Melania Rea e seguendo queste ricostruzioni si evince che quanto riferito da Salvatore Parolisi e le ricostruzioni del Gip sono discordanti. Si infittisce dunque il giallo che gravita intorno alla morte di Melania, e nel processo in cui è implicato l’uomo che ha recentemente ottenuto il rito abbreviato. Una vicenda, quella legata all’omicidio di Melania Rea, che dunque si conferma intricata e potrebbe comportare ulteriori sviluppi nelle indagini. Stessa cosa vale per la scomparsa di Roberta Ragusa, per una storia molto simile a quella di Melania in cui ancora devono trapelare le verità incoffessate e probabilmente incoffesabili.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *