Quelli che il Calcio, la Cabello non fa rimpiangere l’assenza di Simona Ventura

By on
victoria cabello quelli che il calcio

text-align: center”>victoria cabello quelli che il calcio

Londinese d’origine ma… ci sa fare con la televisione italiana! Victoria Cabello, che ha mosso i primi passi nel mondo televisivo nel 1997 su Mtv, da ormai sette mesi conduce Quelli che il Calcio ed è riuscita a pieno nella difficilissima operazione di scalzare il mito di Simona Ventura che per molti anni ha condotto la trasmissione. Una conduzione fresca, allegra, ma soprattutto giovanile. Il cast è perfettamente sincronizzato con quello che dovrebbe essere l’intrattenimento domenicale dove padroneggiano talk show che parlano sempre e solo dei casi di cronaca come quello della Costa Concordia e avvocato Canzona al seguito (di cui molti telespettatori ne hanno piene le scatole).

In questa puntata, la conduttrice aizzata dal Trio Medusa, si è lanciata in una performance di Pole Dance (sì, come il vincitore di Italia’s Got Talent) finita nel peggiore dei modi. La Cabello si scusa dicendo che non aveva il vestito adatto e che molto probabilmente non era abbastanza brilla. Scivolando per terra, si è addirittura fatta un piccolo livido che poi mostra in camera. Ma questo è niente e lo show… era appena iniziato.

Livido-Victoria-Cabello

Ad allietare il pomeriggio, ci ha pensato anche Virginia Raffaele che per la seconda volta porta su Rai2 l’imitazioni riuscitissima di Belen Rodriguez che conduce un inedito “Italia col Talent” fra le risa generale. Nel corso della puntata infatti lancia codici di televoto a caso e presenta ospiti improponibili (cita sempre i petomani) e su quelli reali, come Dolcenera, ironizza: “Una bambina che quando canta sembra faccia l’imitazione della rana con la bocca larga. L’ultima volta, al Guinness dei primati, per arrivare all’acuto si è slogata la mandibola“. Completano la cornice comica, fra i collegamenti agli stadi d’Italia, i finti tweet di Massimo Caputi introdotti dal Trio Medusa e da Jean Claude e Madre di “Sensualità a Corte” che, promuovendo la Tisana Waller, portano su Rai2 un format già sperimentato su Italia1 dalla Gialappas Band.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.
Articolo aggiornato il

3 Comments

  1. interdefi

    marzo 12, 2012 at 20:50

    con riferimento a “QUELLI CHE IL CALCIO” credo che avete i dati sbagliati……andate a documentarvi……. il programma è ai minimi storici!!
    date la giusta informazione….grazie

  2. sara

    marzo 14, 2012 at 10:07

    Gigi D’Aquino ma li legge i dati Auditel o sta sul libro paga di Rai 2 ? Come giustamente ha fatto notare il precedente intervento “Quelli che il calcio..” e’ ai minimi storici !
    Altro che nn fa rimpiangere la Ventura…. Prima di scrivere le cose documentatevi !

  3. Marti

    marzo 15, 2012 at 22:00

    Ma io credo che il giornalista con “non fa rimpiangere la Ventura” non intendesse i dati Auditel che, purtroppo, sono bassi, ma il tipo di trasmissione che propone; completamente diverso da quello della Ventura! Nel senso che “Quelli che il calcio..”, trasmissione che parla sempre meno di calcio dati i diritti sulle partite, con la Cabello è molto più sobria, allegra e giovanile!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *