Report torna in prima serata su Rai3: stasera si parla di pensioni e lavoro

By on marzo 25, 2012

text-align: center”>Milena Gabanelli torna con Report

Torna in prima serata su Rai3 il giornalismo d’inchiesta di Report: dopo aver lasciato spazio nella pausa invernale al collega Riccardo Iacona con Presadiretta, stasera Milena Gabanelli apre un nuovo ciclo di puntate con un reportage dal titolo “Previdenza Asocialedi Bernardo Iovene. Al centro della prima puntata ci sarà infatti la riforma Fornero: non quella tanto discussa del lavoro, che presto approderà in Parlamento nella forma del disegno di legge, ma quella del sistema pensionistico, varata dal governo tecnico lo scorso dicembre. Cosa cambierà per chi si appresta ad andare in pensione? La legge stabilisce che dal primo gennaio del 2012 vale il sistema contributivo: a determinare l’importo della pensione saranno i contribui versati, una modalità presentata come la più equa possibile per bilanciare il peso della spesa sociale.

Il nuovo dispositivo pone il problema dei circa 70.000 lavoratori che avevano accettato di lasciare prima il loro posto di lavoro nelle aziende colpite dalla crisi, contando di ottenere la pensione al compimento del quarantesimo anno di età lavorativa: per loro si configura adesso un periodo di tempo che potrebbe variare dai 2 ai 10 anni senza pensione e senza lavoro. Allo stesso tempo i lavoratori passati da un impiego nel settore pubblico ad uno in quello privato dovranno preoccuparsi di ricongiungere i contributi per ottenere la pensione piena, pagandone anche gli oneri, perchè la ricongiunzione verso l’Inps non è più gratuita. E se questo è lo scenario per i lavoratori, ancor peggio stanno le cose per i giovani in cerca di occupazione.

gabanelli_anticipazione

Nella miriade di formule contrattuali applicabili a lavoratori che fanno il loro ingresso nel mercato del lavoro, l’obiettivo del raggiungimento della pensione sembra ormai un miraggio. I giovani che aprono una partita iva, spesso richiesta come condizione preliminare dai datori di lavoro, pagheranno il 28% all’Inps il primo anno, più l’anticipo per l’anno successivo: una pecentuale altissima da destinare ai contributi. Risultato? C’è da attendersi una pensione equivalente a quella sociale. E poi c’è la questione dei liberi professionisti iscritti ad un ente ed obbligati a versare i contributi ad un altro. La puntata di stasera di Report farà il punto sulla situazione in vista degli ulteriori sviluppi del ddl Fornero sulla riforma del mercato del lavoro. Un appuntamento da non perdere per fare chiarezza sul nostro futuro.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *