Repubblica e Corriere “premiati” col Tapiro: Striscia bacchetta De Bortoli e Mauro per il caso Canzona

By on marzo 21, 2012
tapiro d'oro a Ferruccio De Bortoli

text-align: justify”>tapiro d'oro a Ferruccio De BortoliIl mondo dell’informazione è una giungla, le regole professionali a volte saltano e bisogna rimediare. La lunga querelle di Striscia la Notizia con l’avvocato Canzona, intraprendente personaggio che fino a qualche settimana fa impazzava sulle trasmissioni pomeridiane di Rai e Mediaset grazie alle sue clamorose “battaglie” legali, ha lasciato il segno in tante redazioni. Se l’estraneità dello staff di Pomeriggio Cinque, Domenica Cinque e Domenica In dalla vicenda dei figuranti ingaggiati come finti naufraghi della Costa Concordia pare al momento confermata (almeno stando alle testimonianze raccolte da Valerio Staffelli, Jimmy Ghione e gli altri inviati di Striscia), ben più complessa è la questione degli scoop “fantasiosi” finiti dallo studio legale Canzona alle redazioni di tg e organi di stampa. Tra i tanti “beneficiari” delle notizie sensazionali procurate dall’avvocato laziale, figurano i due più grandi quotidiani nazionali, Repubblica e Corriere sella Sera: per ammissione dello stesso Giacinto Canzona, le gustose anteprime di fatti curiosi e paradossali hanno trovato ampio spazio sulle pagine dei giornali, senza alcun controllo preventivo sulla loro reale fondatezza.

valerio-staffelli-tapiro-doro

Niente di male? Stando all’imbarazzo dei diretti interessati, qualche fastidio queste rivelazioni l’hanno procurato, anche perché il rischio di una ricaduta negativa sull’immagine dei responsabili è da tenere presente. Servirà un po’ di autocritica, come del resto ha già avuto modo di constatare (“dovevamo essere accurati, avete ragione” le parole del Direttore al momento della consegna del Tapiro d’Oro) Ferruccio De Bortoli, il quale ha promesso di farsi garante di una rapida operazione di “pulizia” all’interno del sito web del Corriere, presto “bonificato” dalle notizie di fonte dubbia o inaffidabile. Meno propenso al confronto con gli inviati di Antonio Ricci, il Direttore di Repubblica Ezio Mauro, trincerato dietro un assoluto silenzio, come anche Eugenio Scalfari che non ha risposto all’invito di Striscia, evidentemente infastidito dai servizi della trasmissione sul caso incriminato.

Quello del “metodo-Canzona” sta diventando una sorta di piccolo tsunami per l’informazione, o meglio per un certo modo di gestire notizie e spazi d’approfondimento: come si poteva immaginare fin dall’inizio della vicenda, cioè dalla scoperta della messinscena ad uso televisivo sulla tragedia della Concordia, una (piccola o grande) parte di ciò che finisce nel “mare magnum” dell’informazione merita di esser valutato con la massima attenzione, senza prendere per “oro colato” ogni notizia, racconto o testimonianza proposti al grande pubblico. Servirà questa “lezione” a migliorare la qualità di tv e carta stampata?

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *