“Sei passi nel giallo” floppa ancora: per il quinto film “Omicidio su misura” solo 3,5 milioni

By on marzo 22, 2012
rob estes ana caterina morariu

text-align: center”>rob estes ana caterina morariu

E’ andata in onda ieri sera su Canale 5 la quinta e penultima puntata del ciclo di sei film thriller Sei passi nel giallo coprodotto da R.T.I. e Leader Film Company. Omicidio su misura è il titolo del film per la tv diretto da Lamberto Bava con protagonisti Rob Estes, ex stella di Melrose Place e Due poliziotti a Palm Beach, Ana Caterina Morariu, attrice di varie fiction e film per il cinema, e Clayton Norcross, l’ex Thorne Forrester della soap-opera Beautiful. Neanche questa volta gli italiani sembrano aver apprezzato più di tanto il giallo proposto da Canale 5: a seguirlo infatti “soltanto” 3.582.000 telespettatori per uno share del 13.62% (il quarto Gemelle ne aveva fatti appena 3 milioni). Diciamo la verità: la trama realizzata dal regista era un po’ scontata e troppo semplice, ma il cast si è rivelato decisamente superiore alla media. Ecco il riassunto.

Randy Williams è uno scrittore di romanzi gialli, famoso e ricco. Dopo aver passato la notte con una bellissima ragazza, Michelle, conosciuta durante la presentazione del suo ultimo libro, si sveglia su uno yacht da solo. La donna, infatti, è sparita nel nulla. Decide pertanto di lasciarle il suo numero di telefono e si avvia verso casa, dove trova una brutta sorpresa. Sua moglie Isabel, infatti è stata brutalmente uccisa con un colpo di pistola ed è riversa nella piscina dell’appartamento.

una-scena-di-omicidio-su-misura

A condurre le indagini sono Andy (Paolo Seganti) e Sean (Marcus J. Cotterel). Randy racconta della notte trascorsa con Michelle conducendo i due poliziotti sul luogo dove si è consumato l’incontro. Ma sullo yacht non ci sono tracce della sua presenza, e persino il biglietto con il numero di telefono è scomparso. E’ solo l’inizio di un incubo. Tutte le prove, infatti, cominciano a indicare lui come colpevole dell’omicidio e persino il suo avvocato Nick non riesce minimamente ad aiutarlo. Oltretutto le modalità dell’assassinio della moglie sono identiche a quelle descritte dallo scrittore nel suo ultimo inedito manoscritto. L’unica persona che potrebbe scagionarlo sembra essere proprio Michelle, ma la ragazza è ancora irreperibile. Poco dopo si viene a scoprire che il suo vero nome è Lola e che dopo aver fatto parte di un piano per incastrare lo scrittore, qualcuno vuole farla fuori. Lola si salva, e decide di aiutare finalmente lo scrittore a scoprire la verità.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

2 Comments

  1. FanSerial

    marzo 22, 2012 at 14:28

    Fatemi capire una cosa: questa fiction (che comunque non ho visto, ma non è questo il punto) floppa, secondo voi, in quanto fa neanche il 14% di share e 3,5 milioni di telespettatori…allora perché Centovetrine che ha fatto peggio (molto peggio!!) dite che è un successone?!? Un po’ di coerenza, su!

  2. luca

    marzo 22, 2012 at 15:05

    beh, ognuno di noi ha la libertà di esprimere il proprio parere. Non abbiamo una linea editoriale univoca. Se io ritengo che abbia floppato non è detto che tu o qualcun altro possiate considerarla un successo. Sono punti di vista, e un blog ha il dovere di aprire alla discussione, non “imporre” un’idea. Altrimenti che blog sarebbe? 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *