Servizio Pubblico la diretta del 1 marzo, esiste un leader politico?

By on marzo 1, 2012
Torna stasera 1 marzo Servizio Pubblico

text-align: center”>Torna stasera 1 marzo Servizio Pubblico

A 100 giorni dall’inizio del Governo Monti sembra che i partiti politici siano diventati una sorta di satelliti che gravitano intorno a questo Governo Tecnico senza se e senza ma. Insomma, se da una parte l’opinione pubblica ha perso la fiducia nei confronti dei partiti, dall’altra parte sembra sempre più difficile per gli esponenti della classe politica italiana riuscire a ricucire i rapporti con gli elettori, nonostante le elezioni politiche non siano una meta così lontana. Esiste la possibilità di intravvedere in questo marasma generale un credibile leader politico? Oppure è Mario Monti il destino del nostro Paese?

Questo l’argomento di cui si parlerà stasera a Servizio Pubblico e come ogni giovedì noi di LaNostraTv vi diamo il consuetudinario appuntamento per la diretta testuale che sarà arricchita dai commenti e i video salienti di questa nuova puntata del programma di Michele Santoro. Come ogni volta non mancheranno infatti stimoli di discussione, soprattutto per quanto concerne i collegamenti esterni che stasera metteranno in luce la situazione del popolo NoTav e tutte le problematiche ad esso legate. L’appuntamento è dunque tra poco più di un’ora per una nuova puntata di Servizio Pubblico da seguire sempre qui con noi, con LaNostraTv.

DIRETTA TESTUALE DI SERVIZIO PUBBLICO DEL 1 MARZO 2012:  “UN LEADER POLITICO”

h 21,05 Inizia Servizio Pubblico con un omaggio musicale a Lucio Dalla, scomparso oggi. Entra Michele Santoro: “Direbbe Lucio Dalla, cosa sarà degli alberi? Eppure gli alberi sono la cosa che abbiamo più di importante nella vita e prima di abbatterli dovremmo pensarci. Invece il nostro Ministro con la Tav ha deciso di abbatterli gli alberi perchè lo ha deciso l’Europa”.

h 21,13 Il Popolo dei NoTv allo svincolo di Bussoleno. “Luca è stato un eroe perché ha avuto il coraggio di fare un’azione non violenta ed è caduto perché lo ha fatto cadere la polizia” gridano i manifestanti. Continua la lotta degli abitanti della Val di Susa che si oppongono alla Tav. Vanno in scena le immagini dei manifestanti spostati e strattonati con violenza dalla polizia…

h 21,23 Si torna in studio. Santoro : “Dalle immagini che io vedo posso dire che queste non sono immagini di guerriglia” e poi introduce Pier Luigi Bersani. Il segretario del Pd: “Una ferrovia è un oggetto che abbiamo contesato magari perché non c’era. Si può discutere, ma è mancato il dialogo. Un’opera pubblica è fatta di procedure; ci sono componenti eversive che cercano acqua in cui nuotare che sia Equitalia, che sia NoTav”. Maurizio Landini interpreta il ragionamento di Bersani come “vecchio”: “Si dovevano fare le Olimpiadi, si è cambiata idea. Il ponte dello Stretto idem. Si può cambiare idea anche sulla Tav in questo Paese!”. Collegamento con un manifestante che risponde a Bersani: “Sono andato a manifestare pacificamente mi hanno rotto un braccio. Se c’è disagio in un paese bisogna chiedersi perché, questo la politica dovrebbe fare!”

h 21,39 Sandro Ruotolo introduce Marco, il ragazzo che ha insultato il poliziotto le cui immagini sono state trasmesse da tutti i tg. “Sono cresciuto a pane e NoTav. Noi qua ci viviamo da sempre e questa lotta la portiamo avanti da sempre. Il mio gesto è stato quello di vincere la mia paura davanti alle forze dell’ordine armate fino ai denti. Poi l’ho guardato negli occhi  e ho visto che era un giovane come me…”.

h 21, 45 Bersani:  “Io sono per il dialogo ma il dialogo non può significare: riapriamolo e non se ne fa nulla. Dobbiamo trovare ragionevolezza”. Santoro a Bersani: “Che c’entra il terrorismo con questo?” Michele Ainis, costituzionalista: “Sarebbe una bestemmia sottoporre a referendum la decisione sul TAV? Si potrebbe svolgere un referendum su scala nazionale, dando due-tre alternative. Credo ci sia sempre qualcosa di sbagliato quando i cittadini non hanno la parola”.

h 22,02 Ricostruzione della caduta di Luca dal traliccio ripreso dalle telecamere di Servizio Pubblico. L’agitazione e la rabbia dei manifestanti…Intanto i lavori vanno avanti. “E’ un agricoltore, è uno che perderà il lavoro e a vita. Ha delle buone motivazioni per salire lassù” dice un manifestante di Luca Abbà.

h 22,12 Santoro parla della nascita di un movimento radicale ambientalista per la prima volta in Italia. “Dietro questo c’è molto di più!” Bersani: “Io vedo il distacco dei cittadini dalle istituzioni. Non è un fenomeno solo italiano, la democrazia è diventata complicata e appare inefficiente, inutile. Io credo che tocchi alla politica riprendere in mano la situazione, possiamo essere d’accordo o meno ma è questa la politica. Il modello della decisione democratica deve esserci”. Landini: “Credo che ci sia una domanda di democrazia e credo che questa sia a rischio. In Italia i referendum ci sono stati sia sul nucleare che sull’acqua. Quando si parla dei movimenti NoTav io ho cercato di ascoltarli, anche lì ci sono professori, non sono solo al Governo. Dov’è un piano di trasporti in Italia?”.

h 22,25 Santoro: “Ho uno scoop! E se quello che dice Landini lo dicesse anche qualcuno dall’altra parte?”. Viene mandata in onda un’intervista a Carlo De Benedetti: “La comunità della Val di Susa che vantaggio ha dalla Tav? Vogliamo affrontare la cosa politicamente?La TAV era sacrosanta venti anni fa, ora penso che con la gente bisogna parlare: non si può imporre una cosa a una comunità che la respinge perché non ha nessun vantaggio.”

h 22,30 Collegamento col movimento NoTav. I manifestanti contestano Bersani. “Tutto quello che avete fatto oggi è illegale. Ci dispiace ma su queste cose qui state toppando. Avete escluso gli interessati dalle discussioni e avete chiamato gli amici non interessati per farvi dire di si”. Appello al Governo Monti di rivedere tutto il piano di un “cantiere nell’illegalità”. Bersani: “Io sono sempre per il discutere. E poi se ricominciamo cosa succede? Si ribloccano tutte le autostrade d’Italia?”

h 22,48 Intervento di Marco Travaglio. Il giornalista ricostruisce la storia del Tav Torino-Lione. “Il Tav non è vero che è inutile, è dannoso per la salute dei cittadini e le casse dello Stato”. “Lo spread del magna-magna ha un solo nome: tangenti”.

h 23,07 Bersani si arrabbia con Travaglio. “Può dire quello che vuole ma non deve mettere in discussione la mia moralità!”. Travaglio: “E quando lo avrei detto? Io rispondo di quello che dico, non di quello che non dico. Evidentemente ha la coda di Paglia…”

h 23,19 Landini: “Il problema che il Governo non ha affrontato è la distribuzione della ricchezza. Su questo il Governo non ha fatto nulla. Un altro tema è che manca un piano di investimenti pubblici e privati. Si discute su come riorganizzare certe cose ma non su come creare lavoro, così come quello che sta succedendo con la Fiat. Il Governo che sta facendo? E’ forte coi deboli e debole con i forti!”

h 23,26 Bersani: “Sul lavoro bisogna risolvere la precarietà”. Irene Tinagli: “Su questo siamo tutti d’accordo. Ma bisogna capire come!”

h 23,32 Stefano Bonaga, filosofo: “Curioso che i professori del governo non diano peso a una cosa fondamentale: la scuola, la formazione e la ricerca. A Bologna si terrà un incontro di professori, genitori, professionisti in cui si smonterà la Riforma Gelmini”.

h 23,45 Intervista di Sandro Ruotolo a Manuela, la compagna di Luca Abbà: “Luca non è un violento. In questi giorni basta mostrare apertamente il proprio volto per finire schedati e indagati dalla questura. Si tende a dividere le persone in buoni o cattivi, noi stiamo semplicemente difendendo il nostro territorio”. In collegamento con la Val di Susa Ruotolo con Manuela tornata dall’ospedale: “Luca sta meglio. E’ un miracolo!”

h 23,52 Santoro a Bersani in studio: “Perché non approfittate di questo momento di Governo tecnico per mettere a posto le idee e decidere cosa fare per il futuro?”. Bersani: “Bé, non siamo mica a riposo. Io vado in giro, ci metto la faccia . Anche stasera io sono qui, non so quanti siano d’accordo con me,  perché la democrazia è questa qua”.

h 00,02 Vauro conclude la puntata con le sue vignette satiriche. Appuntamento alla prossima settimana!

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *