Stasera parte “Touch”: ecco la serie evento di Fox. Manterrà le promesse?

By on

Finalmente ci siamo. L’abbiamo aspettata molto e adesso è arrivata. Quelle volpi della Fox hanno messo su un’attività promozionale mica da ridere per il lancio di “Touch”, nuovissima serie a metà tra drama e mistery in partenza proprio questa sera sul canale 111 di Sky. D’altronde gli elementi per un successo planetario ci sono tutti, a cominciare dal protagonista, Kiefer Sutherland, apprezzatissimo Jack Bauer dell’osannata serie “24”. I numeri, quelli della partenza, lasciano ben sperare: oltre 12 milioni di telespettatori negli States e contatti via web a sei zeri. Ora, praticamente in contemporanea con la messa in onda d’oltreocano, ad attendere “Touch” c’è il banco di prova italiano. Il filo conduttore dei tredici episodi è semplice: tutti gli eventi della nostra vita passati, presenti e futuri sono collegati. Le coincidenze non esistono, è tutta una questione di numeri. E c’è un bambino che questi numeri li sa leggere eccome…

Si tratta di un riccioluto undicenne autistico e muto. Il padre, Martin Bohm, è un ex giornalista vedovo (la moglie è morta durante gli attacchi dell’11 Settembre) che non riesce a comunicare con lui. Le cose cambiano in fretta quando Bohm scopre le doti di preveggenza del figlio. Sarà proprio lui, insieme al professor DeWitt, esperto di bambini dotati, a decifrare i numeri e le interconnessioni che ci collegano tutti, nel mondo intero.

touch-fox

Vi vedo già molti di voi pronti a storcere il naso. Si è vero, la serie ricorda il film “Segnali dal Futuro” con Nicholas Cage. E si, è anche vero che sembrano molto presenti anche alcuni elementi di altre (sfortunate) serie come “Flashforward” ed “Heroes”. “Touch” però promette molto di più. Un crescendo ansiogeno di tensione e azione che ben si sposa ai frammenti di commozione familiare. Il tutto poi, con la recitazione di Sutherland e gli effetti speciali di un kolossal . Insomma, chi guarda Sky ha ormai imparato a memoria il ben confezionato promo sulle note dei Coldplay. Adesso è ora di capire quanto la serie mantenga le promesse. Si parte stasera alle 21.10 e poi tutti martedì, sempre su Fox.

Commenta “Touch” insieme a noi!

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *