Su Classtv puntata speciale di Primo Tempo Focus dedicata ad Equitalia

By on marzo 5, 2012

text-align: center”>Classtv speciale Equitalia

Tra le centinaia di nuovo canali sorti col passaggio al digitale terrestre, ha suscitato molto interesse nel pubblico la programmazione di Classtv, il canale della testata Class Editore che alterna news, serial e approfondimento. Oggi 5 marzo andrà in onda una puntata speciale di Primo Tempo Focus, il programma di approfondimento dedicato all’economia, che si occuperà dell’agenzia di riscossione crediti Equitalia. Nella puntata in onda oggi su Classtv si evidenzieranno i caratteri contrapposti del dibattito pubblico che ruota intorno al braccio armato del fisco: tra critiche severe ai metodi di riscossione utilizzati e difesa ad oltranza dell’efficacia dell’ente, si prova a delineare l’ideale di un rapporto giusto tra i contribuenti e l’Agenzia dell’entrate.

Equitalia è al centro di accese critiche ormai da mesi: lo scorso anno si sono verificati attentati dinamitardi nelle sedi di Modena, Foggia ed altre località, mentre a dicembre era arrivato un pacco bomba al direttore della sede romana dell’agenzia, che nell’aprirlo ha perso un dito. Episodi dal grande clamore mediatico, che hanno portato alla condanna delle violenze, ma anche a reazioni contrastanti: “Se Equitalia è diventata un bersaglio bisognerebbe capirne le ragioni oltre che condannare le violenze – ha dichiarato Beppe Grillo, attirandosi le critiche di molti esponenti politici e del direttore di Equitalia Attilio Befera – Un avviso di pagamento di Equitalia è diventato il terrore di ogni italiano. Se non paga l’ingiunzione ‘entro e non oltre’ non sa più cosa può succedergli. Non c’è umanità in tutto questo e neppure buon senso“.

class-tv-1

Primo Tempo Focus propone oggi un dibattito animato da diverse voci autorevoli, che discuteranno sui metodi più idonei a combattere l’evasione fiscale, un fenomeno che pesa sulle casse dello Stato per circa 120 miliardi l’anno (più o meno sei finanziare alla Mario Monti, per intenderci). Ospiti della puntata sono Alberto Goffi, consigliere regionale Udc e autore del libro E’ qui l’Italia?, l’economista Andrea Fumagalli, il direttore del Censis Giuseppe Roma e Tommaso Di Tanno, ex consulente del ministro Visco, la cui proposta di abolire la Gdf e sostituirla con Equitalia ha suscitato non poche polemiche. Durante la puntata sarà proposta anche un’intervista esclusiva a un’imprenditrice che ha visto fallire la sua impresa a causa dei crediti richiesti da Equitalia. Primo Tempo Focus è in onda su Class Tv, al canale 27 del digitale terrestre (e 30 di TVSat), ogni giorno dalle ore 15 alle ore 16.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

2 Comments

  1. DRITA VUSHAJ

    gennaio 6, 2013 at 20:56

    Un personaggio spontano, spiritoso, comico e anche bell’uomo perche NO. DRITA

  2. DRITA VUSHAJ

    gennaio 6, 2013 at 21:07

    In modo assoluto non mi piace Michele Santoro, anzi mi fa schifo. Certe volto si dimentica duranto il suo trasmissione di essere un giornalista o un giudice. E poi non ha minimo tenerezza di affetto di cordialità con i suoi ospitti e specialmente con il pubblico di cassa. Perche non va in pensione?????? Tanto la età e i suo versamento di ontributo ci po permettere in quanto io in persona non posso arrivare nè meno per 500 anni. Grazie il vostro sito che ci da possibilità di esprimere liberamente e democraticamente l’espressione. Ricercatrice e Mediatrice Culturale dr DRITA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *