A Che tempo che fa lo show di Roberto Benigni, tra l’addio a Berlusconi e lo scandalo della Lega Nord

By on aprile 16, 2012

text-align: center”>Che tempo che fa ospite Roberto Benigni

Era arrivato per promuovere l’ultimo film di Woody Allen di cui è protagonista, To Rome with love, ma la satira ha preso il sopravvento: accolto da un applauso fragoroso nello studio di Che tempo che fa, Roberto Benigni ha dato vita ad uno show nello show, con la complicità del conduttore Fabio Fazio. D’altronde l’attualità ha fornito molti spunti di riflessione in questi mesi, a partire dalle dimissioni del Cavaliere da Palazzo Chigi: “Berlusconi? Mi manca. Non me l’aspettavo. Come passa il tempo, ma in realtà se dico che non mi manca, pare brutto verso di lui, mentre se dico che mi manca, pare bruttissimo verso tutti noi“. Ma il grosso della sua performance ha riguardato lo scandalo sull’appropriazione indebita di fondi pubblici che ha investito la Lega Nord, portando alle dimissioni da segretario del Carroccio Umberto Bossi e a quelle del figlio Renzo dal Consiglio regionale lombardo.

Camicie verdi, lauree in bianco e conti in rosso: ecco la bandiera tricolore della Lega” ha esordito Benigni, ricordando la commozione per i festeggiamenti del Centocinquantenario dell’Unità d’Italia, rendendo omaggio ancora una volta al Risorgimento. Poi un appello al Senatùr: “Dove è Umberto? Umberto andiamo in Tanzania io e te, si fonda ‘Tanzania libera’, il sindacato tanzano il Sinta, con l’ampolla dell’acqua del Nilo, chiediamo la secessione da quei terroni del Kenia“. E poi l’affondo sulle pratiche occulte della signora Bossi: “Libri di magia nera? La notizia è già che a casa di Bossi c’erano dei libri. (…) I libri di magia nera mi hanno fatto un pò impressione. C’è stato un fraintendimento lì. Siccome la moglie di Bossi faceva tutti questi investimenti, tutti le ripetevano: ‘Signora ci vuole la fattura’“.

benigni-che-tempo-che-fa

Si è parlato anche del film di Allen To Rome with love, in cui Benigni interpreta un impiegato, Leopoldo, che diventa famoso improvvisamente e senza alcun motivo: l’attore ha dichiarato che lavorare con il regista “è bellissimo, è veramente divertente, un’emozione. Ma è anche una cosa misteriosa: è essere vicini a una grandezza e se ne vuole fare parte, un vento che fa bene al mondo. Fare un film con lui è come vedere un’opera d’arte“. Non è mancato un accenno satirico alla trasmissione Vieni via con me, campione d’ascolti dello scorso anno ma cancellata da Rai3: “Se fai di nuovo il programma con Saviano vengo gratis alla prima puntata” ha promesso Benigni a Fazio. Il conduttore lo ha preso in parola e chissà che non vedremo il grande Benigni ospite d’eccezione all’esordio del nuovo spettacolo di Fazio e Saviano in onda su La7.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *