A Piazzapulita l’ex fidanzata di Renzo Bossi parla dello scandalo che ha coinvolto la Lega

By on aprile 20, 2012

text-align: center”>Piazzapulita 19 aprile: lo scandalo Lega Nord e la vicenda Lavitola

Nuova puntata ieri sera su La7 del programma di approfondimento condotto da Corrado Formigli: a Piazzapulita si è parlato di partiti e antipolitica, di Beppe Grillo e del Movimento 5 stelle, ma anche di tasse. E poi lo scandalo della Lega Nord sull’appropriazione indebita di fondi pubblici che ha portato alle dimissioni da segretario del partito di Umberto Bossi e a quelle del figlio Renzo dal Consiglio regionale lombardo, oltrechè all’espulsione del tesoriere Belsito e della vicepresidente del Senato Rosy Mauro. Infine la vicenda giudiziaria di Valter Lavitola, che ha messo fine alla sualatitanza a Panama ed è tornato in Italia: al momento è in carcere con l’accusa di estorsione ai danni dell’ex premier Berlusconi, corruzione internazionaleassociazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato, in merito all’appropriazione indebita di finanziamenti pubblici per il quotidiano L’Avanti. A discutere di tutti questi temi, il politologo Edward Luttwak, l’economista de Lavoce.info, Tito Boeri, Giuseppe Civati del Pd, Benedetto della Vedova di Fli e i giornalisti Alessandro Sallusti, direttore del Giornale e Peter Gomez, direttore de Ilfattoquotidiano.it.

Titolo della puntata: Te lo do io il Governo, un viaggio tra i partiti politici travolti dagli scandali e con la credibilità in picchiata. E si comincia proprio dal comico genovese Beppe Grillo, che secondo i recenti sondaggi, se si votasse adesso, vedrebbe il suo Movimento 5 Stelle attestarsi come terza o quarta forza politica del paese. Un esperimento di antipolitica o una nuova realtà in grado di travolgere i partiti tradizionali? Se Gomez difende il progetto di Grillo, ricordando che si tratta soprattutto di cittadini che si sono riuniti in rete in nome del principio della partecipazione dal basso alla vita politica, Boeri precisa che la politica non può essere commissariata da un movimento di critica che non propone soluzioni, non ha un progetto politico definito. Ad interrompere il dibattito di tanto in tanto c’è il collegamento in diretta con il comizio di Grillo a Monza: una serie di invettive contro i partiti finanziati con i soldi pubblici, la pressione fiscale alle stelle per risanare il debito pubblico creato dalle banche, la stampa che non ha difeso i cittadini dai grandi scandali finaziari degli ultimi anni come il crac Parmalat. Nella seconda parte della trasmissione si torna sullo scandalo della Lega Nord, con un’intervista in studio all’ex fidanzata di Renzo Bossi, la “pupa” Elena Morali.

Beppe Grillo

La ragazza racconta la storia con il Trota, nata quando partecipò a Miss Padania: di Renzo dice che è “un ragazzo sensibile, faceva una vita agiata rispetto ad un semplice ventenne. Viaggiava con la scorta privata ed era molto legato alla sua famiglia, viveva con il mito di suo padre“. Secondo la ragazza il Trota può aver commesso degli errori proprio per cercare di conquistare la stima del padre, ma “era troppo giovane non aveva le capacità politiche necessarie“. Infine si torna a parlare di Silvio Berlusconi, iscritto nel registro degli indagati della Procura di Bari per avere, insieme al faccendiere Lavitola, indotto Giampaolo Tarantini a mentire ai pubblici ministeri di Bari nell’inchiesta sul giro di escort che l’imprenditore barese forniva al premier per le sue cene a palazzo Grazioli e Villa Certosa. Formigli propone un’intervista in esclusiva a Mauro Velocci, l’imprenditore vicino a Valter Lavitola durante la latitanza panamense, che conferma il suo ruolo nei confronti del governo di Panama, in quanto il giornalista salernitano agiva come emissario del premier: “Ho sentito Lavitola strapazzare la segretaria di Berlusconi e maltrattare l’ambasciatore dicendo ‘l’unico contatto col governo sono io“. L’intervista integrale si può rivedere su www.piazzapulita.la7.it.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *