A Quarto grado parla il figlio di Silvana Pica: “Mia madre non si è suicidata, continuate a cercarla”

By on aprile 7, 2012

text-align: center”>A Quarto grado il caso di Silvana Pica

La puntata di ieri di Quarto grado, in onda in prima serata su Rete4, è stata quasi interamente dedicata a storie di donne: ragazze, mogli e madri scomparse o vittime di delitti efferati che ancora non trovano un colpevole. Come sempre Salvo Sottile è tornato ad occuparsi del caso di Melania Rea, con nuove intercettazioni che riguardano il caporal maggiore Salvatore Parolisi, sottoprocesso con l’accusa di aver ucciso la moglie. In particolare, si è parlato di una telefonata al vaglio degli inquirenti ormai da mesi, ma solo adesso resa pubblica, che riguarda una conversazione tra l’imputato e la giovane amante, la soldatessa Ludovica. Si evince chiaramente dall’intercettazione che la storia clandestina tra i due va avanti da ben due anni: Parolisi chiede alla ragazza di eliminare dal suo pc le foto che li ritraggono insieme e cancellare tutte le tracce del loro legame, visto che gli inquirenti hanno già scoperto la sua infedeltà. Un documento importante che se sarà acquisito agli atti del processo (che si sta celebrando con rito abbreviato), potrebbe contribuire ad aggravare la posizione di Parolisi. I suoi legali, intanto, hanno fatto richiesta di una nuova perizia tecnico-legale sul corpo della vittima per accertare l’ora esatta della morte.

Ma a tenere banco nella puntata di ieri sera di Quarto Grado è stata la vicenda della misteriosa scomparsa di Silvana Pica, di cui non si hanno più tracce dal 17 gennaio scorso. Sono intervenuti in studio il figlio e il cognato della donna, affermando con forza la necessità di continuare a cercare Silvana ed escludendo a priori la pista al momento più battuta dagli inquirenti, quella del suicidio. “Mia madre non si sarebbe mai allontanata proprio in quel momento: stavamo cercando di recuperare il nostro rapporto difficile. E certamente non si è tolta la vita: non lo avrebbe mai fatto, non ha mai manifestato dendenze suicide, nonostante la depressione”.

massimo-picozzi-quarto-grado

Già perchè Silvana aveva sofferto molto nella sua vita, dopo un matrimonio naufragato con l’uomo su cui oggi si concentrano i maggiori sospetti circa la sua scomparsa. Salvo Sottile ha proposto al pubblico di Rete4 un’intervista a Vincenzo Berghella, il marito di Silvana, che ha confermato la sua versione di totale estraneità alla vicenda: l’uomo sotiene di non aver più visto l’ex moglie da quando si sono lasciati, nel lontano 1990, e di non avere nulla a che fare con la sua misteriosa scomparsa. Il figlio Lorenzo ha lanciato un appello agli inquirenti affinchè vaglino altre piste oltre quella del suicidio: l’ipotesi che la donna si sia uccisa (avallata dal ritrovamneto della sua borsa nelle reti di un pescatore qualche settimana fa), non può essere la sola direzione nella quale mirare le ricerche. Una storia ancora coperta da mille interrogativi, su cui la Procura di Pescara dovrà cercare di far luce.

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *