Anticipazioni Quarto Grado 20 Aprile: le indagini sui casi Rea e Cimò e la sentenza su via Poma

By on aprile 20, 2012
Salvo Sottlle presenta Quarto Grado

text-align: justify”>Salvo Sottlle presenta Quarto GradoTra dibattito in studio, interviste e collegamenti esterni, Quarto Grado proporrà anche stasera una riflessione sui principali casi di cronaca con al centro persone scomparse. Le procure fanno del loro meglio, ma spesso la verità processuale tarda ad arrivare, rendendo ancora più amaro il ricordo di chi non c’è più: un esempio importante in tal senso resta quello dell’omicidio di Simonetta Cesaroni, trovata uccisa in via Poma 22 anni fa, in circostanze ancora poco chiare nonostante anni di indagini. L’imputato di tale delitto, l’ex fidanzato della ragazza Raniero Busco, ha subito una discussa condanna in primo grado a 22 anni di reclusione ma adesso confida nella sentenza di appello per avere a sua volta giustizia. Ancor più inquietante di un film giallo, il caso Cesaroni è stato analizzato a fondo da stampa e televisioni di tutta Italia, fornendo materiale persino ad una fiction, realizzata peraltro con discreta professionalità dal regista Roberto Faenza.

foto-raniero-busco-sotto-processo

Salvo Sottile e Sabrina Scampini faranno il punto sul processo, ricostruendo le tortuose tappe di questa controversa vicenda giudiziaria che (come in altri casi) ha diviso addetti ai lavori ed opinione pubblica. Non sono molte le speranze di trovare viva Mariella Cimò, ma l’angoscia e la rabbia dei due nipoti (ospiti la scorsa settimana della trasmissione curata da Siria Magri e dalla testata Videonews) meritano attenzione e rispetto, soprattutto da parte di chi, come Salvatore Di Grazia (il marito della settantaduenne catanese scomparsa nell’Agosto del 2011), ha finora fornito poche ed elusive spiegazioni dell’accaduto. I pesanti sospetti sul coniuge della Cimò stanno forse trovando qualche primo riscontro nelle carte degli inquirenti, grazie a filmati e testimonianze sulle ore decisive per la sorte della sfortunata donna. Nessun dettaglio sarà trascurato nelle ricostruzioni di Quarto Grado, che per questo motivo raccoglie anche domande e considerazioni degli spettatori più attenti.

Nel corso della serata, si tornerà a parlare di Melania Rea e delle ulteriori acquisizioni di prove e dettagli sulla figura di Salvatore Parolisi, il militare che fino ad oggi pare essere l’unico responsabile della morte della giovane moglie di Somma Vesuviana. L’altro mistero su cui Sottile e la redazione proveranno a far luce, dopo anni di buio a tutti i livelli, è quello del presunto suicidio di Valentina Salomone, deceduta il 24 Luglio del 2011 in un piccolo centro del catanese: la corda intorno al collo del corpo senza vita suggerirebbe la pista del gesto suicida, ma i dubbi sul caso crescono col passare del tempo. In studio vi saranno i consueti opinionisti ed esperti, chiamati a supportare le diverse tesi in campo, per episodi di cui probabilmente si parlerà ancora a lungo senza poter arrivare a conclusioni certe.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

One Comment

  1. marina zavadlav

    aprile 20, 2012 at 22:41

    stranezza. oggi vedo il fratello di Melania abbracciato dal amico di salvatore mentre andavano a riconoscere il corpo di Melania. Quando le forze del ordine e lo stesso Parolisi facevano il punto dei movimenti della moglie scomparsa, salvatore abbracciava l’amico. la domanda che mi sono posta dal primo momento: nel caso del fratello i conti tornano/l’amico gli fa da spalla/, mentre nel caso del marito…..
    se io piango, di solito sono gli altri che mi consolano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *