Antonio Di Bella: “Farò di tutto per riportare Saviano in Rai”. Esalta Volo e difende la Costamagna

By on aprile 23, 2012

text-align: center”>Di Bella vuole riportare Saviano in Rai

Tv Talk regala sempre spunti interessanti. Nella puntata andata in onda sabato scorso era ospite il direttore di Rai3 Antonio Di Bella. “Farò di tutto per riportare Roberto Saviano in Rai” ha dichiarato rispondendo a chi gli chiedeva volto quale avrebbe voluto strappare alla concorrenza. Saviano è passato alla concorrenza non per scelta ma perché obbligato vista la mancata conferma di Vieni via con me. In Rai succedono cose strane, si sa. Il programma che ha ottenuto consensi di critica e di ascolti record non viene confermato. Ovviamente per motivi politici e allora migra a La 7. Si chiamerà Quello che (non) ho e andrà in onda dal 14 maggio su La7. Di Bella consapevole delle potenzialità del duo Saviano-Fazio spera di poter riportare il programma su Rai3. Missione non semplice ma i cambiamenti politici potrebbero aprire qualche spiraglio. Il direttore fa poi un bilancio sulla sua gestione. Fabio Volo è stato attaccato dalla critica, Grasso in primis, e i sui ascolti dipendono eccessivamente dal traino. Di Bella ha dichiarato: “Cercare di innovare, sbagliare, cercare l’innovazione è un dovere”.  Difende a spada tratta il conduttore e il programma per lo stile, per l’accuratezza dei filmati, per gli approfondimenti non banali. Aveva chiesto un programma leggero ma non scemo e per il direttore della terza rete l’obiettivo è raggiunto.

foto-luisella-costamagna

Come vi avevamo anticipato il programma continuerà fino a dicembre sempre in seconda serata. Arriva poi la difesa anche per Luisella Costamagna e il suo Robinson. Il programma sarebbe dovuto andare in seconda serata, dice il direttore, ma poi lo hanno provato in prima serata. Ha ammesso la difficoltà negli ascolti ma ha ricordato la crescita delle ultime settimane. In effetti il programma partito con il 3% a metà percorso ha sfiorato venerdì scorso il 6%. Di Bella ha poi concluso commentando la chiusura della sede Rai di New York: “E’ una scelta dolorosa – e approfitto per salutare quei colleghi che in queste ore stanno disperatamente chiedendosi cosa raccontare ai figli per aver perso il lavoro -. Spero che la Rai trovi una soluzione. Il problema è che in questo periodo il budget di tutto quanto va tagliato. ci sono scelte dolorose ma necessarie. Certo che preferirei una Rai più presente in America”. Voi come giudicate i primi mesi della gestione Di Bella?

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *