Cecilia Capriotti: “Philipp Plein? Aida Yespica può riprenderselo”

By on aprile 19, 2012

foto cecilia capriottiTanto rumore per nulla. Quel flirt fra Cecilia Capriotti e Philipp Plein, frutto di un tradimento ai danni di Aida Yespica, si è già consumato. Lo stilista pare essere tornato fra le braccia di Aida, e Cecilia tutto sommato non se la prende più di tanto. Anzi, nei suoi confronti – dalle pagine del settimanale Top – spende anche belle parole: “E’ un uomo pieni di pregi, che a 34 anni si è fatto da sé. Io ho provato a stare con lui, fino a Pasqua siamo stati benissimo, c’era un feeling pazzesco”. Ma qualcosa si è presto rotto, la storia si prospettava troppo impegnativa: “Lui è sempre in giro per il mondo e io avrei dovuto stargli dietro, facendo la sua vita, non la mia. E il mio lavoro, i miei amici, la famiglia? Non sono pronta a un passo del genere. Mi sono detta: è meglio tornare con i piedi per terra ora, dopo un mese e mezzo, piuttosto che farla finire più in là, provocando un dispiacere maggiore”.

Insomma, è stata lei a scaricare il giovanotto. Anche se non se la sente di usare parole definitive: “Non dico che è finita o non è finita. Per il momento voglio restare sola e riflettere”. La separazione è avvenuta nella massima serenità. Anche perché, appunto, evidentemente Philipp è ancora molto legato alla Yespica. E il fatto che torni al suo fianco non turba la Capriotti: “L’ho conosciuta e mi sta simpatica. Lui se la può anche riprendere. Non ho nessun tipo di problema, anzi, se mai fosse, sarei felice per loro”. Quando si dice la diplomazia.

Una diplomazia che questa bella fanciulla sfodera anche a proposito del lungo rapporto naufragato con Andrea Perone, a sua volta ex marito di Sabrina Ferilli. Non è successo nulla di grave e ci tiene a specificarlo; semplicemente, “era finito l’amore”. E adesso Cecilia vuole dedicarsi al lavoro – ci sono due provini imminenti che hanno un’ottima possibilità di riuscita – e a se stessa, ai propri affetti. Il principe azzurro può attendere, almeno per un po’.  

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *