“Dr. House – Medical division 8“: il riassunto delle prime due puntate

By on aprile 25, 2012
foto cast dr. house 8

text-align: center”>foto cast dr. house 8

Sono tornate su Italia Uno le avventure dei medici di una delle serie più amate e seguite nel mondo. Parliamo infatti di Dr. House – Medical Division, ideata da David Shore e Paul Attanasio per le case di produzione Heel & Toe Productions, Bad Hat Harry Productions e NBC Universal Television. La trama ha come protagonista il dottor Gregory Houseinterpretato da Hugh Laurie – medico bizzarro dal carattere burbero che grazie alla sua notevole esperienza riesce a diagnosticare tutte le possibili malattie con grande sagacia. A supportarlo, un’affidabile squadra di medicina diagnostica che opera presso il Princeton-Plainsboro Teaching Hospital del New Jersey. Questa ottava e ultima stagione, composta da ventidue episodi, è rimasta orfana delle attrici Lisa Edelstein (Lisa Cuddy) e dal terzo episodio in poi di Olivia Wilde (Remy Tredici Hadley), mentre scopriremo nuovi personaggi nel corso delle puntate. Tra questi le dottoresse Odette Annable (Jessica Adams) e Charlyne Yi (Chi Park). Nel cast fisso invece ritroviamo Robert Sean Leonard (James Wilson), Omar Epps (Eric Foreman), Jesse Spencer (Robert Chase), Jennifer Morrison (Allison Cameron), Peter Jacobson (Chris Taub), Kal Penn (Lawrence Kutner) e Amber Tamblyn (Martha Masters).

Ecco quello che è successo nei primi due episodi:

una-scena-di-dr-house-8

Venti Vicodin per la vita. Dopo il suo arresto, House ha cinque giorni di tempo per conquistare la libertà sulla parola. Intanto in carcere si procura le capsule da consegnare a Mendelson. Un detenuto ha degli strani dolori ai gomiti e viene ricoverato nell’ambulatorio carcerario. Come al solito il nostro eroe riesce a farsi notare dai medici per le sue stravaganti (ma azzeccate) ipotesi di diagnosi: mentre si pensa che il ragazzo sia affetto da gonorrea, House sostiene che si tratti di lupus eritematoso sistemico. Ma il detenuto si rompe un braccio dopo averlo appena appoggiato al muro. Minacciato da Mendelson, House ha poco tempo per procurare a Mendelson venti capsule di Vicodin. Al medico non resta che contare sull’aiuto di Porter, il tizio che si occupa di piccoli traffici all’interno del carcere. Il caso del detenuto malato incuriosisce House, il quale chiede alla dottoressa Adams di poter accedere alla sua cartella clinica, ma il permesso gli viene negato. Decide allora di visitare il ragazzo con il suo stetoscopio e si accorge che c’è qualcosa che non va. Nel respiro, infatti, c’è un’ombra acustica. La Adams a questo punto è costretta a effettuare un test di coagulazione che risulta positivo e poi fa alcune ricerche sul passato di House, scoprendo come è finito in galera.

Finalmente il medico riesce a consultare la cartella clinica del detenuto, tra gli ammonimenti del dottor Skyes, e prescrive una cura che il paziente non vuole cominciare. La Adams però decide di non fargli proseguire la cura del detenuto. Poi House viene aggredito dagli uomini di Mendelson, per cui non gli rimane che accendere un incendio causando il caos nella prigione. Torna dalla Adams e ruba alcune pillole, ma di notte ne prende qualcuna per sè. Intanto il giovane detenuto ha uno shock anafilattico e House gli pratica una tracheotomia. Sfinito decide di chiedere la protezione delle guardie. Il giorno dopo House ha finalmente l’intuizione giusta sulla malattia del ragazzo: mastocitosi. Corre in ambulatorio, ma il dottor Skyes gli impedisce di fornire al malato la dose di aspirina. La Adams nel frattempo gli consegna alcune pasticche di Vicodin da consegnare a Mendelson. Ma House, come sempre, non riesce a sottomettersi al criminale, per cui getta le pasticche e scatena una rissa. Alla fine viene portato in ambulatorio e aiutato dalla Adams fornisce l’aspirina al giovane detenuto. Vengono però scoperti, la Adams perde il lavoro e House è messo in isolamento. Anche stavolta la sua diagnosi era giusta.

Il trapianto. Dopo che gli è stata negata la libertà vigilata, House riceve in carcere la visita del primario di medicina del Princeton-Plainsboro. Crede che sia ancora la Cuddy, ma invece si tratta di Foreman. Durante la sua assenza, infatti, è stato infatti lui ad assistere Lisa, per cui ha preso meritatamente il posto della donna. Foreman chiede ad House di aiutarlo dopo aver ottenuto il rilascio immediato e il suo vecchio posto in ospedale. Una volta tornato in ospedale si accorge che alcuni componenti dello staff sono stati trasferiti o promossi e il suo ufficio è stato trasformato in un laboratorio. Tra le nuove leva c’è la dottoressa Chi Park, una giovane specializzanda scappata da neurologia dopo aver ricevuto delle avances da un superiore, che non vede l’ora di lavorare con House. Tra i due, in realtà, si instaura subito una grande alchimia. Il medico comincia a occuparsi del nuovo caso, riguardante un suo vecchio amico. Uno dei pazienti di Wilson, infatti, ha bisogno di un trapianto di polmoni ma il donatore che gli è stato assegnato sembra avere avuto dei problemi di salute e per questo occorre gli organi sono malmessi. Questa è anche l’occasione giusta affinchè torni la pace con Wilson, dopo che House aveva usato la sua auto per distruggere il salotto di Lisa. Ma Wilson non ne vuole sapere. Intanto il caso sembra più complesso del previsto finchè House ha la sua consueta illuminazione e capisce che gli organi sono affetti da polmonite eosinofila acuta. Alla fine si risolve anche la questione con Wilson, che perdona il collega dopo uno scontro fisico.

La terza e la quarta puntata di ‘Dr. House – Medical division’ saranno in onda il 1° maggio alle 21,10 su Canale 5.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *