Fabrizio Corona, paura di finire in galera

By on aprile 10, 2012
fabrizio corona

text-align: justify”>fabrizio coronaE’ andato in onda ieri, 9 aprile, il secondo appuntamento con Scherzi a parte, quest’anno condotto dalle ex Iene Luca e Paolo. Fra gli ospiti c’era anche Fabrizio Corona, che si è lasciato intervistare da due bambini con la linguetta tagliente. Che, insomma, non hanno fatto mancare le domande provocatorie. Corona ha parlato di sé, del suo modo di essere, dell’irrequietezza e dei motivi che spesso lo portano ad assumere atteggiamenti spesso sconfinanti nell’illegalità. Certo, per molti versi si è autoassolto. Ha spiegato che fin da piccolo è sempre stato un terremoto, e questo temperamento non l’ha abbandonato nemmeno adesso che è grande e vaccinato.

Forse confonde, il ragazzotto, la vivacità con la mancanza di rispetto sia che per se stessi che per gli altri. Forse confonde la vivacità con la presunzione, la spregiudicatezza, il cinismo e l’essere sbruffoni a tutti i costi. Lui si sente un uomo molto più maturo rispetto ai suoi 38 anni (maturo?) e ha la sensazione di aver giù vissuto almeno cinque vite. Sulla qualità di queste vite è meglio soprassedere. In ogni caso, Corona ha generato uno stupore generale ammettendo il suo timore di finire nuovamente in galera per gli innumerevoli problemoni giudiziari.

belen-rodriguez-fabrizio-corona

Ma come, ha paura? Un macho come lui? Incredibile! Il fatto è che soffrirebbe nel dover restare lontano dai suoi affetti più cari, ovvero il figlio Carlos (avuto dall’ex moglie Nina Moric) e naturalmente l’amatissima Belen. Che però, secondo voci sempre più insistenti, comincerebbe a essere un po’ stufa di lui e dei continui guai che combina. Ormai raggiunta al culmine della sua carriera artistica (artistica?), la Rodriguez vorrebbe evitare che Corona oscurasse il suo astro. Sono soltanto pettegolezzi? Chi lo sa. Una cosa, però, è certa: la ruota gira. Magari ci mette anni, ma alla fine gira. E il buon Fabrizio farebbe bene a prepararsi, oppure a cambiar testa prima che sia troppo tardi…

About Nad

One Comment

  1. Vittorio

    aprile 16, 2012 at 10:58

    Articolo ridicolo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *