Grande Fratello, Alessia Marcuzzi condurrà la tredicesima edizione ma intanto non le manda a dire

By on aprile 6, 2012
Grande Fratello 13, ancora Alessia Marcuzzi al timone

text-align: center”>Grande Fratello 13, ancora Alessia Marcuzzi al timone

Alessia Marcuzzi condurrà la tredicesima edizione del Grande Fratello. A rivelarlo è stata lei stessa, al Corriere della Sera. La notizia della conferma era nell’aria da un po’. Nell’intervista al famoso quotidiano c’è stato spazio anche per qualche riflessione e persino per qualche polemica. La riflessione principale ha avuto come oggetto il programma stesso, la sua appetibilità verso il grande pubblico e, nel dettaglio, i punti critici di questa edizione. L’opinione della conduttrice è praticamente la stessa di Piersilvio Berlusconi e di Lorella Cuccarini, finito sulle pagine dei giornali di recente proprio per le affermazioni circa il reality più ‘anziano’ d’Italia. Ecco come ha chiosato la conduttrice: “Il programma deve riposare un po’. Questa volta le edizioni sono state davvero ravvicinate. Ho fatto fatica anche io ad affezionarmi ai concorrenti nuovi avendo ancora nel cuore i vecchi. Giusto che ci sia un po’ di respiro e giusto pensare a delle modifiche. Quanto a me, è presto per capire che succederà”.

Alessia Marcuzzi

A ben vedere, il mancato successo di questa edizione ha imposto serie riflessioni agli autori e ai dirigenti. Dal punto di vista degli ascolti niente, o poco, è andato come ci si aspettava, a tal punto che la trasmissione ha dovuto subire lo smacco dello spostamento alla domenica sera.

Quel che peggio, però, è che il Grande Fratello 12 è stato, questa volta, veramente noioso. Personaggi a cui con difficoltà la gente è riuscita ad affezionarsi, dinamiche solite e ormai scontate (le storie d’amore, tutte uguali)… Il ritorno di alcune vecchie glorie ha migliorato la situazione, ma non abbastanza. Di tutto ciò è cosciente anche Alessia Marcuzzi che infatti ha criticato un po’ i concorrenti di quest’anno, anche se per altri motivi, ossia alle dichiarazioni di questi ultimi contro gli autori: “Non potevo non difendere un gruppo di lavoro che per me è una seconda famiglia. Molti concorrenti cambiano faccia in cattività. Inoltre i più pacifici sono i primi ad essere eliminati dal pubblico”.

About Giuseppe Briganti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *