I soliti idioti denunciati dall’Adoc per lo sketch sulla droga ad Amici 11

By on aprile 17, 2012
Il numero dei Soliti idioti ad Amici 11

text-align: center” align=”JUSTIFY”>Il numero dei Soliti idioti ad Amici 11

Uno sketch che ha creato non poche polemiche quello de I soliti idioti  ad Amici 11 nella terza puntata di sabato scorso, infatti la parodia di Gigetto e Nicolò che sproloquiano sulla droga, sui fattoni e sul crack è risultata di cattivo gusto da parte di molti, considerato che Amici è un programma seguito per la maggior parte dai più giovani, veri e propri veterani del talent show di Maria De Filippi.

E dopo le polemiche per un numero di cattivo gusto che ha messo anche in cattiva luce il programma stesso e la conduttrice Maria De Filippi, è arrivata anche una denuncia da parte dell’Adoc (Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori) che ha posto l’accento sulla evidente “violazione della normativa a tutela dei minori e del rispetto delle persone”.

amici-11-i-soliti-idioti-giggetto

In un comunicato infatti il presidente dell’Adoc Carlo Pieri ha fatto presente di aver segnalato lo sketch di Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio poiché, come afferma lo stesso Pieri “si è gravemente ironizzato, in modo assolutamente non appropriato e scorretto, sull’uso delle droghe e delle siringhe, violando, a nostro avviso, la normativa a tutela dei minori e l’art.21 della Costituzione, dove si afferma il divieto di tutti gli spettacolo contrari al buon costume”.

Oltretutto Carlo Pieri sottolinea che il numero de I soliti idioti, mandato in onda alle 22.45, è stato programmato soltanto un quarto d’ora dopo la fine della fascia protetta e comunque il programma, seguito da minorenni, viene guardato fino alla fine dai ragazzi più giovani visto che va in onda di sabato sera, giorno in cui i minori possono rimanere più a lungo davanti la tv considerato che non hanno scuola nell’indomani.

Ponendo l’accento sul fatto che “il programma non è contrassegnato né da un bollino giallo né rosso”, lo sketch de I soliti idioti è stato assolutamente fuori luogo e indecoroso per un programma pensato e ideato proprio per la fascia dei minori che sono stati in questo modo oltraggiati da una scenetta che poneva il suo fulcro sullo scherzare intorno alla problematica della droga, su cui ci sarebbe in verità davvero ben poco da sorridere, ma ciò è stato ignorato dall’ironia spesso spicciola de I soliti idioti, difatti  spesso al centro delle polemiche per il loro modo di scherzare, non sempre in linea con il decoro.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

2 Comments

  1. Miriam

    aprile 17, 2012 at 21:01

    E delle responsabilità di Maria de FIlippi ne vogliamo parlare?

  2. asdf

    aprile 19, 2012 at 22:27

    Si sono scomodati per niente a mio avviso iniziassero a vedere cose più importati come i prezzi della benzina che SOLO in Italia è 2 € al posto di rompere le scatole con ste quattro stronzate alla televisione, in Italia tutti moralisti quando fa comodo ma mai vedere cosa di ben altra importanza, la televisione è il minimo le notizie dei telegiornali sono SEMPRE di parte e su questo non si discute? Nella fascia “protetta” come dite voi vanno in onda CSI dove si vedono morti sparatorie e spaccio di droga e questo dalle 19:30 alle 21 mentre una famiglia media magari mangia anche a quell’ora, insieme a tutte quelle pubblicità TRUFFA delle suonerie… Prima di parlare caro agcom e caro Adoc e meglio che andiate a vedere i problemi importanti dell’Italia e non queste quattro baggianate dove si ride e si scherza. E con questo ho finito, tanto non cambierà niente come al solito ognuno in questo Bel paese si fa i CAZZI suoi alla stragrande…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *