Johnny Depp, ma quale sex symbol?

By on aprile 22, 2012

foto johnny deppEd eccolo Johnny Depp, uno fra gli attori più quotati e sexy del globo. Eccolo, con il suo passato fatto di colpi di testa, droga, sregolatezze, proprio come si conviene a un personaggio così fascinoso. Eccolo, che a un certo punto ha deciso di rigare dritto e si è innamorato di Vanessa Paradis, è diventato padre e uomo maturo. Dalle pagine del settimanale Gente, fa una sorta di outing e riconosce di aver fatto molti errori a causa della sua insicurezza. Certo, stupisce il fatto che uno come lui sia stato insicuro, ma tant’è. Poi Depp nega un fatto fin troppo evidente, ovvero il suo status di sex symbol. Dice di non aver mai capito questo “fatto”, e piuttosto preferirebbe essere definito “un grande bambino”.

E a proposito di bambini, “mi piace – svela Depp – averli come pubblico. Non sono condizionati da aspettative intellettuali. Ho imparato dai miei figli ad accettare quello che si vede senza porsi troppe domande”. Si fida più di loro che degli adulti, perché sono puri e onesti e “invece – continua il divo – io racconto bugie per vivere: recitare è questo. Quindi mi aspetto che un giorno i miei figli vengano da me e mi accusino di avere mentito loro per tutta la vita. Questa angoscia mi pietrifica”. Accipicchia, cosa è andato a pensare. Incredibile. Poi Johnny, nelle sale con The Rum Diary, film tratto dall’omonima novella di basato sull’omonima novella di Hunter S. Thompson, dichiara che la paternità l’ha cambiato (con Vanessa ha messo al mondo Lily-Rose Melody, 13 anni, e John “Jack” Christopher, 10), anche se certe ombre probabilmente non si dissolveranno mai…

In questo film – racconta – l’alcol scorreva a fiumi ed è stato difficile rimanerne estraneo. Anche perché mi piace immedesimarmi totalmente nei personaggi che interpreto”. Insomma, lascia intendere che le tentazioni non sono mancate. Infine, il tasto dolente: la presunta crisi con la Paradis. Depp non conferma e non smentisce, evidentemente l’argomento lo mette a disagio; “sono fatti miei”, dice. Una frase che non suona tanto bene…

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *