Le tre rose di Eva: i segreti delle famiglie Monforte e Taviani. Riassunto della terza puntata

By on aprile 19, 2012

text-align: justify”>Le tre rose di Eva riassunto terza puntata

La saga delle famiglie Monforti e Taviani continua ad appassionare i telespettatori di Canale5. Nella terza puntata di Le tre rose di Eva, in onda ieri sera, nuovi segreti sono venuti a galla e personaggi inediti sono emersi nel racconto della rivalità tra le due famiglie toscane. All’ombra dei vigneti, i protagonisti di questo melodramma contemporaneo, diretto da Raffaele Mertes, si scontrano provando a difendere le rispettive posizioni, in una continua lotta fatta di vecchi rancori e sentimenti mai sopiti. La trama dello sceneggiato è avvolta da una serie di misteri che sono tutti intrecciati tra loro e abilmente nascosti nelle pieghe del racconto. A dare una svolta alla fiction, è arrivato ieri sera un sorprendente colpo di scena: il misterioso omicidio di uno dei protagonisti, don Riccardo Monforte, interpretato da Kaspar Capparoni.

Nella terza puntata abbiamo visto le sorelle Taviani alle prese con i danni causati dall’incendio a Primaluce: la vigna è quasi distrutta, ma con l’aiuto di Bruno Attali (Francesco Arca) le ragazze riusciranno comunque ad iniziare la vendemmia. E’ proprio Bruno a scoprire chi è stato ad appiccare il fuoco: il ragazzo trova il braccialetto di Elena Monforte (Licia Nunez), ma si lascia convincere dalle parole d’amore della ragazza a non denunciarla. Alessandro (Roberto Farnesi) e don Riccardo (Kaspar Capparoni) sono convinti che sia stato Edoardo (Luca Capuano) a innescare l’incendio, tanto da decidere di mandarlo in Cile. Intanto Don Riccardo raccoglie la confessione scioccante di Angela (Sara D’Amario). Costretto al silenzio dal segreto confessionale, il parroco si espone in un’omelia durante la messa, lasciando intendere di essere a conoscenza della verità sull’omicidio Monforte e affermando con forza l’innocenza di Aurora. Il parroco si reca poi da monsignor Leonardo Kruger (Paolo Maria Scalondro), ex parroco di Villalba e amante di Angela, coinvolto nell’omicidio Monforte: ma Don Riccardo non può parlare, visto che il monsignore ha nelle sue mani delle lettere che lo accusano di avere una relazione con Aurora. Intanto Angela consegna al prete i documenti a riprova delle sue dichiarazioni e proprio per rubare quelle carte qualcuno si introduce in Chiesa. Don Riccardo se ne accorge e tenta di scoprire l’identità dell’uomo: lo riconoscerà solo dopo uno scontro fisico, quando sarà appeso alla balaustra pericolante del campanile. Il prete precipita subito dopo e muore sul colpo.

anna-safroncik-e-roberto-farnesi-le-tre-rose-di-eva

Il maresciallo Corti (Eldorado Sylos Labini) cerca derubricare la tragedia a semplice incidente e rapisce sua moglie Angela per impedirle di parlare: la donna però riesce a lanciare un bigliettino nell’auto di Alessandro. Aurora è convinta che Don Riccardo sia morto per colpa sua e vuole scoprire la verità. Per i funerali torna in città la madre dei fratelli Monforte (Fiorenza Marchigiani) con l’ultimogenito Matteo, che conosce Marzia Taviani (Karin Proia) e ne resta affascinato. Ruggero Camerana (Luca Ward) continua ad osteggiare le nozze tra Alessandro e sua figlia: la madre dei Monforte sostiene invece che questa unione potrebbe allontanare definitivamente Alessandro e Aurora, permattendo a tutta la famiglia di chiudere i conti col passato. Nel ricordare la sua vita, la signora Monforte ripensa a quando scoprì che suo marito Luca aspettava un figlio proprio dalla sua amante Eva Taviani (Barbara De Rossi). Intanto Edoardo entra in crisi dopo la morte di suo fratello Riccardo e comincia a guardare Aurora con occhi diversi: è proprio la ragazza ad aiutarlo quando resta ferito dopo una caduta dal trattore e tra i due la tensione sembra stemperarsi. Il ragazzo porta ad Aurora le chiavi della moto di Don Riccardo, sicuro che suo fratello sarebbe felice di saperla tra le mani della sua migliore amica. Aurora accetta, e in sella alla moto si reca in Chiesa, dove trova un disperato Alessandro: i due si lasciano andare ad un bacio appassionato.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *