“Le tre rose di Eva”: Karin Proia è Marzia Taviani

By on aprile 25, 2012
foto dell'attrice karin proia

text-align: center”>foto dell'attrice karin proia

La fiction Le tre rose di Eva ha conquistato il pubblico di Canale 5. Le prime tre puntate (qui il riassunto della terza) hanno superato quota 5 milioni di telespettatori, riuscendo nell’impresa di essere sempre il programma più visto della serata. Dopo la morte di Don Riccardo e il finale con tanto di bacio appassionato tra Aurora e Alessandro, quali altri colpi di scena ci riserveranno le famiglie Monforte e Taviani nella prossima puntata che sarà in onda questa sera alle 21,10 su Canale 5? La miniserie ha tra l’altro un cast importante, tra cui spiccano sicuramente Anna Safroncik (Aurora Taviani), Karin Proia (Marzia Taviani), Licia Nunez (Elena Monforte), Roberto Farnesi (Alessandro Monforte), Luca Capuano (Edoardo Monforte), Giorgia Wurth (Tessa Taviani), Francesco Arca (Bruno Attali), Fiorenza Marchegiani (Livia Monforte), Kaspar Capparoni (Riccardo Monforte), Paola Pitagora (Ottavia Taviani), Barbara De Rossi (Eva Taviani), Luca Ward (Ruggero Camerana), Edoardo Sylos Labini (Nicola Corti) ed Edelfa Chiara Masciotta (Sofia).

Proprio una delle protagoniste, Marzia Taviani, è interpretata dall’attrice Karin Proia che recentemente abbiamo visto nel film per la tv Area Paradiso diretto da Diego Abatantuono. Originaria di Latina, ha cominciato da giovanissima nel mondo dello spettacolo come modella, per poi comparire in alcune famose trasmissioni televisive come Non è la RAI, Bulli & pupe, Numero Uno, Scommettiamo che… e Il grande gioco dell’oca come ragazza immagine. Successivamente si è iscritta al DAMS dell’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato alcuni corsi di recitazione e un corso di montaggio. Poi si è diplomata al Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, coltivando anche una passione per la pittura.

foto-karin-proia-in-le-tre-rose-di-eva

Il debutto come attrice avviene nel 1995, grazie all’opera teatrale Uno sguardo dal ponte di Arthur Miller diretta da Teodoro Cassano, della quale esiste anche una versione televisiva. Poi arrivano finalmente alcune parti per il cinema: la vediamo infatti in Cinque giorni di tempesta di Francesco Calogero e Terra Bruciata di Fabio Segatori. In televisione diventa la protagonista di alcune fiction di successo come La vita che verrà di Pasquale Pozzessere, Lui e lei 2 di Luciano Manuzzi ed Elisabetta Lodoli, Crociati di Dominique Othenin-Girard, Lo zio d’America di Rossella Izzo, Vite a perdere di Paolo Bianchini, Boris 2 di Giacomo Ciarrapico, Mattia Torre e Luca Vendruscolo e del film tv Vola Sciusciù di Joseph Sargent. Non solo, è stata testimonial di alcune campagne pubblicitarie tra cui si ricorda sicuramente quella di una nota marca di tè freddo in cui Karin pronunciava la famosa frase “Antò, fa caldo” (visibile qui). Nel 2005 è stata di nuovo in teatro con lo spettacolo Prova a chiamarmi di Hal Salwen, diretto da Pino Quartullo, e nel 2006 con Liolà di Luigi Pirandello, diretto da Gigi Proietti. Il 2008 è l’anno della sua partecipazione al film Boris, ma soprattutto segna il suo esordio alla regia con il cortometraggio intitolato Farfallina, per il quale ha vinto diversi premi. Nel 2012 ha recitato nella fiction Walter Chiari – Fino all’ultima risata di Enzo Monteleone.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *