Lucia Annunziata vuole “vietare” i politici a L’Arena. Giletti non ci sta

By on aprile 19, 2012

text-align: center”>Lucia Annunziata non vuole i politici all'Arena

Il successo di Massimo Giletti comincia a dare fastidio a molti. Il conduttore torinese vive un momento d’oro, è riuscito nell’impresa di battere Maria De Filippi sabato scorso con uno speciale dedicato a Mino Reitano e la sua Arena domenica ha registrato ascolti superiori ai 5 milioni e ha sfiorato il 29% di share. Per correttezza va detto che non c’era il campionato di calcio sospeso per la morte di Piermario Morosini. L’Arena quest’anno però ha cambiato marcia, niente cronaca nera ma molta politica (o antipolitica?) e gli ascolti sono sorprendenti. Il problema sembra essere proprio la presenza dei politici nel programma della domenica pomeriggio di Rai1. La presenza dei politici nell’Arena avrebbe irritato qualcuno in Rai, tanto chiedere ai vertici dell’azienda di bloccarne la presenza. In primis sarebbe stata la giornalista Lucia Annunziata che conduce In 1/2h sempre la domenica alle 14.30 su Rai3. Sembra che l’ex presidente della Rai non sopporti la concorrenza interna. Per esempio Giletti domenica ha intervistato in esclusiva Alessandro Marmello, l’ex autista di Renzo Bossi, ed ha affrontato il caso Lega per quasi due ore in maniera equilibrata. Sembra che i politici non siano più restii come un tempo ad andare in trasmissione perché consapevoli della quantità di pubblico “popolare” in ascolto. La giornalista salernitana ha spiegato al Corriere della Sera le sue ragioni.

 

alessandro-sallusti

“Da anni in Rai vige una regola della non competizione interna. Io infatti sarei dovuta essere in onda su Rai3 tutti i giorni alle 20.10, ora in prossimità delle elezioni. Mi è stato impedito perché rischiavo di danneggiare gli ascolti del Tg1. Ho una lettera del direttore generale che lo dice. In base a questa stessa legge di non competizione ho chiesto perché Giletti può avere politici danneggiando il mio spazio di informazione. Ho fatto solo presente questa anomalia. C’è già Vespa che ha blindato le serate…”. Il conduttore dell’Arena contattato ha commentato: “No ai politici? Spero non sia vero: sarebbe un autogol per la politica visto che noi parliamo a un pubblico di oltre 5 milioni di persone”. La Rai avrà una settimana per riflettere perché L’Arena domenica, causa Gran Premio di Formula 1 del Bahrein, andrà in forma ridotta alle 16.35. Secondo voi ha ragione Lucia Annunziata o è giusto che i politici siano ospiti anche di Massimo Giletti?

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

One Comment

  1. rosalba

    aprile 19, 2012 at 16:20

    Le pretese dell’Annunziate sono talmente assurde da essere ridicole! . Sarebbe una follia se la Rai contro ogni logica aziendale decidesse in modo suicida di accoglierla, in dispregio del vasto pubblico che ogni domenica manifesta una tanto evidente preferenza per L’Arena di Massimo Giletti, con una media di 5milioni di spettatori, che pagano il canone! L’Arena con l’eccellente conduzione di Massimo Giletti, è un ottimo esempio di servizio pubblico che merita plauso e riconoscimenti ed è incredibile possa, invece, essere messo in discussione.E’ l’unica trasmissione Rai ad avere risultati tanto lusinghieri grazie alla bravura di Giletti, perché sa parlare in modo comprensibile e corretto al variegato pubblico domenicale. Non è da tutti. Di sicuro non è in grado di farlo l’Annunziata, neppure se azzerassero ogni altra controprogrammazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *