Lucrezia Lante della Rovere: “La storia con Simone Di Pasquale? Finta”

By on aprile 5, 2012

lucrezia lante della rovere simone di pasqualeSembrava fossero davvero appassionate vittime di un flirt inaspettato quanto coinvolgente. Sembrava che ci fossero tutti i presupposti per fare un pezzo di strada insieme, tenendosi per mano, nonostante la differenza di età. E sembrava che Ballando con le stelle, ormai consolidato galeotto di nuovi amori, avesse di nuovo fatto centro. Invece no: la storia fra Lucrezia Lante della Rovere (l’allieva vip) e Simone Di Pasquale (il maestro) era tutta una grande, grossa, balla. O trovata pubblicitaria, come volete. Vabbè, non è mica la prima volta che accadono cose del genere nel mondo dello spettacolo: per amore dell’audience e delle copertine si fa questo (e molto altro). La cosa che stupisce davvero, piuttosto, è che la stessa Lucrezia – adesso tornata in teatro con lo spettacolo Malamore Esercizi di resistenzaha deciso di svelare il bluff.

E l’ha fatto durante un’intervista al settimanale Gente: “Una balla! Faceva bene al programma, se ogni uomo che ho baciato fosse diventato una storia ne avrei un carnet pieno. Io e Simone avevamo un buon feeling e essendo entrambi liberi non dovevamo rendere conto a nessuno”. Mah. Poteva evitare di confessarlo, almeno. Avrebbe fatto una figura migliore. Del resto, già la sua navigatissima madre Marina Ripa di Meana aveva scoperchiato la pentola dalle pagine di Top: “Io mi sarei risparmiata il finto amorazzo con il maestro di ballo. Non è roba per lei. Ma quale futuro genero. Personalmente trovo che l’amorazzo da showgirl iniziato proprio alla vigilia di una finale sia una robetta che davvero non capisco. Però devo darle atto: anche se ciò non le ha dato la vittoria, sicuramente darà un certo seguito a questa esperienza. Quando c’è da inchinarsi alle burinate … Ahimè, in che mondo viviamo… se il pubblico vuole quella roba, allora che dire: viva le burinate!”.

Marina si era poi affrettata a manifestare la sua simpatia per Simone: “Non ho nulla contro di lui; figuriamoci. Tra l’altro, per quel poco che l’ho conosciuto, questo bellissimo ragazzo mi sembra una persona sensibile e intelligente”. Nessuno mette in dubbio la sua intelligenza, per carità. Però ecco, fingere sui sentimenti per guadagnare popolarità non ci sembra esattamente il frutto di un animo sensibile…

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *