Maurizio Costanzo e altre vecchie glorie della tv al timone di Vero tv, canale dtt entro l’estate

By on aprile 16, 2012

text-align: center”>Marco Columbro presto su Vero tv

Avete nostalgia dei programmi di Marco Columbro o di Corrado Tedeschi? No, non si tratta dell’ennesimo canale tappabuchi di Mediaset mirato a colmare l’effetto nostalgia, bensì di un vero e proprio canale televisivo del digitale terrestre in partenza dalla prossima estate e che vedrà il coinvolgimento di molti personaggi che hanno fatto la storia della televisione degli anni Ottanta e Novanta, attualmente dimenticati dai palinsesti Rai e Mediaset: si tratta di Vero Tv, una rete che nascerà dalla sinergia delle testate Vero e appunto la guida al tubo catodico Vero Tv, di proprietà della Guido Veneziani Editore, che dopo la carta stampata punta al piccolo schermo.

Ad affiancare Veneziani nel suo progetto ci sarà nientemeno che Maurizio Costanzo, che da quando è in Rai non ha realizzato un programma di successo – se si eccettua l’ottimo Di che talento sei?, in onda il sabato notte su Raiuno – il quale tornerà a rivestire i panni del manager dopo anni di conduttore di talk show, da Bontà loro al cult Maurizio Costanzo Show, fino allo sfortunato Maurizio Costanzo Talk in tandem con il suo pupillo Pierluigi Diaco. Il programma del preserale di Raidue non è mai decollato, ma ora Costanzo dovrà fare in modo che vadano bene i programmi dei suoi ex colleghi.

Secondo quanto rivela Marco Fossati, che gestisce la concessionaria pubblicitaria del gruppo, il canale punterà sulle autoproduzioni e sarà in onda 24 ore su 24 con ben cinque programmi in diretta, probabilmente in sinergia con le riviste, quindi si parlerà prevalentemente di attualità, costume, società, gossip. E per questo ambizioso progetto  – si parla a questo proposito di sostanziosi investimenti – sarebbero stati chiamati i già citati Marco Columbro e Corrado Tedeschi: il primo rientrerebbe in tv dopo un lungo periodo di inattività legato alla malattia, il secondo lo ha affiancato a Miss Italia ’86 e ha una lunga militanza tra i palinsesti Rai e Mediaset.

corrado-tedeschi

La tv dal sapore anni Ottanta continua nel segno di un’attrice e cantante dei tempi arboriani come Marisa Laurito e ci riporta alle prime domeniche di Costanzo con il ritorno in video di Laura Freddi, la quale ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo nel famoso Non è la Rai di Gianni Boncompagni. Immaginate l’impatto di questi programmi sulle colonne dell’intrattenimento della generalista (Unomattina, Mattino 5, La vita in diretta, Pomeriggio 5, I fatti vostri, Verissimo): Rai e Mediaset dovranno iniziare a tremare?

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *