Morgan provoca un tamponamento a catena: mentre il vigile scrive il verbale lui suona l’organo in chiesa

By on aprile 6, 2012

text-align: center”>Foto Morgan e Jessica Mazzoli

Ormai Morgan ci ha fatto l’abitudine; un tamponamento a catena  per lui, è cosa da niente. Poco gli interessa dei danni, dei feriti e di ciò che scrive il vigile. Il cantante monzese prende tutto con leggerezza e senza troppi problemi si mette a fare altro. Stare tutto il tempo a darsi le colpe e a firmare i soliti antipatici fogli, è da persone noiose. Bisogna pur trovare un’alternativa in queste situazioni che, spesso e volentieri, si ripresentano per rovinarci la giornata. In un modo o nell’altro, una soluzione si trova sempre  e quindi, che senso avrebbe continuare a litigare per trovare un accordo? Morgan, in tutto ciò, non ci prova gusto. Più che trovare il modo di speculare su qualcuno, dà spazio alla sua creatività, lasciando nel panico la sua giovane compagna Jessica Mazzoli.  A paparazzarli è stata Novella2000. Per quanto incurante sembri Morgan, è stato proprio lui il responsabile del disastro e così, non si è persa l’occasione per immortalare l’attimo.

foto-morgan-e-jessica-mazzoli-x-factor

Era a bordo del suo Suv Audi quando è successo il patatrac. Accanto a lui c’era la bella Jessica Mazzoli che probabilmente ancora non si è abituata alle distrazioni del suo ragazzo. Così, mentre il vigile faceva il rilevamento del caso, l’ex di Asia Argento non ha saputo stare fermo. E’ entrato in una chiesa con gran disinvoluta e ha suonato l’organo;poi si è recato in una vicina lavanderia per ritirare degli abiti. Infine, visto che la fame si faceva sentire, si è concesso un bell’aperitivo al bar. Dopo aver sgranocchiato delle patatine, il milanese dallo strano look, è ritornato sul posto. Ma, la spensieratezza precedente è svanita in un attimo davanti alla richiesta del vigile. Morgan si sarebbe categoricamente rifiutato di sottoporsi ad un test tossicologico; forse non ce n’era alcun bisogno oppure aveva qualcosa da nascondere. Fatto sta che lui non ha concesso la sua autorizzazione e ha voltato le spalle al vigile tanto esigente. Intanto, la giovane compagna Mazzoli, per sentirsi più sicura, ha chiamato la madre di Morgan.

Forse per queste vicende, il cantante monzese è un pò cresciuto ma, sua madre non ha ugualmente perso tempo per raggiungerlo. Senza dubbio è stata una scena da film surreale ma, nonostante tutto, il simpatico Morgan è riuscito ad ottimizzare i tempi e a portare a compimento tutti i suoi progetti per la giornata.

About Martina Morlè

One Comment

  1. abbassoladroga

    aprile 17, 2012 at 19:20

    sono una mamma, innorridisco quando vedo ragazzine come la Mazzoli, perchè ho una figlia di 19 anni, mi spaventa tanta scaltrezza e voglia di affermarzi utilizzando altri, a discapito forse di altri o comunque volerlo fare senza scrupoli, arrivando ad urlare un amore inesistente pur di essere portata a feste, eventi e teatri per sentirsi forte di una celebrità riflessa e per farsi vedere, sperando forze in qualche incontro ancora più fortunato di Morgan. Parliamoci chiaramente, anche mia figlia parlandone mi ha confermato, a 20 anni, qualora sia anche vero che si venga da un’infanzia difficile ecc, non si può desiderare davvero di aver accanto un uomo di 40 anni ma che per le situazione di vita vissuta e per i problemi conclamati che ha conduce una vita annebbiata e senza limiti, si può far finta di desiderarlo e di aver trovato ciò che si desiderava se comunque questo uomo è comodo ad altri scopi e le permette di entrate dalla porta principale, le permette una sistemazione gratis lontano dal paese natale, le permette di fare conoscenze in ogni posto che le possono tornare utili. Quello che mi stupisce è però la stupidità con cui sta gestendo la situazione, questa trasformazione evidente da sventurata sprovveduta pallida affammata di musica a Megalomane, volgare signorina che si sente gia donna fatta, il fatto che continui ad avere atteggiamenti fuori luogo con i fans suoi e del fidanzato, le accuse che più che difese sembrano aggressioni perchè non sopporta di essere criticata e il fatto che lo staff dietro di lei non le sappia consigliare di muoversi diversamente, questo mi stupisce parecchio. Morgan ne riceve altra pessima pubblicità, che non gli serve e non gli fa onore, ne esce anche male perchè sembra uno che nonostante la sua intelligenza, capacità e ingegno si fa sfruttare e fa fare il brutto e cattivo tempo ad un ragazzetta dalla comprovata mancaza di educazione e cultura che vuole fare la truzzetta per difendere i suoi interessi così tanto sudati. M dispiace da madre, per Morgan che trovo un grande musicista e un uomo trasfromarto e cambiato dal dolore, se fossi io sua madre non rinuncerei all’idea di salvare mio figlio, non è mai troppo tardi, ovvio il primo passo prendere le distanze da donnine simili, lui lo sa che si fa sfruttare ne è consapevole, queste donnine però entrano nel pacchetto accondiscendendo a vizi e costumi, sono gestibili e dame di compagnia, la solitudine ci fa credere che vada bene tutto pur di non sentirci soli, l’autodistuzione ci fa credere che i sentimenti veri non vadano avvicinati, fanno paura mentre quando le persone vogliono qualcosa da noi sono gestibili e diventa un dare e avere, inoltre non credo che lui abbia stima di parecchi, aver con se una persona animata da altro è più semplice in quel sistema ed è una brutta realtà da osservare. Spero da mamma che si guardi dal di fuori e si allontani da tante strategie di marketing e spero da figlia ( ho ancora la mia mamma vecchietta e vivente) che si guardi da fuori anche come genitore perchè i figli crescono e prendono le distanze da certi leggerezze anche se a farle sono i respettivi genitori, e sempre da Madre mi stupisco che la famiglia della Mazzoli non si preoccupi seriamente!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *