NCIS Unità anticrimine e Hawaii 5-0: il thriller made in Rai Due

By on

text-align: justify”>ncis rai dueAnche ieri sera Rai Due ci ha regalato il doppio appuntamento imperdibile con due delle serie tv più apprezzate e seguite degli ultimi anni, che ogni domenica tengono incollati davanti allo schermo quasi due milioni e mezzo di telespettatori: NCIS Unità anticrimine e Hawaii 5-0, entrambe in prima tv. Gli agenti federali speciali della Naval Criminal Investigative Service di Washington sono stati protagonisti dell’episodio “Falce e martello(il sesto della nona stagione della serie) alle prese con la morte di un tenente della marina deceduto a causa di un’eccessiva idratazione. Ma l’occhio vigile e geniale del capo squadra Gibbs (Mark Harmon) non ci metterà molto a capire di avere a che fare con un caso di omicidio, mentre si prepara ad incontrare l’attuale compagna di Ducky (David McCallum), medico legale dell’NCIS e grande conversatore dei cadaveri da lui analizzati.

Una buona causa” è invece il sesto episodio della seconda stagione di Hawaii 5-0 che ha visto ieri sera il tenente comandante Steve McGarrett (Alex O’Loughlin) confrontarsi con la morte del proprietario di un ristorante e ciò lo spinge a partecipare a un incontro di box per beneficenza. Per aiutarlo nell’indagine insieme con il comandante White (Terry O’ Quinn), giunge da Los Angeles la bella e intraprendente Kensi Blye, agente dell’Ncis. Un omicidio, una squadra alla ricerca della verità, un pizzico di amore e adrenalina: è questa la formula vincente proposta da Rai Due la domenica sera al suo pubblico?

hawaii-five-0-alex-oloughlin

Visti i dati d’ascolto e la spettacolarità dei casi presentati, sempre originali e coinvolgenti, ci troviamo a confermare questa ipotesi incoronando la seconda rete Rai per la proposizione di un prodotto di buona qualità che riesce ad appassionare moltissimi giovani.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *