Nicole Minetti risponde alla richiesta di dimissioni di Formigoni: “Perchè dovrei? Sono innocente”

By on aprile 27, 2012
nicole-minetti1

text-align: center”>Nicole Minetti non si dimette dal Consiglio regionale

Nemmeno la diffusione delle numerose intercettazioni telefoniche che la vedono raccontare le movimentate feste di Arcore ha convinto Nicole Minetti a farsi da parte: la consigliera della Regione Lombardia resta saldamente attaccata alla poltrona e non ha alcuna intenzione di dimettersi. Un gesto da più parti invocato: l’ultimo in ordine di tempo a chiedere che l’ex igienista dentale del Premier e valletta di Colorado Cafè si facesse da parte era stato il presidente della Regione Roberto Formigoni dalle pagine di Vanity Fair. “Le dimissioni sono personali. Certo, un bel gesto aiuterebbe“, aveva detto solo una settimana fa, esprimendo il disagio di aver fatto una scelta (imposta dall’alto) rivelatasi infelice: “Quando vidi il nome nel listino bloccato e poi le foto a Colorado, chiesi informazioni a don Verzé, dato che lavorava come igienista al San Raffaele. Mi disse: è una ragazza acqua e sapone, con la Tv si mantiene. Col senno di poi…“.

Rinviata a giudizio per induzione e favoreggiamento della prostituzione minorile, la Minetti è sotto processo a Milano nel secondo filone del cosiddetto Rubygate insieme a Emilio Fede e Lele Mora. Dopo le dimissioni di Renzo Bossi in seguito allo scandalo sull’appropriazione indebita di fondi pubblici, sottratti alla Lega e destinati alle spese personali della famiglia Bossi, era atteso un passo indietro anche dalla Minetti, tornata all’onore delle cronache grazie alle testimonianze emerse nelle ultime udienze del processo Ruby a carico dell’ex premier Berlusconi (collegato al dibattimento in cui è imputata la Minetti).

berlusconi-minetti

Oltre alla conferma degli spettacoli osè che si tenevano nelle feste di Arcore e che vedevano protagonista la stessa Minetti, derubricati dal Cavaliere a innocenti gare di burlesque, è stato accertato anche che la Consigliera ha ricevuto, a processo già iniziato, bonifici da Silvio Berlusconi per oltre 400mila euro, a titolo di “risarcimento” per il danno d’immagine che, secondo il suo benefattore, avrebbe subito a causa dello scandalo giudiziario. Intervistata da Vanity Fair, alla domanda sulle sue dimissioni, la Minetti ha risposto in maniera secca: “Assolutamente no. Non vedo perché dovrei (…) Non ho intenzione di lasciare, perché sono innocente“. E sull’atteggiamento di Formigoni che sembra averla scaricata, preferisce glissare: “Io vado avanti per la mia strada“. Le Olgettine non mollano.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *