Raiuno, Maria di Nazaret fra licenze poetiche e romanticismo

By on aprile 2, 2012
maria di nazareth fiction

text-align: justify”>maria di nazareth fictionCarina. E’ questo l’aggettivo che sembra meglio descrivere Maria di Nazaret, la fiction targata Raiuno. La prima puntata, in onda ieri sera, ha registrato il 22,25 per cento di share con un totale di circa 7.163.000 spettatori. Stasera, la conclusione. Il prodotto è, appunto, gradevole. Con diverse licenze poetiche, prima fra tutte l’amicizia fra Maria e Maddalena che rappresenta anche il nodo principale del racconto. Un legame che nella realtà non è mai esistito e che nella finzione ha lo scopo di aggiungere un po’ di pepe e al contempo rendere ancora più netta la diversità fra le due donne. Così, mentre Maria, interpretata da una graziosa Alissa Jung con le fossette sulle guance, è perennemente in stato di grazia e si lascia guidare dal Signore verso il suo destino, Maddalena-Paz Vega si perde nel vortice del vizio, della prostituzione e degli inganni e diventa cortigiana di Erode (Andrea Giordana).

Ma non è felice, si capisce che in fondo questo genere di vita non fa per lei. Che è mossa soltanto da un misto di paura e insicurezza. Maria tenta di riportarla sulla buona strada, ma lei è trattenuta dal desiderio di una vita facile e anche dal pugno di ferro della cinica Erodiade, interpretata da una brava Antonia Liskova. Poi ci sono altre spruzzate di fantasia: per esempio, possibile che Maria avesse sempre il sorriso sulle labbra? Fosse sempre felice e contenta?

alissa-jung

Non dimentichiamo che la sua vita è stata illuminata dalla fede, sì, ma non esente da dolore e dalle difficoltà. E Giuseppe (Luca Marinelli), poverino? Diciamo “poverino” perché è rappresentato come un uomo dolcissimo, a tratti smarrito, di buon cuore ma dalla personalità tutt’altro che forte. Insomma, il padre putativo di Gesù non sarà stato di certo così… insignificante. Però ecco, bisogna riconoscere che la visione di questa prima puntata è stata rilassante. Ha trasmesso un senso di calma, l’ideale per concludere una settimana e iniziarne un’altra. Speriamo solo che stasera ci sia un po’ più di azione…

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *