Rubygate: dalle “cene eleganti” alle “gare di burlesque”. Berlusconi irriso in tutto il mondo

By on

text-align: center”>Processo Ruby: gare di Burlesque

Venerdì si è presentato a sorpresa in Tribunale a Milano per un’udienza del processo Ruby, in cui è imputato per concussione e induzione alla prostituzione, anche minorile, ed è stato il solito Berlusconi-show: il Cavaliere ha ribadito la sua versione sulle serate nella villa di Arcore, aggiungendo stavolta inediti quanto inquietanti particolari. E’ la prima volta che Berlusconi decide di partecipare al suo processo più scomodo, facendo le prime ammissioni ai cronisti giunti in Tribuanle per la cronaca dell’udienza. In merito alle esibizioni hot delle sue ospiti, ormai acclarate da numerose testmonianze incrociate, Berlusconi non può fare a meno di ammettere che i sexy-show c’erano eccome: così ha cercato di recuparare a suo modo l’immagine di quelle che sinora aveva definito semplicemente come “cene eleganti“. Incalzato dai cronisti, l’ex premier tiene una piccola conferenza stampa nei corridoi del Tribunale, spiegando che le ragazze “facevano gare di burlesque. Le donne sono per natura esibizioniste. Se poi sono donne di spettacolo gli piace montare degli spettacolini e si confrontavano in gare di burlesque. Io non facevo il giudice, ma guardavo molto interessato“. Dal bunga bunga al più raffinato burlesque, è questa la nuova versione del Cavaliere, che ha specificato come i i vestiti usati in quelle feste fossero un regalo dell’ex dittatore libico Gheddafi. Berlusconi ha raccontato anche di mantenere le ragazze sue ospiti con cospicui assegni mensili perchè “la loro vita è stata rovinata dalla Procura. Questo processo è una sceneggiata“.

Nell’udienza cruciale di venerdì sono stati ascoltati i funzionari della Questura presenti la famosa notte del 27 maggio quando Karima El Maroug, in arte Ruby Rubacuori, fu arrestata con l’accusa di furto e poi affidata con una procedura alquanto dubbia alla consigliera regionale Nicole Minetti. Il Capo di Gabinetto Pietro Ostuni, incalzato dal pm Ilda Boccassini, ha raccontato il contenuto delle numerose telefonate ricevute dall’allora Presidente del consiglio che chiedeva il rilascio di Ruby perchè la ragazza era la nipote del presidente egiziano Mubarak. In attesa della prossima udienza fissata per il 7 maggio, l’attenzione dei media si è concentrata sul nuovo scenario delineato dall’ex premier: gli spettacoli eroticomici che allietavano le sue serate ad Arcore, sospesi nel pieno della bufera giudiziaria, ma che il Cavaliere ha “intenzione di riprendere“. E intanto nel web e in tv si è scatenata l’ilarità sul “berlusconeque“.

berluscolni-burlesque

I siti web di tutto il mondo, come prevedibile, hanno ripreso la notizia, mentre su Facebook è scoppiata la burlesque-mania, interpretata in chiave berlusconiana (alcune delle immagini satiriche più divertenti le trovate nella nostra gallery). E così, dopo essere finito in mutande tra le statuine dei presepi napoletani di San Gregorio Armeno, irriso nel mondo dai grandi dello spettacolo come David Letterman, oggetto di satira irriverente in quasi tutti i Paesi europei e non solo, è notizia recente che Silvio Berlusconi è stato citato anche in un telefilm americano in onda sulla Fox e distribuita in tutto il mondo (anche in Italia dal gennaio 2012): nella 21esima puntata di New Girl, la protagonista della sit-com raccomanda ai suoi coinquilini di tenere un comportamento adeguato in presenza di una ragazzina, con uno sfottò all’indirizzo del Cavaliere: “Non portare a casa ragazze minorenni, come Berlusconi“. Ormai la sua fama di corteggiatore di giovani donzelle ha varcato i confini del Vecchio Continente, e come ha scritto l’autorevole Eugenio Scalfari su Repubblica oggi, ci ritroviamo inevitabilmente ad occuparci del “burlesque che stiamo ancora pagando“.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *