Scherzi a parte, 23 aprile: Enrico Brignano irretito da un comico scadente

By on aprile 24, 2012
Enrico Brignano attore

text-align: center”>Enrico Brignano attore

La puntata di ieri sera di Scherzi a parte si è trascinata come al solito in mezzo a scherzi di buon livelli, scherzi a malapena decenti, momenti di varietà. Tra gli scherzi più riusciti c’è sicuramente quello rifilato a Enrico Brignano. Il comico romano è noto per il suo carattere sanguigno, verace, e non ha mancato di dimostrarlo anche in circostanze che, a dire il vero, avrebbero fatto perdere le staffe un po’ a chiunque

 Il grande architetto dello sberleffo è stato, anche questa volta, Marco Balestri. Si è inventato una strana cerimonia di premiazione in Calabria in cui lo stesso Brignano doveva fungere da ospite di onore. Durante la cerimonia doveva essere improntato un collegamento con il programma di Barbara D’Urso, Pomeriggio Cinque. Il ruolo del comico doveva solo essere quello di sorridere, dire due paroline di ringraziamento, e lanciarsi in uno dei suoi classici monologhi. I problemi giungono fin dal backstage: a Brignano comunicano che dovrà sopportare la presenza di una ‘spalla’, un comico – a detta di chi glielo ha presentato – tra i più conosciuti della Calabra. Si dà il caso, però, che questi sia una presenza irritante, oltre che ridicola: le sue battute fanno pena e minacciano di distruggere letteralmente il monologo della vittima.

Enrico Brignano

Cosa che puntualmente succede. Enrico Brignano minaccia di esplodere in una furia incontenibile, e in qualche modo lo fa (urla un po’, sbraita etc), irretito oltre che dal comportamento della ‘spalla’ anche dal suo essere ridicolo (ha un cappello ad elefantino). Il tutto viene giudicato come offensivo per il mestiere da Enrico Brignano. Ovviamente, come al solito, prima che la situazione degeneri, ecco comparire la scritta “Scherzi a parte”.

La puntata di ieri è stata anche l’occasione per rivedere qualche scherzo storico. E’ stata la volta di quello fatto a Francesco Totti nel lontano 1997, quando il campione della Roma aveva 21 anni. Uno degli scherzi meglio riusciti: al giocatore, invitato in una trattoria, era stato fatto credere che una delle cameriere volesse avere una tresca con lui…

About Giuseppe Briganti

One Comment

  1. a

    maggio 29, 2012 at 20:23

    Ridicolo scherzi a parte, ripete molti scherzi vecchi ( e non mi dite che era il ventennale, che gia nella prima puntata lo fece.Meglio passare la serata su youtube

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *