Tgcom: One Direction e X Factor denunciati. Avrebbero rubato il nome a una band esordiente

By on aprile 14, 2012
one-direction-x-factor

text-align: justify”>one-direction-x-factorBufera su X Factor, sul suo creatore – Simon Comwell- , e sugli “One direction” band rivelazione del momento venuta fuori proprio grazie al talent britannico. Tutti denunciati.

Nessuna vicenda di droga, alcool o escort come verrebbe automatico pensare. I bravi ragazzi della musica pop finiscono in tribunale senza l’etichetta di belle e dannate rockstar. L’accusa è quella di furto, si, di nome.

Il nome One Direction sarebbe stato registrato regolarmente e precedentemente da alcuni ragazzi americani che ora, con un po’ di furbizia e faccia tosta, reclamano giustizia e risarcimento. Il manager dei primi One Direction avrebbe agito per vie legali chiedendo che il nome della band venisse subito cambiato, addirittura prima della partenza del tour. E giusto per “l’inconveniente” ci starebbe tutto perfino un risarcimento da un milione di dollari.

Una bella grana per la band di Niall, Zyan e compagni che, effettivamente, avendo dei nomi che rimandano alla mente alcuni antistaminici, non potevano che legarsi a un nome d’arte. Ma come fa una band così affermata a cambiare nome? Una mission praticamente impossible, ne corre il rischio l’identità di tutto il gruppo. E pensare che il nome era stato scelto proprio da Comwell, durante i casting, mentre metteva in piedi una band acchiappando a destra e a manca alcuni aspiranti solisti.

one-direction

“Non mi interessa quanto sia potente Simon Cowell” ha dichiarato il manager dei One Direction 1 al Sun. “Non ci faremo mettere i piedi in testa . Abbiamo i diritti, abbiamo talento e tanta passione. I sogni dei miei ragazzi e della band sono altrettanto importanti quanto quelli del gruppo di Cowell”. Facendo due conti non è che ci troviamo dinanzi al nome del secolo. Cosa dovrebbero dire allora i produttori del telefilm Glee, da anni produttori dei “New Direction”?

Sottigliezze che di certo non turbano le faticose giornate delle star. Sul sito del Tgcom campeggiano le foto del gruppo che se la spassa su uno Yacht, quanto a Simon Comwell, beh, al momento lui è troppo impegnato a fare i casting per la nuova edizione di X Factor. Chi esamina? Solo Adele e Britney Spears…

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

3 Comments

  1. Carmen

    gennaio 23, 2013 at 17:26

    ‘Una bella grana per la band di Niall, Zyan* e compagni che, effettivamente, avendo dei nomi che rimandano alla mente alcuni antistaminici, non potevano che legarsi a un nome d’arte. ‘

    In realtà sarebbe ZAYN. E battute di questo tipo (ANTISTAMINICI) non fanno ridere nessuno, anzi. ._.”

  2. Laura

    febbraio 24, 2013 at 17:10

    A e com’è che noi directioner non sapevamo niente?E comunque non è possibile che Simon conoscesse i primi One Direction, è stata una casualità, penso che li abbiano fatto causa solo per questione di odio…ormai i One Direction hanno raggiunto un grande successo, sarebbe meglio far cambiare il nome all’altra band

  3. Federica

    febbraio 24, 2013 at 18:23

    Ma andate a cagare!! Comunque e ZAYN e come cazzo vi è venuto “antistaminici”? -.-
    Ve lo siete inventati,solo perchè siete invidiosi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *