Umberto Bossi e Rosy Mauro: quei giochi in piscina sulle pagine di Epoca 18 anni fa

By on aprile 14, 2012

text-align: center”>Umberto Bossy e Rosy Mauro in piscina su Epoca

Badante tarantolata che unisce nord e sud, la Rasputin della famiglia Bossi, la virago della Val Brembana, nostra Signoruzza dei celtici“: così, con una summa dei tanti appellativi che le sono stati affibiati, Francesco Merlo su Repubblica fotografa Rosy Mauro, l’esponente della Lega Nord (ora espulsa) coinvolta nello scandalo sull’appropriazione indebita di fondi pubblici che ha portato alle dimissioni da segretario del Carroccio Umberto Bossi e a quelle del figlio Renzo dal Consiglio regionale lombardo. Di lei si è detto un po’ tutto: si sa del suo rapporto speciale con il leader maximo della Lega, iniziato subito dopo la sua malattia e avallato dalla moglie del Senatùr, si sa della relazione con il gigolò aspirante imitatore di Elvis, si sa dei titoli di studio comparti per sè e per l’amante (anche se lei smentisce). Insomma, ce n’è abbastanza per eleggerla capro espiatorio di questo scandalo dalle proporzioni enormi che tende ad allargarsi sempre di più e che pare stia per coinvolgere anche i triùmviri chiamati a gestire temporaneamente il partito fino al prossimo Congresso (soprattutto Maroni e Calderoli).

Ma a rincarare la dose ci hanno pensato i giornalisti di Vanity Fair e Gq, ripescando dagli archivi vecchie foto della Mauro e di Umberto Bossi scattate in piscina e pubblicate sulle pagine di Epoca 18 anni fa, nella calda estate del 1994. In vacanza con la famiglia, Umberto Bossi si diletta in giochi acquatici piuttosto audaci con la sua collaboratrice: le foto che immortalano una spintarella sul sedere e le mani del Senatùr tra le gambe della Mauro testimoniavano un’intesa troppo intima che fece scalpore, tanto da indurre il settimanale a ritirarle. Dopo il salto, la gallery con tutte le immagini dellestrane vacanze del Senatùrche, come titolava Epoca, “vive in un castello, canta tutta la notte, in piscina si diverte ma a modo suo”.

epoca-lega-1

Un legame di vecchia data quello tra Umberto Bossi e Rosy Mauro, confermato dalle parole della vicepresidente del Senato, che ha commentato al Corriere della Sera la sua espulsione dalla Lega, associandola esclusivamente alla volontà di Maroni e asserendo che Bossi non l’avrebbe mai cacciata: “Fosse dipeso da lui, da lui soltanto, mi avrebbe certamente salvata. (…) Maroni negli ultimi due anni ha avuto un comportamento estremamente duro. Tanto duro da essere sospetto” ha commentato la Mauro “secondo me il suo piano e’ proprio quello di prendersi la Lega“. E su quell’appellativo di “badante” che le è stato affibiato in questi anni per la sua complicità con Bossi, l’ex esponente del Carroccio minimizza: “un soprannome tragico inventato ad arte per offuscare l’immagine del nostro leader“.

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *