“Una grande famiglia”: anticipazioni quarta puntata

By on aprile 24, 2012
una grande famiglia

text-align: justify”>una grande famiglia

Siamo a metà e ancora nessun indizio. Dov’è Edoardo? Un mistero che si infittisce, tra questioni irrisolte, intrighi e segreti. In attesa del prossimo episodio, la terza puntata del successo firmato Rai1 “Una grande famiglia” non ha svelato molto ai 7.122.000 spettatori, sempre più appassionati alle vicende della famiglia Rengoni. Chiara fatica a farsi accettare da Eleonora che non perde occasione per umiliare la nuora. Intanto nell’azienda di famiglia la situazione economica si aggrava ulteriormente. Chiara, per cercare di conquistare la stima di Eleonora, segue il consiglio di Raoul e decide di cucinare per tutta la famiglia, ma il risultato è pessimo (estremizzato e inverosimile, quando sbaglia a leggere la ricetta pronunciando arìsta). Laura costringe il figlio Niccolò ad andare a trovare in ospedale il compagno che aveva pestato a scuola. Il ragazzo ferito però intima a Niccolò di fargliela pagare una volta tornato in classe.

una-grande-famiglia-rai1

L’unico mistero risolto è quello che riguarda Stefano: Nicoletta cerca di evitare di fargli scoprire una tragica verità: era lui al volante dell’auto quando in un incidente stradale, il suo migliore amico è morto. Stefano scopre tutto da una foto e per averne la conferma, incontra i genitori della vittima, che per non fare emergere la colpevolezza di Stefano, ricevevano soldi da Edoardo. Distrutto dal dolore, Stefano decide di andarsene dalla villa. Chiara decide di vendicarsi di Eleonora, mettendola in imbarazzo davanti alle signore della Inverigo bene -tra cui la peggiore rivale di Eleonora, la signora Benedetta Valentini – invitate alla villa per un mercatino di scarpe, borse e vestiti costosi. Ernesto comincia a insospettirsi quando trova i documenti frantumati di Serafina, mentre Tino scappa da scuola. Preoccupato, Ernesto rivela a Eleonora e ai suoi figli il mistero delle telefonate anonime e i suoi sospetti sul fatto che Edoardo possa essere vivo. Chiara allora intuisce che Tipo potrebbe essere nella vecchia casa al lago dei Rengoni. Una volta arrivata,  insieme a Raoul ed Eleonora, riceve una telefonata anonima dalla polizia che le comunica che il figlio si trova sulla terrazza che si affaccia sul lago. Sul posto il bimbo, ma degli agenti non c’è traccia. Tutta la famiglia Rengoni tira un sospiro di sollievo e i rapporti tra Chiara e la suocera si fanno più dolci.  Nicoletta raggiunge Stefano: i due litigano violentemente e Stefano scopre che tutti, tranne Raoul, erano al corrente del fatto che era stato Stefano a guidare nella notte dell’incidente. Stefano decide di chiudere i rapporti con il resto della famiglia e caccia la sorella. Ed ecco che al termine della terza puntata, scatta il bacio tra Chiara e Raoul, mentre lo stava riaccompagnando a casa.

Anticipazioni quarta puntata. Ernesto, sempre più convinto che il figlio sia ancora vivo, fa notare alla moglie che Tino non è stato ritrovato grazie alla polizia, visto che non era stata denunciata la scomparsa, ma grazie ad una segnalazione anonima. Decide allora di fare pubblicare un articolo in cui viene scritto che Edoardo Rengoni potrebbe essere nascosto da qualche parte. Di tutt’altra idea Raoul, innamorato di Chiara, che crede fermamente nella sua morte. Laura passa una serata con un vecchio compagno di scuola e Nicoletta continua ad essere corteggiata dal suo vecchio amico Ruggero, che le riempie la casa di fiori. Stefano, furioso con i genitori e i fratelli per avergli tenuto nascosta la verità sull’incidente, rassegna le dimissioni dall’azienda e torna a lavorare come team manager di una scuderia di auto. Una nuova sconcertante notizia sconvolge la famiglia: è stato trovato il cadavere di Edoardo…

About Diletta Innocenti Fagni

Nata a Firenze nel 1988, si laurea in Scienze Umanistiche per la Comunicazione presso l'Università di Firenze. Ama il mondo dello spettacolo e dello sport. Collabora come giornalista e conduttrice in una tv locale. Twitter: @dilettaif

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *