Amici 11, Emma Marrone: di Belen Rodriguez è rimasto solo il fantasma

By on maggio 20, 2012
emma-marrone-alessandra-finale-amici-11-arena-di-verona-foto

text-align: justify”>Emma Marrone Amici 11 finale fotoAmici 11 ieri con la finalissima dei big ha concluso il suo lungo e tortuoso tragitto (clicca qui per rivivere le emozioni della puntata con la diretta web de Lanostratv): dopo la proclazione di Giuseppe Giofrè tra i ballerini, quella di Gerardo Pulli tra i cantanti, allievi della scuola in questa edizione,e la proclamazione di ieri di Alessandra Amoroso, regina tra i big si chiude un ciclo alla corte di Maria De Filippi o, forse, se ne apre un altro. Tanta emozione ieri sera per la gara dei big che, dopo aver visto lo scontro tra Annalisa Scarrone e Marco Carta, poi ancora quello tra il cantante sardo e Emma Marrone, ha lasciato spazio ad emozioni indescrivibili: nello scontro finale tra le due salentine l’Arena di Verona ha cantato ogni singola nota delle loro canzoni, ha commosso e ha regalato ai telespettatori uno spettacolo unico e indescrivibile. Emma Marrone ancora una volta è scesa nella sua personalissima Arena con una dose di orgoglio e sicurezza che le fanno onore, ha cantato le sue canzoni, dalla prima hit della sua carriera Davvero ai suoi successi più recenti, Sarò libera e Cercavo amore.

Certo la sconfitta, sempre se di sconfitta si può parlare, c’è stata ma risulta davvero insignificante rispetto allo spettacolo offerto: dopo la vittoria di Alessandra le due decidono di cantare assieme: la canzone scelta è Non è l’inferno, il pezzo che ha permesso ad Emma di vincere Sanremo, a dimostrazione del fatto che l’amicizia tra le due non è finzione, come tanti altri sentimenti che hanno girato attorno a questo serale di Amici. Già prima della proclamazione le due cantanti salentine avevano deciso di condividere il premio della gara, il concerto gratutito all’Arena di Verona che, a questo punto, immaginiamo sarà un altro grande successo. Ieri, finalmente, ha vinto la musica, una musica, come ha sottolineato la giuria tecnica, che ha saputo incrementare il patrimonio musicale e artistico dell’Italia: la pulsione rock di Emma e la straordinaria emozione trasmessa da Alessandra raccontano l’amore e la vita in maniera totolamente differente ma ugualmente sincera.

emma-alessandra

Grande assente nella serata di ieri, Belen Rodriguez, della quale rimane soltanto la caricatura ad opera di Virginia Raffaele; vince Emma Marrone, vincono i suoi fan e vince un’emozione che non riesce a fermare quando tra le parole di Sarò libera, uno dei pezzi più intensi della Marrone, le lacrime scendono senza chiedere il permesso: “Sarò libera di poterti dire sarà sempre amore magico (…) perché ogni cosa bella ti fa sempre stare male”, per una ragione difficile da ricordare. Vince Alessandra ma vince anche Emma Marrone e vince la passione per la musica, l’unica cosa che conta.

About Gianrico D'Errico

Nato a Cisternino (BR) nel 1988. Laureto in Filosofia è laureando in Scienze Filosofiche a Padova. Ama le serate con gli amici (preferibilmente a casa con coperta e cioccolata calda). Da sempre lo accompagna la passione per il cinema, gli sono irresistibili le commedie nere. Diventare giornalista è una delle tante opzioni che ha appuntate sul suo taccuino delle cose da fare da grande (assieme all'astronauta e l'inventore di cose utili). Per adesso ci prova con tanta passione per la scrittura e la televisione.

2 Comments

  1. SHATZELE

    maggio 20, 2012 at 10:12

    Achhhhhh!!! Come ho fatto a sbagliare previsione? Oppure, viste le premesse come hanno fatto loro a cambiare le carte in tavola e a tirare fuori dal cappello il coniglio bianco ALESSANDRA AMOROSO?? Quando mai un pubblico di una consistenza così elevata e per tutta la durata di Amici 11 vota sempre e per sempre MARCO CARTA volta la giubba e vota l’Alessandrina? Ve la siete fatta questa domanda? Fatevela!! E opportuno. Il programma è una fetecchia, fatta e finita. SMETTETELA DI PIGLIARCI PER IL CULO!!!

  2. Gianrico D'Errico

    maggio 20, 2012 at 10:38

    La pregheri di utilizzare termini più consoni al contesto, la ringrazio.

Leave a Reply

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *