Asia Argento e Michele Civetta: amore finito

By on maggio 20, 2012

Foto Asia Argento e Michele CivettaUltime notizie in casa di Asia Argento e Michele Civetta, ove la storia di questa coppia sposatasi nell’agosto del 2008 (vedi foto) e dalla cui unione è nato Nicola, oggi di 3 anni, sembra giunta al capolinea. Un matrimonio giunto al capolinea quello di Asia Argento e Michele Civetta, che dopo un lungo e sofferto periodo di crisi, ha decretato oggi la rottura definitiva, tanto che addirittura secondo il settimanale Chi, la bellissima Asia Argento ed il marito (o per meglio dire l’ex marito) Michele Civetta, sembra non dividono già più lo stesso letto e … tetto!

Sembra in fatti che Michele Civetta, abbia già lasciato il tetto coniugale e sia stato accolto da un caro vecchio amico, mentre l’attrice Asia Argento e i due figli Nicola e Anna Lou (la figlia avuta da Asia Argento con Morgan) pare siano rimasti a vivere nella casa romana. Fine quindi della favola in cui Asia Argento sembrava essere entrata grazie a Michele Civetta, dopo la tormentata storia d’amore con il leader dei Bluvertigo, Morgan ed un duro ritorno alla realtà, almeno per quanto riguarda l’attrice Asia Argento, che pare di fatto come si suol dire “ ci abbia già messo una pietra sopra” e guardi avanti, mentre dal canto suo sembra Michele Civetta crede ancora ci sia un minimo di speranza, per la storia tra lui ed Asia Argento.

E mentre quindi Asia, annuncia orgogliosa su Twitter che da due mesi non tocca alcol e sigarette e procede dritta … sul red carpet di Cannes, in compagnia del padre, ove presenterà Dracula 3D e nel prossimo futuro, girerà il suo terzo film da regista (la cui trama è per ora top secret!) ma a parte questo in amore come andrà?

Cosa riserva il futuro dell’amore ad Asia Argento? Un ritorno con Michele Civetta o un nuovo amore?

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *