Diretta Coppa Italia: Finale show con Arisa. Le formazioni di Juve e Napoli e i commenti tecnici

By on maggio 20, 2012
finale coppa italia

text-align: justify”>finale coppa italiaIl campionato sarà anche finito, ma questo weekend più che mai, è stato all’insegna del calcio, e che calcio! Dopo la finale di Champions disputata ieri sera tra Chelsea e Bayern Monaco, stasera è il turno di Juventus e Napoli per la finalissima di Coppa Italia. Più che una partita, un evento dai connotati spettacolari dall’alto dei suoi 55mila tifosi. La capitale è già congestionata, tanto da far intervenire il questore di Napoli, Luigi Merolla, ai microfoni di Radio Kiss Kiss: “Non partite per Roma senza avere il biglietto e attenetevi alle raccomandazioni previste sui quotidiani!” ha detto riferendosi ai tifosi. “A seguire gli eventi ci saranno gli specialisti del commissariato San Paolo e i colleghi della Digos, mi appello al self control di tutti e utilizzate i percorsi protetti”. Transfer e navette in partenza da Piazza della Repubblica, aree di scambio pullman a Saxa Rubra, insomma, nell’aria si respira la classica tensione dei grandi eventi.

Una tensione che, dagli spalti, respireranno pure i ministri Gnudi, Profumo e Patroni Griffi (Sport, Istruzione e Pubblica Amministrazione) e perfino il Segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone, già pronto a tifare la sua Juventus. Ad aprire il match sarà Arisa che canterà l’inno di Mameli e che intratterrà i tifosi durante l’intervallo tra i due tempi. Insomma, l’ultimo appuntamento calcistico della stagione, stasera in diretta su Raiuno, sembra la degna ciliegina sulla torta. E le due squadre?

juventus-napoli

Da una parte la Juventus campione d’Italia, motivatissima a chiudere la sua stagione da imbattuta e a regalare al suo capitano un ultimo incontro da ricordare. Dall’altra il Napoli, agguerritissimo nell’alzare al cielo la coppa, come avvenne nel 1990 grazie a Diego Armando Maradona. In conferenza stampa, i due tecnici hanno esposto i loro pensieri sull’incontro. “Dovessimo vincere anche la Coppa Italia, la nostra annata diventerebbe super straordinaria, per questo abbiamo un grande stimolo. In questi giorni abbiamo festeggiato molto ed è stato giusto così. I ragazzi devono imprimersi dentro le immagini di quello che i nostri tifosi ci hanno tributato, così da voler ripetere l’esperienza” ha dichiarato Conte. “Non serve caricare il gruppo per questi incontri. I ragazzi conoscono l’importanza dell’evento e sono pronti psicologicamente. La Juve è un grande avversario che ha anche cambiato modulo quando ci ha affrontato, utilizzando lo stesso schema nostro. Questo ci rende orgogliosi perchè significa che tatticamente abbiamo realizzato cose importanti in questa stagione. Sarà una sfida bellissima, non so chi avrà più fame” ha replicato Mazzarri.

Per quanto riguarda le formazioni, la Juventus dovrebbe scendere in campo con uno schema 3-5-2 e piazzare Storari; Bonucci, Barzagli, Caceres; Lichsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Estigarribia; Vucinic e Del Piero. Il Napoli risponderebbe con De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Dzemaili, Inler, Dossena; Hamsik, Lavezzi e Cavani. Anche per i biancocelesti è previsto il modulo 3-5-2. Ad arbitrare sarà Brighi del Cesena. Non resta che aspettare il fischio d’inizio

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *