Eurovision 2012, risultati 1° semifinale con la vittoria delle nonne russe [video]

By on maggio 23, 2012
eurovision song contest 2012 russia

text-align: justify”>eurovision song contest 2012 russia

E chi se lo sarebbe mai aspettato che da un foltissimo gruppo di giovani talentuosi provenienti da tutta Europa ad arrivare fra i primi dieci finalisti sarebbero arrivate le simpaticissime nonnine della Russia?! Si è svolta poche ore fa la prima delle due semifinali in diretta da Baku (in Azerbaijan) dell’Eurovision Song Contest e dai primi 18 Paesi in gara sono stati eliminati subito i primi otto artisti. Sono saliti sul palco, in ordine di apparizione: 01. Montenegro: Rambo Amadeus – Euro Neuro; 02. Islanda: Greta Salóme & Jónsi – Never Forget; 03. Grecia: Eleftheria Eleftheriou – Aphrodisiac; 04. Lettonia: Anmary – Beautiful Song; 05. Albania: Rona Nishliu – Suus; 06. Romania: Mandinga – Zaleilah; 07. Svizzera: Sinplus – Unbreakable; 08. Belgio: Iris -Would You?; 09. Finlandia: Pernilla – När Jag Blundar; 10. Israele: Izabo -Time; 11. San Marino: Valentina Monetta – The Social Network Song; 12. Cipro: Ivi Adamou – La La Love; 13. Danimarca: Soluna Samay – Should’ve Known Better; 14. Russia: Buranovskiye Babushki – Party For Everybody; 15. Ungheria: Compact Disco – Sound Of Our Hearts; 16. Austria: Trackshittaz – Woki Mit Deim Popo; 17. Moldova: Pasha Parfeny – L?utar; 18. Irlanda: Jedward – Waterline.

In una prima sezione di gara che l’ha fatta da padrona la diversità di stili musicali, spaziando dalla lirica (forse troppo marcata) della cantante albanese alla musica più cadenzata e ritmata di Cipro e Grecia, sono bastati solo 15 minuti di televoto disponibile in tutto il continente per poter decidere chi è passato alla prossima fase di gara. Uno per volta sono stati elencati i nomi dei vincitori: la Romania e i suoi cuoricini, la Moldavia con il suo particolare swing, l’Islanda che hanno portato sul palco un brano assai tenebroso, l’Ungheria e la sua rock band, la Danimarca e la sua cantante molto simile all’Avril Lavigne di inizio carriera,  l’Albania con la lirica piena (e anche troppo) di vocalizzi tanto che ha addirittura steccato in più punti dell’esibizione e Cipro con il suo papabilissimo tormentone estivo “La la Love!”. Chiudono il decalogo la Grecia, i fenomeni del web d‘Irlanda, i Jedward, e il simpatico gruppo di nonne della Russia diventate il nuovo must di questa edizione.

cipro-eurovision-song-contest-2012

Purtroppo nulla di fatto per la nostra conterranea di San Marino Valentina Monetta che porta a casa la soddisfazione di aver fatto parlare molto di sè per il brano tanto allegro, quanto chiacchieraro per aver utilizzato termini come “Facebook” vietato dal regolamento del concorso e per aver accennato senza tanta malizia al cyber-sesso. Il voto è stato deciso in percentuali equamente divise (50/50) fra la giuria di qualità e televotoLa seconda semifinale andrà in onda giovedì 24 maggio e non sarà disponibile in alcuna emittente Rai ma sarà ugualmente visibile sul sito della manifestazione eurovision.tv. Per la finale, dove ci attende la nostra Nina Zilli (papabile vincitrice per i bookmaker europei), dobbiamo aspettare a sabato 26 maggio ma potremmo comodamente sintonizzarci  su Rai2 alle 21.05. Qui sotto, il video della simpatica esibizione andata in onda con le nonnine russe e il loro forno rotante.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

One Comment

  1. Gius

    maggio 23, 2012 at 14:13

    Non si tratta del rapporto tra Svizzera e la maggiore manifestazione canora europea ma si tratta di questo.
    Sono diversi anni che dico agli organizzatori della televisione svizzera che non sanno scegliere la canzone giusta per un EUROSONG, questa canzone dei Sinplus era una misera canzone che non meritava al 100% di andare avanti. La Svizzera invita a partecipare per la selezione in dicembre, il mondo intero, ma poi sceglie le 14 canzoni tutte della svizzera, due anni passati sempre la stessa cosa, eppure ci sono state molte canzoni bellissime nei paesi stranieri, ma sempre scelte soltanto svizzere. Allora perché fare partecipare anche altre nazioni? Se la Svizzera è così buona, perché non fa il regolamento soltanto per gli svizzeri?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *