Extreme Makeover Home Edition Italia, ecco come partecipare

By on maggio 16, 2012
Extreme Makeover arriva in italia

Extreme Makeover Home Edition approderà finalmente anche in Italia: la notizia, che circolava già dall’anno scorso, quando si prevedevano alcune puntate di prova da mandare in onda in estate o a settembre, con la conduzione di Federica Panicucci e la collaborazione dell’interior designer Andrea Castrignano, è stata ufficialmente confermata. A dirigere i lavori dei restauri, nella versione italiana del celebre format americano, sarà però la bravissima Alessia Marcuzzi, reduce da una infelice stagione del Grande Fratello, che dovrebbe ora -finalmente- riposarsi dalle fatiche di dodici edizioni consecutive e ritornare, probabilmente, a fine 2013. Le prime puntate, il cui successo sarà poi fondamentale per l’eventuale realizzazione di successivi restyling, dovrebbero andare in onda in autunno su Canale 5, ma, se volete partecipare al programma con la vostra famiglia o fare una sorpresa a qualcuno, siete ancora in tempo. Sebbene pare che le prime famiglie siano state già scelte, infatti, potete candidarvi per una eventuale seconda edizione del programma, che potrebbe essere realizzata se il programma otterrà il successo sperato: se volete sapere come fare per partecipare, continuate nella lettura dell’articolo dopo il salto. Intanto non possiamo che fare i migliori auguri alla “nostra Ty Pennington, Alessia, nella speranza che, con la sua smisurata grinta e trascinante simpatia, contribuisca alla realizzazione di una versione Made in Italy che possa avvicinarsi all’originale. Extreme Makeover dovrebbe infatti proposto nel format americano, una formula piuttosto inusuale per la televisione italiana, trattandosi di una trasmissione fatta di sopralluoghi e montaggi dinamici che manca di un vero e proprio studio: come reagirà il pubblico di fronte a questo nuovo “esperimento”, che tanto successo ha avuto oltreoceano, dove ne sono state realizzate nove stagioni e più di duecento episodi?

alessia-marcuzzi-estreme-makeover-home-edition-italia

Per partecipare al programma, dovete convincere la redazione di vivere una situazione realmente difficoltosa. Inviate  dunque un mail a redazione@maddoll.it o invia una lettera a o invia una lettera a EXTREME MAKEOVER HOME EDITION ITALIA c/o MADDOLL VIA TERENZIO 10, ROMA. Le proposte dovrebbero includere:

1. I nomi e l’età di ogni membro della famiglia

2. La descrizione dei principali interventi da eseguire all’interno della casa

3. La spiegazione del perché questa famiglia è meritevole (storia della famiglia)

4. Foto della famiglia e foto della casa (interni ed esterno)

5. Recapito telefonico sul quale poter essere contattati

About Matteo

Nato e residente in provincia di Lecce, è il più giovane tra i Redattori de LaNostraTv.it. Frequenta il Liceo Linguistico e adora il calcio (ma solo quello in Tv), la lettura (in particolare la saga di 'Harry Potter' e la magica penna di J.K. Rowling), il mondo dell'Interior Design, la Filosofia, la musica e naturalmente la televisione . La passione per la scrittura e per il giornalismo ha sempre accompagnato il suo percorso scolastico e non. Per il futuro ha molti sogni e parecchie ambizioni, ma anche tanta confusione.

363 Comments

  1. Francesca

    giugno 7, 2015 at 17:36

    Sono francesca ho 29anni scrivo da napoli ho una bimba di 3anni e un marito di 28anni. .vi chiedo aiuto nn ho casa e vivo sbattendo un po a destra e un po a sinistra. .e mia figlia x tutto questo lo dovuta mettere in mano a un neuropsichiatra infantile xké non avendo una stabilità la bimba e nervosissima 🙁 non abbiamo lavoro cerchiamo lavoro ma..senza nessuna speranza e nn possiamo permetterci niente..io mi sono operata al seno x una brutta cosa,l’anno dopo ad una parte intima, e altri problemi fisici e nn posso curarmi xké se mi faccio una visita nn puo mangiare mia figlia..il mio sogno e far stare bene mia figlia come e godermela fin in fondo …vi chiedo aiuto e vorrei una casa x mia figlia e cercare di accontetarla e ed essere felici come tante famiglie. Vi prego aiutatemi vvb il num e 0817743098 telefono di casa di mio padre xke il cel nn c’e lo!!!

  2. Lorenza Lina marras

    giugno 14, 2015 at 19:05

    Ciao io mi chiamo Lorenza mio marito si chiama Giorgio abbiamo due figli Gabriele 19anni e Francesco di13 anni vi scrivo per raccontarvi la nostra storia noi abbiamo dovuto svendere la nostra casa perché non riuscivamo più a pagare il mutuo perché mio marito ha perso il lavoro ed io mi sono ammalata e non potevo più aiutarlo con i piccoli lavori che svolgevo così abbiamo pensato di comprare un terreno e acquistare una casa prefabbricata ma la ditta che abbiamo contattato ci ha truffato lasciando la casa incompleta e non sicura al punto che una parte della casa e venuta giù mio marito al momento si è fatto forza chiamando degli amici che lo anno aiutato ad ritirare su la casa ma dopo a avuto un infarto che per fortuna con un intervento tempestivo ha superato ora noi viviamo in quella casa non completata che mio marito sta cercando di finire ma senza un lavoro è un po’ impossibile io cerco di fare il mio meglio ma con la mia malattia la sclerodermia mi costa molto andare a fare le pulizie ma non ho altra scelta mio figlio Gabriele ha dovuto lasciare la scuola per aiutarci economicamente ora lavora in una pompa di benzina io sto più male per il fatto di aver rovinato il futuro di mio figlio che per tutto il resto i miei figli sono la mia luce per andare avanti perché intorno a me c’è solo buio .

    • Lorenza Lina marras

      giugno 14, 2015 at 20:12

      Scusate mi sono dimenticata il numero di tel 0698264407 cel 3491677469 grazie

  3. graziaminunno

    giugno 14, 2015 at 19:26

    Ciao sono Grazia mio marito si chiama Antonio abbiamo due adorati figli Ony e Marco sposati con 3 nipotini oggi mia ragione di vita altrimenti con i problemi che stiamo vivendo si sarebbe già distrutta la mia famiglia noi siamo perseguitati da Equitalia mio marito non lavora più ed io nel mio piccolo non riesco più a pagare il mutuo se la vostra trasmissione è credo in quello che fate per me siete Angeli in veste umana sulla terra non chiedo nulla se mio marito ha sbagliato che paghi pure le conseguenze non chiedo nulla salvare il salvabile.Quando comprai casa per me era come fare un salvadanaio per far trovare un ricordino ai miei figli invece adesso per colpa di mio marito andrà tutto distrutto e rischiano di rimanere senza casa senza Amore perché sono convinta che ci porterà alla distruzione coniugale ……ci sono tante cose che vorrei dirvi cmq grazie

  4. graziaminunno

    giugno 14, 2015 at 22:26

    Angeli se mi volete aiutare questo è il mio numero 3493451395 grazie grazie grazie. …….

  5. claudio caiafa

    giugno 21, 2015 at 18:19

    Salve a tutti sono Claudio sono un vigile del fuoco di Napoli e da 1 anno mi sono trasferito a Roma.Sono sposato da 23 anni ho una moglie e 3 figli,siamo una famiglia posso definirla felice, ma solo in parte.Vi scrivo perchè a Napoli insieme a mia moglie Iole facevamo volontariato, esperienza che ancora oggi non riusciamo a farne a meno anche da lontano.Quando andiamo a dormire preghiamo per queste famiglie con le quali siamo rimasti in contatto.Potrei parlarvi della famiglia Viele,3 figli con una bambina con gravi problemi di salute…. vivono in affitto in una microstanza da 30 mq cucinino e bagno incluso nella metratura, il marito Paolo non lavora la moglie pure,vivono in condizione di povertà assoluta,elemento comune a quest’ altra famiglia che vogliamo segnalarvi.Tina 27 anni ragazza madre con 4 bambini,la piu grande Carla 5 anni,Antony 4 anni,Arturo 3 anni e l’ ultimo arrivato Emanuele ha pochi mesi.Vivono a casa della sorella Carla anche lei con una casetta di 40 metri quadri.Carla vive con altri 2 fratelli tutti in difficoltà ma con una cosa che accomuna le 2 famiglie:la dignità e l ‘amore.Abbiamo provato a fare qualcosa ma non riusciamo da soli,è una montagna troppo grande da scalare.la loro priorità sarebbe una casa.Se per caso avete tempo di chiamarmi il mio numero è 335263094,noi nel frattempo continueremo a piccoli passi la ns scalata.mettiamo questa lettera in una bottiglia virtuale e la lanciamo in questo mare infinito che è internet con la speranza che prima o poi qualcuno la legga e ci possa aiutare.grazie per questo programma: è fantastico.Saluti

    • ANNA

      gennaio 30, 2016 at 12:03

      Questo merita….sei grande

  6. lorenza

    giugno 21, 2015 at 18:22

    Sig non dovete chiamare i numeri che che trovate nelle richieste di aiuto l’unico modo per contattare la trasmissione è scrivere un commento poi saranno loro a contattarvi

  7. giuseppe

    giugno 21, 2015 at 18:46

    Salve, mi chiamo Giuseppe ho 13 anni e vivo in provincia di Caserta, vi scrivo per segnalarvi la storia incredibile del mio amico Simone anche lui come me ha 13 anni e una sorellina di nove che insieme al padre vivono in un mini appartamento composto da una sola camera da letto dove dormono tutti e tre, un bagno piccolo un angolo cottura e un piccolo ingresso dove pranzano e guardano la tv. Purtroppo Simone ha perso la mamma a soli nove anni, la sorellina ne aveva cinque, la mamma si ammalò di una grave malattia, io per timidezza non glielo mai chiesto di quale malattia si fosse ammalata la mamma, ma lo posso immaginare, e Simone da quel momento sente tantissimo la sua mancanza. Spesso invito Simone a passare il fine settimana a casa mia ospitandolo, perché nella sua casa è tutto molto stretto e umido, il suo papà ha un lavoro che non gli permette di cambiare casa e fa tanti sacrifici per cercare non far mancare nulla ai suoi due figli. Simone mi dice sempre che vorrebbe una camerata tutta per lui in modo da ospitarmi a casa sua così non è costretto a prepararsi la borsa per venire a casa mia ma sarei io farlo per andare a casa sua :). Cara Direzione e Alessia, spero che leggiate il mio messaggio e possiate aiutare il mio amico Simone e la sua famiglia, un fortissimo abbraccio, grazie mille. Giuseppe

  8. elisa

    giugno 21, 2015 at 19:26

    ciao sono elisa una ragazza di 18 anni sono di roccabernarda provincia di crotone abitiamo in calabria la nostra famiglia e composta da mia suocera che ha 54 anni mio suocero che ha 61 anni mio marito che ha 24 anni mia nonna che ha 78 anni mio cognato che ha 28 anni e le mie bimbe una di 4 anni e l altra di 11 mesi vi scrivo xche ho bisogno di voi mio papa all eta di 2 anni mi ah abbandonato poi sono cresciuta con mia mamma fino all eta di 10 anni xche poi o conosciuto mio marito e mi a fatto entrare in casa sua pero casa x dire xche anche lui vive in una situazione tremenda e adesso viviamo in una barracca senza mure e siamo in 7 persone abbiamo solo due letti senza armadio non ce posto poi la cosa piu brutta e che siamo senza bagno e le mie bimbe non anno spazio pultroppo la situazione economica e critica e non abbiamo soldi per avere una vera e propia casa vi prego aiutatemi non mi abbandonate anche voi realizzate il mio sogno fatelo x le mie bimbe che stanno crescendo in una situazione brutta spero tanto che mi contatterete questo e il numero 3275445659 oppure 3279579420 vi aspetto con tanta pazienza e fiducia ti prego ale aiutami tu ci conto

  9. Diana

    giugno 21, 2015 at 19:52

    Ciao Alessia,mi chiamo Diana e ho 10 anni vivo pontecagnano faiano siamo una faglia di 5 persone mia mamma 40 anni,mio padre 54 anni,mia nonna 77 anni e mio fratello 16.Ti scrivo perche 2 anni fa mio nonno é morto e mia nonna é rimasta da sola quando ho scoperto che ci sta anche extreme makeover Italia sono stata contentissima perche io e mio fratello non abbiamo neanche una cameretta mio fratello deve dormire insieme a me e a mia mamma e mio padre deve dormire con mia nonna io vorrei far contenta a mia mamma perche ha fatto un sacco di sacrifici per noi.Mia mamma e mio padre non la vorano e fanno un sacco di sacrifici per me e mio fratello.La casa di nonna
    é bella ma non é finita come vogliamo noi nonna perche la nonna non ce la fa più perche i soldi che prende lei della pensione basta solo per il mangiare il mio sogno é avere una cameretta tutta per me per fare la vita come altre bambine.
    Vi prego venite se venite mi fate un favore gigantesco

    • Diana

      giugno 21, 2015 at 19:56

      Comunque se volete scegliermi questo é il mio numero 089 2004 24

  10. Salvatore Conese

    giugno 21, 2015 at 20:37

    Salve redatori di Extre Makeover Home Edition,
    mi chiamo Salvatore sono un ometto di 42anni e vivo con Mamma e Papà.
    Siamo 5 fratelli due sorelle e alri due fratelli, di cui gl’ultimi della lista siamo io e il mio gemello.
    Io a causa di un terribile ed inspigabile incidente avvenuto nel 1990 mi ritrovo Disabile al 100% e, a chi e, a che cosa devo dire grazie, io proprio non lo sò…
    La nostra casa oltre ad non avere bariere archittettoniche, è situata in un paesino senza mezzi di comunicazione.
    Vivo immezzo alla sala, non ho una stanza mia e quella che c’è per me è molto stretta, poichè vivo attaccato per circa 12 ore ad un ventilaore respiratorio con una bombola ad ossigeno che ringraziando Dio non tengo collegato tutte le 24 ore.
    Però quando sono scollegato mi piacerebbe poter vivere immezzo alla gente e l’unica stanza dove mi sento parte della mia famiglia è la sala.
    Voglio vivere, ma così non posso.
    Vorrei offrirvi un compito parecchio duro e quasi impossibile, ce la farete a renderlo reale?
    Avrei bisono di avvicinarmi per questioni di salute, all’ospedale San. Paolo di Milano, vivendo ora in provincia di Pavia in una casa bifamigliare a piano terra.
    Ma come ho detto non posso uscire pur essendo a piano terra perchè uno non ho amici, due il paese è piccolo e non ho gente che mi viene a trovre.
    Aiutatemi a vivere immezzo alla gente.
    Ma se può campà a cussì?
    Ora mi piacerebbe chidervi:”Si può fare” e realizzare questo desideio, o la sfida è impossibile anche per voi?
    Un grosso abbraccio a tutta la redazione e un affettuoso saluto alla splendida e dolcissima bionda Alessia Marcuzzi.
    Grazie Tury e famiglia.

  11. alfia tornatore

    giugno 21, 2015 at 21:56

    Io non so da dove iniziare o due appartementini avevo preparato un progetto per sistemare casa veniva bellissimi ma nel frattempo in una delle due ci stava mia figlia di 24 anni e il bambino di 4mesi insieme al suo convivente sembrava tutto ok ma il giorno che doveva svolgere il battesimo li ha uccisi tutte e due ed abbiamo fatto perdere progetto e tutto
    .allora avevamo dato le due case come permuta e santo anche cento mila euro per una casa .ma siamo riusciti ad avere indietro le case ma siamo con un avvocato per avere la restituizione dei soldi .ma nulla nel frattempo dove vivevo come custode mi hanno detto che aprile 2016 me ne devo andare da questa casa ma o due case da ristrutturare e pavimentazione ma di più quella mal ridotta e una .io o 52anni mio marito lavora comee muratore e gli danno sempre acconti di 150 euro a settimana io faccio qualche lavoretti .o una figlia di 27anni e non lavora deve seguire suo figlio dal locopetico e della palestra corretiva ha un bambbino di quattro anni che vive con noilo manteniamo noi in tutto per tutto .il papà del bambino e il primo mese di giugno che sta iniziando a dare qualcosa per il bambino ma non più di tanto il mio numero e 3455309815

  12. alfia tornatore

    giugno 21, 2015 at 22:15

    Io sono Tornatore alfia o 52anni mio marito a 53anni e o una figlia e un nipote di quattro anni.o due appartamentini avevo il progetto pronto per ristrutirare casa ma nella mia casa ci abbitava mia figlA di 24anni e mio nipote di solo 4mesi ma nel giorno che si doveva svolgere il battesimo il convivente di mia figlia li a uccisi tutte due.e abbiamo lasciato perdere il progetto .ma abbiamo deciso di darli come permuta e ci abbiamo dato tutti i nostri risparmi ma le case.siamo riusciti a riprenderci ma i soldi non ce li vogliono tornare perché stavano facendo la truffa.ma nel frattempo dove abito come custode ad aprile del 2016 devo lasciare casa ma non sapendo dove andare perché senza soldi come sistemo .mio marito lavora come muratore ma prende 150 euro a settimana e io faccio dei lavoretti .io o a casa una ragazza di 27 anni e mio nipote di quattro anni e lei non lavora e poi deve seguire il bambino dal locopetico e dalla ginnastica corretiva il mio numero e questo 3455309815

  13. Simona

    giugno 22, 2015 at 14:58

    Salve mi chiamo Simona o 32 anni mio marito 35 abbiamo 4figli Valentina 11 Marco 8 Samuele3 Giorgia 2 circa 4anni fa abbiamo acquistato casa mio marito essendo muratore ci sembrava facile ristrutturare la casa ma nn e stato così perché mio marito e disoccupato attualmente abitiamo in, una casa con tanta umidità e molto piccola mia figlia e costretta a dormire da mia mamma perché non abbiamo camere sufficienti per tutti vi prego aiutatemi se volete mi potete contattare al 3409199833vivo a Paternò (ct)grazie

  14. filomena

    giugno 22, 2015 at 15:21

    sono una ragazza disabile vivo con mamma è mio fratello e mia sorella mamma lavora sempre ma non è uno stipendio fisso pulizie qua è la io prendo la pensione 700 euro e abbiamo le rate del mutuo arretrate infatti ci a contattato un agenzia di recupero crediti e ci a detto che per salvare casa ci fanno le rate di 700 euro che è tutta la mia pensione abbiamo la cucina rotta è il mio sogno sarebbe avere una cucina lube io dormo sul divano letto in cucina e sogno una camera tutta per me ma casa è piccola quando mi sveglio la mattina vorrei vedere mamma tutta sorridente invece la vedo sempre triste vorrei che mamma avesse un lavoro fisso ho scritto a diversi personaggi famosi ma nessuna risposta che delusione mi piace giggi d alessio vorrei andare a fare un viaggio alle maldive con mamma perché non ci siamo mai mosse vorrei regalare un sorriso a mia sorella

  15. Salvatore Conese

    giugno 23, 2015 at 18:00

    Salvatore Conese

    giugno 23, 2015 at 17:30

    Salve redatori di Extre Makeover Home Edition,
    mi chiamo Salvatore sono un ometto di 42anni e vivo con Mamma e Papà anno rispettivamente 69anni.
    Poi la mia famiglia è composta da 5 fratelli due sorelle di 49 e 45 e alri tre fratelli, di cui uno 48 e gl’ultimi della lista siamo io e il mio gemello di 42anni.
    Io a causa di un terribile ed inspigabile incidente avvenuto nel 1990 mi ritrovo Disabile al 100% e, a chi e, a che cosa devo dire grazie, io proprio non lo sò…
    La nostra casa oltre ad non avere bariere archittettoniche, è situata in una campagna in provincia di pavia, in un paesino senza mezzi di comunicazione che si chiama Roncaro.
    Vivo immezzo alla sala di casa, non ho una stanza mia e quella che c’è per me è molto stretta, poichè vivo attaccato per circa 12 ore ad un
    ventilaore respiratorio con una bombola ad ossigeno che ringraziando Dio non tengo collegato tutte le 24 ore.
    Però quando sono scollegato mi piacerebbe poter vivere immezzo alla gente e l’unica stanza dove mi sento parte della mia famiglia è la
    sala.
    Vorrei vivere come tutte le persone, nonostate tutte le dfficoltà che questa vita che propone, ma così non posso.
    Vorrei offrirvi un compito parecchio duro e quasi impossibile, ce la farete a renderlo reale questo duro desiderio?
    Avrei bisono di avvicinarmi per questioni di salute, all’ospedale San. Paolo di Milano, vivendo ora in provincia di Pavia in una casa bifamigliare a piano terra.
    Ma come ho detto non posso uscire pur essendo a piano terra perchè, uno non ho amici, due il paese è piccolo e non ho gente che mi viene
    a trovre.
    Aiutatemi a vivere immezzo alla gente.
    Ma se può campà a cussì?
    Ora mi piacerebbe chidervi:”Si può fa-re” a realizzare questo desideio, o la sfida è impossibile anche per voi?
    Un grossissimo abbraccio a tutta la redazione, pur non potendo fisicamente farlo e un affettuoso saluto alla splendida e dolcissima bionda Alessia Marcuzzi.
    Grazie Tury e famiglia.

    i miei contatti sono: E-mail turi.conese@hotmail.it
    cell. 329-2240721
    Tel. Fisso 0382-614059
    Anticipattamente Mille Grazie!

  16. Michael

    giugno 28, 2015 at 17:12

    Salve, sono Michael ho 23 anni e mio padre Oscar 54 anni (diabetico) e siamo di Torino, purtroppo viviamo in una situazione molto precaria, mio padre è disoccupato da 7 anni e anch’io, la nostra abitazione è dentro ad un condominio nella zona crocetta, la casa è composta da 2 camere, cucina, corridoio e bagno (56 m²) purtroppo la casa è molto malandata, ha il bagno non abitabile tutto ammuffito, il lavandino rotto (infatti per questo motivo non possiamo lavarci le mani o la faccia lì) per questo motivo dobbiamo usare la vasca da bagno per lavarci, le pareti di tutte le stanze sono rovinate non rasate con delle crepe, abbiamo il balcone che da dalla parte del cortile del condominio tutto rovinato.
    La mia richiesta è quella se potete darci una mano per rimettere apposto questa casa, renderla un pochino più abitabile per me è mio padre.
    Grazie
    Lascio il mio recapito telefonico: 3429494597
    Email: Lightmiky92@gmail.com
    Ancora grazie e spero che potete cambiare la mia vita, non viviamo bene, io penso che ognuno dovrebbe avere una vita più dignitosa!

  17. Carmen

    giugno 28, 2015 at 17:24

    Salve, Sono una donna di 60 anni e mi sento finita.
    Ho una casa che sono stata costretta a vendere perché il mio ex aveva l’ usufrutto e uscendo mia figlia di casa mi ha fatto causa per sbattermi fuori, sono stata seguita male dall’ avvocato e ho perso su tutta la linea, mi sono ritrovata a dover dare a lui 3 anni di affitto di 850 euro al mese in più dovevo lasciargli la casa, a questo punto ho accettato di vendere perché con uno stipendio statale non mi potevo certo permettere di pagarmi un affitto qui a Roma che inoltre è cara per gli affitti, inoltre ho tutto lo stipendio impegnato per poter continuare a vivere.
    Ora a novembre devo lasciare questa casa venduta, ma tra i soldi che devo dare a lui avvocati non mi rimane molto visto inoltre che la casa è stata svenduta.
    Mi sento finita e preoccupata, dove vado? In affitto? E quando finisco i soldi che faccio? Quanto possono durare quei pochi soldi?
    Inoltre aiuto mio figlio di 30 anni che è tornato dalla Germania perché non si è trovato bene e ho in casa di nuovo mia figlia di 26 anni agli arresti domiciliari con due bambine di 3 e 4 anni.
    I padri dei miei figli se ne fregano e io non ce la faccio più sono disperata, a 60 anni si dovrebbe essere arrivati alla serenità ad affrontare una vecchiaia tranquilla ed invece ho perso tutto. Aiutatemi vi prego.
    Non metto telefoni in caso me lo chiederete voi per mail.
    Grazie Carmen

  18. Elvira

    giugno 28, 2015 at 17:40

    Viviamo a castrovillari, in provincia di Cosenza in Calabria.La mia famiglia è composta da cinque persone :io,mio marito,e i miei tre figli:Sara,14 anni;Pio Alessandro 11 anni e Alessia 6 anni. Io mi chiamò Elvira ho 36 anni e convivo con Giovanni 48 anni. Io non lavoro, mio marito prima faceva il fruttivendolo ambulante ma ormai questo lavoro non offre più niente e perciò sono pochi mesi che non lavora.
    La nostra casa non è tanto grande, c’è un bagno,un soggiorno legato direttamente alla cucina e una camera da letto piccola per me è mio marito. I bambini non hanno una camera propria! D’inverno Sara dorme sul divano con la piccolina e Alessandro nel letto con me e mio marito; d’estate Sara dorme sul divano, Alessia nel letto con me e mio marito e Alessandro dorme in soggiorno per terra su un piumone. Anche il divano si trova nel soggiorno e purtroppo non è un divano letto e d’inverno è davvero difficile dormire per Sara e Alessi,ma anche per me e mio marito con Alessandro in mezzo al letto. La mattina è davvero un casinò devo aggiustare il divano perché la sera togliamo i cuscini e dobbiamo mettere una coperta per coprirsi e un cuscino per dormire meglio.
    La casa come vi ho già detto non è grande, la cucina è piccola, il soffitto è davvero rovinato con la muffa sui muri ; il soggiorno è anche piccolo,c’è il camino ,il divano e i mobili,anche in soggiorno c’è l’umidità e il muro sta cadendo a pezzi nel senso che il muro si “screpola” tutto. Il bagno è piccolissimo, all’entrata c’è la doccia e la lavatrice,la scarpiera e un mobiletto dove io conservò i vestiti intimi dei ragazzi perché loro non avendo una propria stanza non hanno anche un proprio armadio,ci sono il lavandino,il water e il bidé e una piccola finestra. Per fine c’è la stanza da letto , anch’essa piccola, c’è un armadio dove conservò i vestiti di Sara e Alessandro, ci sono due comodini e la culla dei miei figli,che occupa parecchio spazio. Io è mio abbiamo sempre voluto fare una stanza ad i miei figli ma non abbiamo mai avuto la possibilità economica. Se ci sceglierai avrei l’onore di raccontati tutta la mia storia. Avere una nuova casa sarebbe il sogno di tutti e cinque,spero che terrai conto di noi.
    Un abbracciò
    Elvira

    • Elvira

      giugno 28, 2015 at 17:42

      Il mio recapito è 346-2271564.
      Un bacio Elvira

  19. Rosa

    giugno 28, 2015 at 18:10

    Salve sono Rosi ho 29, mio marito si chiama Pietro, abitiamo con mia suocera perché purtroppo non possiamo permetterci di affittarci una casa, perché mio marito percepisce un minimo stipendio,
    Io sono casalinga, perché lavoravo è purtroppo ho perso il lavoro, avevo un’impresa di pulizie e anche quests è fallita,ho chiuso anche questa attività. Viviamo in un appartamento e non abbiamo possibilità di ristrutturarlo.Tra tutti i vari peoblemi economici mio marito ha anche problemi di salute,reni policistosi e rischia che gli tolgano il rene, problemi cardiovascolari, e neanche percepisce pensione.spero che ci potete aiutare voi.

  20. Elvira

    giugno 28, 2015 at 18:15

    Scusate per eventuali errori..la mia storia è difficile e non voglio aspettare ad essere scelta per raccontartela.
    La mia infanzia non è stata tanto complicata ,però devo dirvi che mio padre picchiava mia madre perché mia nonna(mamma di papà ) lo faceva ubriacare e quando tornava a casa e se la prendeva con mia mamma.
    Io e Giovanni siamo scappati da Cassano allo jonio (il mio paese natale) perché mia mamma non lo accettava e soprattutto perché ci passiamo 13 anni. Avevo 20 anni e dopo un pó di tempo sono tornata. Sempre all’età di 20 ho avuto Sara che ora ha 14 anni e a dicembre deve compiere 15 anni. Ho vissuto nella casa sempre a Cassano allo jonio di mia cognata con suo marito e i suoi figli. Poi un giorno tornata a casa , andando in camera mia e di Giovanni (sempre a casa di mia cognata hi trovato il corredino di mia figlia Sarà buttato sul letto e mia cognata mi disse che sarei dovuta andarmene da quella casa al più presto ,decisione presa da mio suocero ( mia suocera è morta quando Giovanni aveva all’incirca 13\14 anni)
    Andatamene da quella casa sono andata a vivere in campagna dove abito adesso, era inverno e vivere lì era difficile perché la casa era in condizioni pietose senza luce e acqua,per bere dovevo mandare il mio vicino alla fontana a riempire le bottiglia d’acqua. Giovanni lavorava con il camion in alt’italia.
    Mentre Giovanni era in viaggio per lavoro Sara prese la febbre alta e ero sola,non avevo né mio suocero , né i miei genitori,insomma nessuno. Giovanni chiamò un suo amico e gli disse di portarmi dei soldi per comprare le medicine per far abbassare la febbre a Sara.
    Dopo un pó di tempo lasciai quella casa per andare a vivere in un altra casa a Cassano allo jonio , una casa piccolissima con una cucina e una stanza da letto dove dormivano tutti e tre e un piccolissimissimo bagno dove c’era solo il water e il bidé per lavarci.
    Ce ne andammo dopo non ricordo quanto tempo e affittammo una casa non lontana da quella sempre a Cassano ,dove nacque Alessandro.
    Quando Alessandro aveva 4 anni andammo a vivere sempre in affitto in una casa a Castrovillari. Essa era grande ma costava troppo e dovettimo lasciare anche questa.
    Ci trasperimmo sempre a Castrovillari in una casa diciamo grande con un soggiorno grande,un bagno, una cucina, uno stanzino e due camere da letto stavolta. In quella casa eri sempre malato perché era fredda ,così nel luglio del 2009 ce ne andammo a vivere dove abitiamo adesso e dove nacque Alessia che come ho già detto adesso ha 6 anni.
    Questa è la mia storia.
    C’è solo un problema non so come inviare le foto della casa e della mia famiglia
    Vi pregò rispondete
    Elvira

  21. giovanna

    giugno 28, 2015 at 19:02

    Cara Alessia,
    io scrivo a nome di mia madre,9 mesi fa mio padre se ne è andato fuori paese per lavoro,in Germania,da cui ogni settimana manda 40 euro e lui al mese guadagna 1200 euro,come si fa a mantenere 3 donne con così poco?
    Mia madre non lavora perché non riesce a trovare lavoro e fa fatica a mandare a scuola me e mia sorella. Non potendo entrare a casa facciamo fatica a badare anche al cane e molti disagi per chi ci deve ospitare. Al momento abitiamo da mia nonna perché a casa siamo senza luce e acqua,senza macchina perché non ne abbiamo,anche lei fa fatica ad aiutarci perché anche lei ha una pensione bassa e a volte siamo costretti a chiedere aiuto alla chiesa che ci da un po’ di spesa; Casa nostra è una casa popolare e nonostante tutto non riusciamo nemmeno a pagare l’affitto.
    A me e mia sorella,piacerebbe poter ospitare come tutti gli amici e parenti e avere una casa spaziosa,sistemata e sopratutto senza muffa e una macchina piccola per permettere alla mamma di poterci accompagnare a scuola e trovarsi un lavoro. Ho scritto poco ma della nostra vita c’è molto da dire,vi prego prendere in considerazione la nostra richiesta,ti vogliamo bene,un bacio.
    numero telefonico:3802064305
    città: Mazara del Vallo (TP).
    indirizzo: Via Filippo Juvara n°8,al momento abitiamo qui se dovreste accettare la nostra richiesta e aiutarci,poi vi indicheremo la strada della casa disabitata,Ciao Alessia,spero tanto di poter vedere una volta per tutte la felicità nei volti di mia madre e mia sorella.

    • giovanna

      giugno 28, 2015 at 19:07

      allora i nostri nomi sono:
      giorgia 13 anni
      marianna 15 anni
      giovanna 38 anni

      • giovanna

        giugno 28, 2015 at 19:09

        la casa è molto piccola e malandata,piena di muffa e polvere,deve essere sistemata alcune piastrelle sono rotte

  22. giovanna

    giugno 28, 2015 at 19:09

    la casa è molto piccola e malandata,piena di muffa e polvere,deve essere sistemata alcune piastrelle sono rotte

  23. FRANCESCO

    giugno 28, 2015 at 19:15

    BUONASERA
    mi chiamo francesco sono il figlio siamo una famiglia di peruviani ma con il vis nonno italiano che mia madre da piccola sempre gli e rimasto in testa e per quello mia madre 25 anni fa fecci tanti sacrifici e per poter venire in italia mia a madre a 68 anni e lavora ancora a VITERBO la conoscono tutti perche sempre a lavorato e con la neve ,pioggia tu alei sempre la vedevi e sono il figlio e mi sento orgoglioso ho visto le vostre puntate che aiutate a le famiglie e le persone che veramente bisognano noi abitiamo a VITERBO e mia madre non ha mai potuto permetersi di fare una vacanza o di vivere una vita tranquila perche sempre lei se fatta responsabile della famglia indevitandosi ,crescendo i suoi nipoti io vi prego lei e la persona tanto umile ed io come figlio sarei felice vederla vivere bene piu tranquila nella sua casetta che non riesce a sistemare che per lavare i piatti deve andare in bagno ,e che la sera non riesce a dormire perche e preocupata per la situazione per come viviamo che per fare la doccia deve riscaldare l acqua in una pentola in cucina mia madre e una persona che tanto a sofferto prima con la perdita di Fausto fui una persona che l aiuto tanto per portarci in italia ma poi mori e lei sofri tanto continuo ad andare avanti lavorando ma poi la vita ci fecci tanta sorpresse diventai padre e lei mi aiuto ma persi il lavoro la casa mia e lei mi aiuto prendendossi cura delle 2 bambine mie 3 anni fa quasi mi amazzano per derubarmi e lei tutte le matine prendeva il treno alle 4 col freddo per venire al ospedale gemelli ed essere li alle 8 per starmi vicino posso dimostrarvi che tutto quello che vi sto scrivendo e vero e che ci sono piu cose ci vergognamo pero si tocca lo possiamo raccontare perche la verita e sempre la verita vi suplico abbiamo bisogno di voi il mio numero e 3938042769 la mia email e antomarti1984@gmail.com
    mi imagino che non sono l unica persona che a bisogno di aiuto ma e bello sognare gia che ci sono capitate tante cose brutte

  24. Ferdinando nigro

    giugno 28, 2015 at 19:38

    Sono ferdinando nigro ho 10 anni e la mia storia e che mio padre ha avuto la leucemia, il trapianto di cuore e un altra operazione suulla vecchia.Io vi ho visto in TV e pensavo che il mio sogno nel cassetto si poteva avverare cioe di avere un camera per me e per mia sorella.Vi ho scritto alla insaputa dei miei genitori.Perche mio padre avrebbe detto di no perche essendo che non sta bene lui non vuole farcelo notare .la casa a 70 anni ed e piena di muffa se perfavore mi volete contattare chiamate il 3292878225 mi fareste un grande favore

    • Simona

      ottobre 21, 2015 at 16:34

      Salve la mia famiglia è composta da me che ho 27 mia madre 53 e mio padre 52 più una gattina noi lavoriamo saltuariamente e quindi nn abbiamo uno stipendio fisso mio padre fa lo spazzino per il comune ma non prende molto noi ora stiamo in una casa in affitto che però abbiamo moltissimi arretrati e presto non potremmo più starci…quindi il punto è questo che noi purtroppo non abbiamo una casa ne un terreno purtroppo non sappiamo cosa fare vi prego AIUTATECI!!!!!

  25. Biamca

    settembre 4, 2015 at 12:02

    Mi chiamo bianca sono una ragazza di 17 anni la mia famiglia e con posta da mia mamma che ha 37 anni mia sorella ne a 18 moo fratello ne a 16 e il mio piccolo fratellino ne a 7 noi veniamo dalla Romania dove mia mamma e mio padre che ora è il carcere x avere fatto delle cose a me e a mia sorella quando eravamo in romani io e mia sorella eravamo piccole e abitacolo in una casa in affitto ma mia mamma e mio padre non riuscivano a trovare lavoro allora mio padre e mia madre con tanti sforzi sono riusciti a venire in Italia mia mamma mi racconta sempre che lei aveva tantissimi posti di lavoro e ci andava in bici poi dopo tanti anni siamo riuscita a venire in Italia e finalmente vedere nostro padre perché lui se nera andato prima quando io e mia sorella eravamo piccolissime e mia mamma poi la raggiunto io sono venuta in Italia quando avevo 7 o 6 anni circa non mi ricordo bene e c’eravamo. Io mia sorella e mio fratello quando siamo venuti qua a desio abitacolo in una casa piccolissima con una camera e la cucina che faceva anche da sala e x 1/2 anni abbiamo dormito x terra io con i miei fratelli poi ci siamo trasferiti vicino alla stazione a desio sempre in via Bramante 15 e sicome mio padre era un muratore a costruito la casa con le sue mani e noi Eramo contenti c’è lui aveva tolto un muro x farr una camera piccola x mio fratello così io e mia sorella dividevano la camera e la mia casa ora ci sono 3 camera da letto una cucina e il bagno che è piccolissimo vivendo in un condomino e noi grazie alla televisione quella piccola siamo riusciti ad imparare l’italiano però nella nuova scuola non mi trovavo bene perché nessuno voleva stare con me perché sono rumena io mi vengo nato tutti mi prendevano in giro perché ero povera non avevo le cose che avevano loro i vestiti di marca io avevo dei vestiti vecchi erano belli però dopo sono iniziati i problemi mia mamma e mio papà litiga vano sempre x i soldi mia mamma non la vedevo mai era sempre a lavoro faceva 3 lavori le pulizie e curava gli anziani poi grazie a un corso e riuscita a trovare altri lavoro mio padre aveva un impresa sua di muratori anche se aveva l’impresa i soldi non c’erano mai noi non avevamo la macchina ma il camion di lavoro di mio padre lui faceva delle cose a me e a mia sorella e io non sapevo casa mi facesse ero piccola non lo sapevo e io facevo finta di dormire perché mia sorella mi diceva dobbiamo tenere la famiglia unità tutto passerà io x anni la ascoltai poi è nato il più piccolo e mia mamma a fatto venire una sua parente di 18 anni qua a vivere con noi ma lei a rovinato tutto mia padre se la scopava e gli dava di tutto tantissimi vestiti soldi tanti soldi e noi invece x colpa di mio padre di indebitavamo e mia sorella accesa a mia mamma che sua cugina ci faceva pulire sempre a noi e ci picchiava e non teneva gabri e papà gli dava soldi e vestiti e noi nnt non avevamo soldi x prendere cose nuove come tutte le bambine e nostro padre non ci faceva uscire a me e a mia sorella era molto geloso noi eravamo sue mia mamma dopo un po sicome lei era sempre a lavoro si rese conto che mia papà si era indebitato con tate persone con tante banche x dare ala sia prende i soldi e tutto che voleva e non aiutava in casa non te va gabri mia mamma litiga va spesso con mio padre x i soldi un giorno mia mamma mi disse andate giù a giocare io ero abituata a stare in casa quindi sono salita su a guardare la tele che era nella camera in mezzo e ho sentito le urla di mio padre e lui voleva strizzare la mamma e lei se ne andò di casa poi sono uscita x andare in bagno e lui mi picchio e diceva che io ero lì da fare a testimone x non so cosa poi salirono su i miei fratelli e come se non fosse sucesso nnt ci disse che andavamo a prendere il gelato così lui pensava che avremmo fatto finta di nnt poi di notte mia mamma torno piangendo che non ne poteva più e poi la famigliare di mia mamma se ne andò a vivere con uno anche se mia mamma non dormiva più con mio papà noi eravamo insieme senza di quella ma mio padre abusiva di me io quando avevo appena compiuto quindi anni dopo abuso frequente di mio padre mi resi conto che non si portava andare avanti così anche se volevo x il mio fratellino una famiglia unità io avevo avvisato mio padre di smetterla di non farlo più ma lui continuo poi ho avuto delle perdite e avevo paura allora grazie ala mia migliore amica mi sono fatta avanti e lo raccontato alla mia prof e da li e partito tutto di natale lui Etro in carcere e io in comunità x un anno da li sono cambiata la la nostra situazione a casa no perché ora mia mamma e da sola con 4 figli in una casa piccola x fortuna che a trovato un lavoro in struttura e fa anche le pulizie quindi non la vediamo mai io e i miei fratelli ci prendiamo cura di quello piccolo intanto che mia Mamma lavora sempre ma mia mamma non c’è la fa più non so come fa a lavorare così tanto e grazie a una persona ci dava gli alimenti quindi tiravano a fine mese ma la scuola di mik fratello consta tantissimo io non sono come le altre che anno la macchina e tutto io da quando sono tornata ho fatto dei lavoretti anche mia sorella x aiutare mia mamma e pagare i debiti che senza sapere mio padre metteva sul nome di Mia mamma io con i soldi che mia padre mi a dato x i danni anche se erano pochi perché non avevamo molti soldi abbiamo pagato i debiti alcuni della casa e della macchina che a mal la pena va mia mamma lavora tantissimo x farci vivere bene fa quello che può ma è sola non noi abbiamo nonni o parenti solo dei zii però che non posso aiutarci e il fratello di.mio padre che certe volte ci aiutava io vorrei solo una casa grande solo nostra con nessuno debito noi stavamo x vivere x strada ci volevano togliere la casa però grazie al capo di lavoro di mia mamma ci a aiutato al ultimo la comprata lui e mora mia mamma e indebitati ancora intanto siamo.in questa casa che io però non vorrei vivere sono successe troppe cose e mia mamma non a la sua intimità nemmeno io perché c’è gabri e o paura che se mia mamma perde il vari vivremo x strada già facciamo fatica a stare in questa a casa io non ho mai visto il mare mai stata in vacanza come fanno tutti io già a 16 anni ho iniziato a lavori chiare e andare bene a scuola anche se avevo perso un anno x quello che mi è sucesso x dava ci dà quel mostro e anche mia sorella a perso un anno e ora a finito la 4 w non trova lavoro vi prego aiutateci io vorrei fare una sorpresa a mia mamma lei sta male e la vedo che non c’è la fa più lei non ha mai avuto tempo x lei anche se ci tratta male e perché è stressata io e mia sorella facciamo. Di tutto x aiutarla io vorrei far la patente e avere la macchina così sarebbe più facile accompagnare gabri e andare a scuola o Se no trovare un lavoro vorrei che io e mia sorella trovassimo un lavoro e di avere una casa spaziosa perché io così non posso più vivere io penso che se mia mamma si ammala noi vivremo x strada non so quando c’è la faccia a resistere in questi tre anni c’è labBiamo fatta grazie a mia mamma ma io vorrei rendermi utile ma non c’è la faccio io sto andando ancora a scuola a mia sorella sta cercando lavoro e i miei fratelli a scuola io vorrei che quello più piccolo non passi l’infanzia che abbiamo passato io e mia sorella cavano sempre casa e nella povertà e io penso di aver fatto la cosa giusta dire la verità su mio padre però ora siamo nella merda pieni di debiti e solo mia mamma che lavoro non c’è la faccio più a vivere così spero che leggete la mia storia il mio numero è 3389520526 gabbie x aver letto tutto e spero che venite ad aiutare me mia mamma e i miei fratelli

  26. Nada capozza

    ottobre 19, 2015 at 00:05

    Cara Alessia aiutaci siamo a Bn con l’alluvione la scuola Moscati dei bimbi..abbiamo avuti tanto danni ..TVB secpuoi aiutaci ciao

  27. barbara

    novembre 16, 2015 at 14:55

    Ciao Alessia sono separata due figli viviamo con mamma e papà. .
    io non lavoro e non posso permettermi una casa mia i miei figli uno 16 e l altro 10 dormono nella mia ex cameretta da ragazza e io ho ricavato uno stanzino per me dove ci sta solo il letto …il padre dei miei figli non ci ha mai aiutato ..

    vi chiedo aiuto per poter avere una casina nostra io ho un rustico ma dovrei sistemarlo per poter vivere con i miei figli ma non avendo un lavoro non posso

    ..
    aiutatemi per poter dare un futuro migliore ai miei figli grazie.barbara

  28. Jasmine

    gennaio 4, 2016 at 04:36

    È veramente uno dei programmi che fa non solo sognare e spero
    Che un giorno potrà realizzare anche il mio .ho 34 anni e ho 4 figlie e vivo in un campo nomadi su una casetta di 8 metri x2,80 mio marito lavora come operatore ecologico si alza alle 4,40 del mattino x andare a lavorare ma quando si sveglia lui purtroppo si svegliano anche tutte le bimbe .spero che potato aiutarci grazie mille

  29. Jasmine

    gennaio 4, 2016 at 04:49

    Da quando è iniziato il tuo programma Alessia non ho mai perso la speranza di essere io e la mia famiglia li con te e piangere di gioia a vedere le mie bambine sorridere x una casa che non hanno mai avuto.prego tutti i giorni e come dicono le parole del l,uomo più buono del mondo il papà. ………..non perdere mai la speranza. …….io ci credo e vi aspetto! !

  30. vincenzo del vecchio

    gennaio 4, 2016 at 16:45

    Carissima Alessia Marcuzzi,siamo due ragazzi ammalati di aids e a causa della malattia abbiamo problemi a salire le scale.purtropo devo dire che la mia vita e stata molto burrascosa,20 anni fa al Bambin Gesu di Roma,mori mia figlia veronica di 5 anni,dopo 2 anni tocco a mia moglie che ne aveva 29.Dopo qualche tempo ho conosciuto una ragazza e stiamo inzieme,anche nostra figlia di 18 anni,ho chiamato anche lei veronica,che pero e sana senza nessun problema di malattia.ti scrivo per chiederti di aiutarci per questo poco tempo che ci resta.Abiamo una casa assegnata dal comune di appartenenza masagne 72023 (BR).che si trova al 2°piano,che purtroppo come ho spiegato prima abbiamo difficolta a salire,per questo ti chiedo cara Alessia se potessi intervenire e parlare con il Sindaco visto che e anche laureato in dottore generico e dovrebbe essere piu umano,ho chisto di cambiare alloggio con uno a piano terra,mi rispondono che non anno soldi.spero che tu mi risponda Alessia.ho scritto a striscia non mi anno risposto,il mio cell 3458325269 grazie anticipatamente.

  31. Ivan

    gennaio 16, 2016 at 19:10

    Salve ..,mi presento sono Ivan ho 31 anni vi scrivo perché credo ancora nei sogni ….io mio sogno è vedere mia madre felice almeno per questo periodo della sua vita ….mia madre giusi ha 53 anni ….da ben 7 anni ormai separata con mio padre si deve occupare di tutta la casa nn avendo un lavoro e tra l’altro essendo invalida (depressione )a parte gli alimenti percepisce un piccola pensione per l’invalidità ….ed vi assicuro che sentirla parlare che nn riesce a pagarsi le spese mi piace il cuore io sono militare e lavoro al nord Italia ormai da parecchio ma nn vivendo con lei io ogni tanto posso aiutarla ma di sicuro al problema che vi dirò adesso nn posso fare molto …vive in un paese nella provincia di Messina in una casa di sua proprietà il paese è di per se molto umido essendoci un clima collinare e ne case fanno presto a diventare vecchie la casa dove abita lei di per se è vecchia ma ormai in condizioni pietose a partire dalle piccole cose fino ad arrivare alle grandi cose ormai tutti. I miri sono umidi, consono delle infiltrazioni di acqua quando piove e le goccioline aumento con il passare degli inverni , mobili vecchi impianto elettrico scarsamente funzionante gli infissi pieni di spifferi …si erge su due piano dove il primo piano e abitabile mentre quello di sopra è rimasto in muratura senza mai essere rifinito …ecco lei nn potrebbe mai avere la possibilità di ristrutturarsi casa nn avendo dei redditi fissi sui quali contare e siccome l’età avanza avere una casa che sia degna per la vita è per la qualità della stessa sarebbe il più i ben regalo che io potrei fargli ….mi rivolgono voi con la speranza di avere risposta e che prendiate in considerazione quanto ho spiega scritto ….un caloroso saluto e un grazie da Ivan

  32. Dr.jasonfred

    febbraio 7, 2016 at 02:18

    Doktor Adı: Fred DR.jason
    Maksimum tebrik Hastane acil iletişim Fred DR.jason Max Hastanesi. Böbreğin burada olan hastaların çok şey var olduğundan, aşağı nedeniyle mali mola için para böbreğini satmak için bir fırsat arıyorsunuz ve biz onun böbrek $ için 150,000USD sunacak. Benim adım Fred DR.jason, ben Hastanesi Max Hindistan Nefroloji değilim. Hastanemiz böbrek / organ nakli ameliyatı ve diğer tedaviler konusunda uzmanlaşmış, biz de yaşam ve sağlıklı donörün ile alım ve böbrek nakli ile anlaşma. Biz Hindistan’da yer almaktadır. Eğer böbrek satan ilgilenen varsa aracılığıyla bizimle irtibata geçmekten çekinmeyin
    E-mail: jasonfred469@gmail.com

  33. benedizione

    aprile 30, 2016 at 01:12

    Dopo essere stato in rapporto con il mio amante per cinque anni, ha rotto con me, e ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l’amore che ho per lui, lo pregai con tutto ciò, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. ma un giorno ho spiegato il mio problema a qualcuno on-line e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in incantesimo d’amore, non avevo altra scelta che di provare, ho spedito il mago, e lui mi ha detto che non c’era problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, mi ha detto tutto quello che ho bisogno di fornire per lanciare l’incantesimo, e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto, che voleva che tornassi a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato da lui, era così che abbiamo cominciato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all’unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema e che è diverso da tutti quelli falsi là fuori. Chiunque potrebbe essere necessario l’aiuto del mago, la sua e-mail: dregbosolutioncenter@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o niente.

  34. adriana zaimi

    maggio 8, 2016 at 23:02

    Sono una dona che o lavorato sempre ho un figlio con problemi di salute e un marito disocupato da 5 anni. Ho comprata una casa e non poso entrare per motivi di mancanza di soldi Abito Casalbuttano cremona e la cassa e a paderno Ponchielli Cremona in via Vida 29.La casa e piano terra con cortile e da fare teto e ristaurare .

  35. dr.marchbaida

    maggio 20, 2016 at 06:58

    Sei in debito? Avete bisogno di fare cassa per i costi di assistenza sanitaria o di pagare
    debiti o in uno stato di ripartizione finanziaria? Aspetta! Considerate vendere la vostra
    rene come opzione. Se si desidera vendere il tuo rene oggi. siamo Messaggio
    immediately.A rene è acquistato per un importo massimo di $ 150,000.00eru
    .La Fondazione Nazionale sta comprando nome kidney.My sano
    è il Dott marcia, sono un nefrologo nel rene Nazionale hospital.Our
    Ospedale è specializzata nella chirurgia renale e abbiamo anche trattare con l’acquisto e
    il trapianto di reni, con una vita un donatore corrispondente. Noi siamo
    situato in Indiana, Canada, Regno Unito, Turchia, Stati Uniti d’America, Malesia, Sud Africa ecc Se
    siete interessati a vendere o l’acquisto di reni di non esitate a
    contattarci via e-mail: (dr.marchbaida@gmail.com)

    In attesa di vostri risponde ….

    I migliori saluti….

    Dr.march baida

  36. paulistacharles

    giugno 9, 2016 at 21:29

    Ciao,
    Questo è di informare il pubblico generale che Charles Signor Paulista, un privato
    prestito mutuante si apre la possibilità finanziario per tutto che hanno bisogno di alcun
    aiuto finanziario. Diamo fuori prestito al 2% del tasso di interesse per gli individui, le imprese
    e in società sottoposte modo chiaro e comprensibile i termini e le condizioni. contatto
    noi oggi via e-mail all’indirizzo: (paulistacharles @ gmail.com)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *