Il duello televisivo tra Sarkozy e Hollande. Entrambi scaricano Berlusconi: “Era tuo amico”

By on maggio 3, 2012

text-align: center”>Il duello tv tra hollande e sarkozy che scaricano Berlusconi

Il faccia a faccia televisivo tra i due leader candidati alla Presidenza francese, Nicolas Sarkozy e François Hollande, è durato due ore e mezzo: trasmesso in diretta sulla tv francese, il match a ridosso del ballottaggio di domenica ha segnato risultati d’ascolto record, con 17,05 milioni di telespettatori. Tra nervosismi e battute al vetriolo, gli sfidanti hanno spaziato a tutto campo sulle tematiche della campagna elettorale: dall’occupazione alla politica fiscale, dalle pensioni ai tagli alla spesa, dal debito pubblico all’asse franco-tedesco in Europa. Il tutto condito da attacchi personali sferrati da ambedue le parti: come quando, dopo soli dieci minuti dal’inizio del confronto, Sarkozy sottolinea la scorretteza del rivale, colpevole di “non aver detto una parola” quando in campagna elettorale i socialisti lo hanno “paragonato a al maresciallo Petain“, aggiungendo sarcastico “perchè no a Hitler“. La replica di Hollande non si è fatta attendere: “Monsieur Sarkozy, fare la vittima vi riesce male. Usciamo da cinque anni in cui la Francia e’ stata divisa, e’ stata ferita“.

Nel duello a due non sono mancati i riferimenti al nostro Paese, in particolare ai rapporti della Francia con l’ex Presidente Silvio Berlusconi. Ha esordito Hollande, manifestando di essere in sintonia con l’attuale premier: “Anche Mario Monti, che non ha la mia stessa sensibilità politica, è cosciente che non si puo’ vivere in recessione (…) e che si deve puntare sulla crescita“. Ma il discorso si è spostato ben presto sull’ingombrante figura di Berlusconi, scaricato senza mezzi termini da entrambi i leader. Hollande ha sottolineato l’amicizia più volte sbandierata tra il Cavaliere e Sarkozy: “è tuo amico, state nello stesso partito (in Europa, ndr), il Ppe”  ha detto al rivale. Il presidente uscente ha replicato abbastanza infastidito negando i suoi rapporti con Berlusconi: “non è mio amico, forse tuo, visto che ha auspicato la tua elezione (…) non appartiene al Ppe“.

dibattito-tv-hollande-sarkozy

L’Italia, secondo Hollande è stata “governata per anni da Silvio Berlusconi, con pessime gestioni“: una tendenza invertita dall’attuale governo tecnico. Insomma, nessuno gradisce l’accostamento al Cavaliere: il suo fallimento politico è sotto gli occhi di tutti e gli scandali sessuali che lo hanno travolto hanno fatto il giro del mondo, mettendolo alla berlina un po’ ovunque. Nicolas Sarkozy non è nuovo ad uscite del genere: aveva già dato segnali evidenti di voler scaricare il premier Berlusconi nell’ottobre scorso, quando al termine del Consiglio dell’Unione europea, insieme alla cancelliera tedesca Angela Merkel, prima di rispondere alle domande sull’Italia da parte dei giornalisti in conferenza stampa, era scoppiato a ridere insieme alla collega e a tutta la sala stampa. Si vede che anche lui è un seguace della teoria “negare, negare, negare“. Per la serie: “Berlusconi chi?

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *