Le tre rose di Eva. Chi ha ucciso Luca Monforte? Riassunto della settima puntata

By on maggio 17, 2012

text-align: center”>Le tre rose di Eva riassunto settima puntata

Gli intrighi della fiction Le tre rose di Eva continuano ad appassionare i telespettatori di Canale5: ora il melodramma ha preso una piega decisamente noir. Al centro dell’intreccio ambientato tra i vigneti toscani (ma in realtà la serie è stata girata prevalentemente tra Umbria e Lazio), ci sono ora le vicende dell’omicidio di Luca Monforte e della misteriosa scomparsa di Eva (Barbara De Rossi), la madre delle tre sorelle Taviani. I misteri che riemergono dal passato sono sempre più in pericolo: nonostante la setta guidata da Ruggero Camerana (Luca Ward) cerchi in ogni modo di salvaguardare i propri loschi segreti, ormai l’innocenza di Aurora (Anna Safroncik), l’eroina romantica protagonista della serie, è stata acclarata. Non resta che scoprire cosa c’è dietro i misteriosi delitti di Villalba. Ecco cosa è successo nella puntata in onda ieri sera.

Monsignor Krauss (Paolo Maria Scalondro) testimonia davanti ai giudici l’innocenza di Aurora: ora la famiglia Taviani può andare in giro per le strade di Villalba a testa alta. Alessandro (Roberto Farnesi) cerca invano il perdono di Aurora ed è deciso a scoprire l’assassino di suo padre. Così si reca alla villa sulla costa francese che l’uomo aveva comprato per convivere con Eva Taviani: qui trova un vecchio quotidiano che riporta la notizia dell’arresto di Aurora ed Eva è l’unica ad averlo potuto portare in quel posto. Che fine avrà fatto la donna? Aurora comincia a porsi domande su sua madre: la ragazza trova delle foto in una vecchia borsa della donna e le porta ad Alessandro affinchè scopra il significato del simbolo con le tre rose raffigurato in foto.

anna-safroncik-e-roberto-farnesi-le-tre-rose-di-eva

Dopo aver testimoniato in favore di Aurora, Krauss viene avvelenato: la setta guidata da Ruggiero Camerana ha inscenato il suo suicidio. Intanto Alessandro prende le carte del processo dallo studio dell’avvocato Scilla, intenzionato a scoprire chi è l’assassino di suo padre. Il maresciallo Corti (Edoardo Sylos Labini) si mette in contatto con lui chiedendogli 2 milioni di euro in cambio della verità e di informazioni preziose su Eva Taviani. Il telefono del maresciallo però è intercettato: Camerana scopre i suoi piani, ma non riesce a rintracciarlo.

Intanto un compratore è intenzionato al vino della riserva Taviani: per le tre sorelle è il primo passo verso la rinascita della tenuta Primaluce. Il merito è tutto di Edoardo (Luca Capuano): il ragazzo dichiara finalmente il suo amore ad Aurora, ma lei è ancora titubante. Intanto Tessa e Bruno (Giorgia Wurth e Francesco Arca) sono sempre più vicini: i due fanno l’amore, ma lei non ha intenzione di lasciare Ruggiero. Intanto le donne di casa Monforte sembrano nascondere molti segreti: Elena (Licia Nunez), ormai sempre più fragile, ricorda quando anni prima scoprì sua madre Livia (Fiorenza Marchegiani) intenta a lavare panni sporchi di sangue.

Alessandro si reca all’appuntamento con il maresciallo Corti: l’avvocato Scilla ne è al corrente e avverte Camerana, che si reca sul posto con i suoi uomini. Uno di loro spara al maresciallo Corti prima dello scambio: Alessandro rincorre l’assassino, ma viene travolto con l’auto da Camerana, che rinuncia ad ucciderlo perchè convinto che l’uomo stia morendo e che sia meglio simulare un incidente… Alessandro si salverà?

L’ottava puntata di Le tre rose di Eva vi aspetta mercoledì 9 maggio in prima serata su Canale5.

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *