Le tre rose di Eva: Edoardo e Aurora sempre più vicini. Riassunto della quinta puntata

By on maggio 3, 2012
le-tre-rose-di-eva-fiction-cast

text-align: center”>Le tre rose di Eva riassunto quinta puntata

Una nuova avvincente puntata di Le tre rose di Eva è andata in onda ieri in prima tv assoluta su Canale5: la saga familiare dei Monforte e delle sorelle Taviani si fa sempre più intricata, ma la quinta puntata di questo melodramma a tinte forti è stata caratterizzata soprattutto dall’evoluzione del filone sentimentale. La rivalità tra i fratelli Edoardo (Luca Capuano) e Alessandro Monforte (Roberto Farnesi) è ormai all’apice: i loro scontri continui hanno un solo motivo, la bella Aurora Taviani (Anna Safroncik), di cui entrambi sono innamorati, anche se Alessandro ha sposato Viola (Victoria Larchenko) e cerca inutilmente di dimenticare il suo primo amore. In conclusione della puntata, un colpo di scena ha segnato una svolta nella ricerca della verità sull’omicidio di Luca Monforte, quello per cui Aurora ha scontato ingiustamente otto anni di carcere. Ma andiamo con ordine.

La famiglia Monforte festeggia il ritorno di Matteo, il più giovane dei fratelli, dato per disperso in Afghanistan: il militare è tornato a Villalba sano e salvo, ma è in pena per la morte del suo copilota Roberto. Al rinfresco organizzato per il suo ritorno, Edoardo si presenta con Aurora, provocando la reazione infastidita della sua famiglia, primo fra tutti Alessandro, che non nasconde la sua irritazione per la vicinanza del fratello alla bella Taviani. La sua gelosia palese non sfugge alla sua sposa: Viola decide di affrontare Aurora e le confessa di sapere del tradimento di suo marito il giorno prima delle nozze, ma ribadisce la scelta di Alessandro di sposare lei. Alla discussione assiste Edoardo: scopre così che Aurora e Alessandro sono stati a letto insieme. Matteo è talmente sconvolto da respingere anche Marzia (Karin Proia) e da tentare il suicidio

anna-safroncik-e-roberto-farnesi-le-tre-rose-di-eva

Edoardo cerca di convincere Aurora a fidarsi di lui e soprattutto a non farsi più umiliare da Alessandro, che non ha mai creduto alla sua innocenza e ha preferito sposare un’altra donna. Intanto Laura (Elisabetta Pellini) rivela ad Edoardo di essere incinta: turbato dalla notizia, il ragazzo reagisce male, ma poi decide di assumersi la sua responsabilità di padre, pur non senza alcuna intenzione di avere una relazione con Laura. Una situazione inaccettabile per la donna, che così pensa bene di annunciare a suo marito Cesare di aspettare un bambino da lui. Tessa (Giorgia Wurth) decide di tornare con Ruggiero (Luca Ward), provocando la delusione di Bruno Attali (Francesco Arca): quest’ultimo subisce il ricatto di Camerana, se non smetterà di lavorare per le Taviani, l’imprenditore si riapproprierà della casa in cui l’enologo vive con sua figlia Clelia. Intanto Aurora e nonna Ottavia (Paola Pitagora) trovano in cantina una vecchia foto di Angela (Sara D’Amario) e la ragazza ricorda di averla vista in chiesa durante l’ultima omelia di don Riccardo (Kaspar Capparoni): le due donne chiedono informazioni al maresciallo Corti (Edoardo Sylos Labini), che però le liquida in malo modo.

La donna è stata chiusa in un convento da monsignor Kraus (Paolo Maria Scalondro), mentre la setta guidata da Ruggero Camerana manda l’avvocato Scilla dal maresciallo, per chidere le carte dell’indagine sull’omicidio Monforte: l’uomo non vuole cederle, perchè quei fascicoli sono la sua assicurazione sulla vita. Angela tenta il suicidio e in punto di morte chiede di vedere Aurora: le confessa di averla vista il giorno dell’omicido di Luca Monforte a Ponte di Pietra e le chiede scusa per non aver testimoniato prima in suo favore. Edoardo decide di fare una dichiarazione alla stampa in cui riferire le parole di Angela e scagionare definitivamente Aurora di fronte all’opinione pubblica, ma sul più bello viene interrotto dal maresciallo Corti. Secondo lui Angela non è attendibile in quanto faceva uso di psicofarmaci e per di più il giorno dell’omicidio era in chiesa e decine di testimoni possono confermarlo: il brigadiere Mancini e Alessandro decidono di verificare la plausibilità di questa versione. I due ipotizzano che Angela potesse essere realmente a Ponte di Pietra e poi aver raggiunto in auto la chiesa, con un’altra persona che per otto anni ha taciuto la verità sull’omicidio Monforte. Intanto qualcuno si introduce in casa del maresciallo per rubare le carte delle indagini: Corti decide di rifugiarsi nella sua casa di campagna insieme alle prove del caso Monforti. Aurora è sconvolta dal fatto che nessuno creda alla versione di Angela e si ubriaca: a prendersi cura di lei c’è Edoardo, che sembra sempre più coinvolto dalla ragazza. Intanto Alessandro è tormentato dal pensiero di Aurora, anche quando fa l’amore con Viola…

La sesta puntata di Le tre rose di Eva vi aspetta mercoledì 9 maggio in prima serata su Canale5.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *