“Lucarelli racconta” con riserbo ed eloquenza la storia di Nicola Calipari

By on

text-align: justify”>lucarelli racconta prima puntataCarlo Lucarelli è tornato, dopo un anno e mezzo di assenza, sul piccolo schermo con il suo nuovo Lucarelliracconta che si proporrà ogni lunedì sera su Rai Tre l’obiettivo di raccontare la vita e le gesta di persone che hanno dato la vita per rendere onore ai propri ideali. Persone coraggiose e piene di forza che non si sono piegate alle minacce e al panico perseverando nella propria missione e confidando nella verità. Stasera il primo protagonista analizzato dal giornalista è stato Nicola Calipari, il poliziotto dall’animo buono  e successivamente capo del reparto delle operazioni speciali del SIMI in Iraq, morto la notte del 4 marzo 2005 a Baghdad facendo da scudo a un’attentato rivolto alla giornalista Giuliana Sgrena, liberata da poco dai terroristi.

Carlo Lucarelli affronta il tutto con garbo, profondo rispetto e documentando la sua narrazione con immagini amatoriali e interviste alle persone più vicine a Calipari a cominciare dalla moglie che svela il carattere gentile e autoritario del marito, attento alla ricerca della verità e di un profondo senso di giustizia, per poi arrivare alla superstite Giuliana Sgrena ancora provata dall’uccisione del suo salvatore. La cornice del tragico episodio è ovviamente rappresentata dalle organizzazioni mafiose italiane, dal terrorismo e dalla difficile lotta contro la criminalità e la pericolosità di estremismi radicali e nocivi.

lucarelli-racconta-calipari

Riuscirà Lucarelli a contrastare l’avanzata inarrestabile della fiction di Rai Uno Una grande famiglia e i divertenti scherzi orditi da Luca e Paolo su Canale Cinque? All’auditel l’attesa risposta.

About Mario Manca

Specializzando in Televisione,Cinema e New Media presso Libera Università di Lingua e Comunicazione Iulm di Milano. Ama e segue la televisione da una vita e desidererebbe dare un contributo attivo alla creazione di un modello televisivo teso alla qualità e intelligenza informativa con interventi autoriali mirati. Il suo modello di critica televisiva è Aldo Grasso e Madonna è la sua artista musicale preferita.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *