Morgan, positivo al test tossicologico. E forse aspetta un figlio da Jessica Mazzoli

By on maggio 30, 2012

morgan jessica mazzoliE’ un periodo di notizie, questo, per Morgan. Notizie destinate a far parlare l’opinione pubblica, su questo non c’è dubbio. Ma andiamo con ordine. Circa un mese fa Marco Castoldi ha causato un incidente – per fortuna non grave, anche se una persona è rimasta ferita – nei pressi di Monza. Giunto in pronto soccorso è stato convinto a effettuare, insieme agli altri accertimenti, anche l’alcol test e il test tossicologico: ebbene, secondo quanto riporta il settimanale Vanity Fair, al primo sarebbe risultato negativo e al secondo positivo. Ergo, aveva assunto sostanze stupefacenti e sembra gli sia stata ritirata la patente.

La seconda notizia arriva invece dal settimanale Chi: pare che Jessica Mazzoli, ventenne compagna di Morgan, sia incinta. Al momento, però, non ci sono conferme. Per il cantante sarebbe la seconda paternità: nel 2001, dall’antico legame con Asia Argento (che recentemente ha dichiarato di praticare spesso l’autoerotismo), è infatti nata Anna Lou. Di certo, risultare positivo al test tossicologici e, allo stesso tempo, scoprire che è in arrivo un bebè… Beh, insomma, non è certo il massimo. Chissà come l’ha presa Jessica. Tra l’altro, dicono che al momento dell’incidente fosse presente anche lei, sul Suv bianco.

I due si sono conosciuti grazie a X Factor: lui giudice, lei concorrente. Morgan ha nutrito fin da subito un debole per la fanciulla ma “ho aspettato – è stato il suo racconto di qualche tempo fa – che venisse eliminata (e io volevo che vincesse) per chiederle la mano, provarci durante la gara sarebbe stato volgare”. Quando ha provato a darle il primo bacio, lei si è ritratta e gli ha ‘intimato’ di non giocare con la sua sensibilità. Ma Morgan non giocava, s’è innamorato sul serio. Pienamente ricambiato. La differenza di età? Non è un problema: “Non è che mi piacciano gli anziani – ha spiegato Jessica Mazzoli  – non ce l’ho quella perversione lì, però sono sempre stata con ragazzi più grandi. E poi turbolenze, temporali e tempeste ci accomunano: in un momento della mia vita io avevo bisogno di una cosa, anche Marco aveva bisogno di una cosa ed era la stessa cosa”.

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *